Calciomercato Live Juventus News/ Conte tenta lo sgambetto Witsel, ma la Cina… Ultime notizie, oggi 25 dicembre 2016 (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Juventus News, oggi 25 dicembre 2016: tutte le indiscrezioni, le voci, i commenti e le novità sulla sessione invernale dei bianconeri (aggiornamenti in diretta)

allegri_championsleague_conferenza
Foto LaPresse

La Juventus deve rinforzare il centrocampo assolutamente vista l’imminente partenza di Kwadwo Asamoah e Mario Lemina per la Coppa d’Africa. Due partenze che portano a un arrivo importante quello di Axel Witsel a un passo dai bianconeri già in estate quando nell’ultimo giorno di calciomercato fu la volontà di Mircea Lucescu, tecnico dello Zenit, a far saltare tutto. Il calciatore belga si è promesso alla Juventus, ma ci sono sulla strada che lo porta alla Juventus due ostacoli importanti. Il primo è rappresentato dalla Cina con il Corriere della Sera che sottolinea come un’offerta irrinunciabile potrebbe arrivare per il ragazzo da un club orientale e quindi mettergli dei dubbi sul suo accordo verbale più umano con la Juventus. Attenzione poi al Chelsea di Antonio Conte che secondo The Sun si sarebbe inserito all’ultimo nella trattativa e potrebbe sfruttare il fatto di mettergli il centrocampo nelle mani con magari anche un ingaggio maggiore. La Juventus riflette, ma è pronta a mettere le mani sul calciatore.

La Juventus valuta sempre nuove piste per il centrocampo vista l’imminente esigenza di rimpolpare un reparto che nel mese di gennaio dovrebbe perdere Mario Lemina e Kwadwo Asamoah pronti a partire per la Coppa d’Africa. Secondo quanto riporta TuttoJuve in Francia ritorna molto forte il nome di Bakayoko calciatore del Monaco che già in estate era stato accostato al club bianconero. Il portale che si occupa di Juventus ha però sottolineato come non ci siano al momento conferme su questa possibile pista. Tiemoue Bakayoko è un centrocampista classe 1994 dotato di fisicità, è alto 184 centimetri, e anche di buona tecnica. E’ stato pescato quando aveva appena venti anni dal Rennes con il Monaco che ha iniziato a dargli sempre più spazio. In questa stagione però ha collezionato appena cinque presenze anche se è stato praticamente una pedina inamovibile in Champions League. Probabile che la Juventus lo stia valutando per il futuro ma anche che servano calciatori di maggior esperienza per vincere subito in Italia e soprattutto in Europa. Per questo i nomi di Toni Kroos e Axel Witsel rimangono quelli più realistici anche se il tedesco non potrebbe giocare in Europa.

È un calciatore della Juventus: lo diventerà ufficialmente all’apertura del calciomercato invernale, lo sarà nei fatti non prima di giugno 2018, a meno che ovviamente non si decida di accelerare il trasferimento. Ieri avevamo riportato la notizia delle visite mediche che Caldara avrebbe già superato per la società bianconera, ora arrivano anche le parole, rilasciate a L’Eco di Bergamo, dal presidente orobico Antonio Percassi. “Confermo che la Juventus ha anticipato tutti” ha detto il patron dell’Atalanta. “Se dovesse chiudere l’operazione avremo tutti vantaggi evidenti”. Questo perchè il calciatore potrà rimanere per un anno e mezzo a Bergamo e, giocando titolare, crescere ulteriormente; poi perchè la Juventus acquista un centrale di grande prospettiva ma già pronto ora per essere un protagonista in Serie A e infine, come Percassi ha detto, perchè “adesso l’Atalanta è in una posizione di forza in altre possibili trattative, questo colpo può cambiare la nostra storia”. Percassi ha voluto ringraziare il figlio Luca e il direttore sportivo Giovanni Sartori per questo affare di calciomercato; dal punto di vista della Juventus si tratta di un ottimo colpo che va a rinforzare la difesa per il futuro. Leonardo Bonucci ha rinnovato pochi giorni fa, Daniele Rugani (22 anni) sta disputando una stagione da titolare e sta crescendo tantissimo, tra un anno mezzo Caldara potrebbe essere il terzo difensore di un ipotetico reparto a tre, o rappresentare la prima alternativa al centro dello schieramento a quattro. Ancora una volta dunque la Juventus dimostra di sapersi muovere in anticipo; Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini infatti non dureranno in eterno e i bianconeri stanno già pensando a come rimpiazzarli sul calciomercato.

Il primo colpo di calciomercato della Juventus ha un nome e un cognome. Si tratta di Mattia Caldara, da settimane promesso sposo bianconero. La trattativa è virtualmente chiusa, dal momento che il difensore dell’Atalanta sarebbe già stato sottoposto alle visite mediche di rito e le avrebbe superate con successo. Secondo quanto riferito da La Gazzetta dello Sport, Caldara non era in campo nell’ultima partita di campionato disputata dai bergamaschi (Atalanta-Empoli) proprio perché il ragazzo, il giorno dopo, avrebbe dovuto effettuare le visite con il club bianconero. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a gennaio, anche se Caldara continuerà a giocare nell’Atalanta fino all’estate 2018. In casa Juventus, sul fronte delle uscite, c’è invece da monitorare la situazione di Benatia, richiesto all’estero dallo Spartak Mosca. Aria di rinnovamento nel reparto arretrato dei bianconeri: Caldara è il primo rinforzo.

Il calciomercato della Juventus entra già nel vivo, a pochi giorni dall’apertura ufficiale. Nel mirino dei bianconeri c’è un giovane promettente della Serie B italiana: Riccardo Orsolini dell’Ascoli. Il classe ’97 ha così parlato ai microfoni di Sky Sport dell’interessamento di numerosi top club: “Faccio fatica un po’ a parlare di queste cose. Il solo pensiero mi fa venire la pelle d’oca. Sarebbe il coronamento di un percorso iniziato tanti anni fa, ma sicuramente ti da gli stimoli giusti per andare avanti. Quando ho capito l’interesse di grandi club di Serie A ho avuto grande carica, sono felice e soddisfatto. Il Milan? E’ una realtà distante da quella mia attuale. Preferisco non entrarci. Adesso penso solo all’Ascoli e agli obiettivi primari come squadra. Quello che verrà lo vedremo in futuro”. Intanto, in casa Juve, attenzione anche alle parole di Giorgio Chiellini a sc.qa: “Futuro in Cina? Ognuno fa le proprie scelte. Non posso parlare ora del mio futuro in Cina, Qatar o Mls. Voglio giocare ancora per la Juventus”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori