Diretta/ Sassari-Torino (risultato finale 96-64): la Dinamo domina al PalaSerradimigni (basket Lega A 2016, oggi 27 dicembre)

- La Redazione

Diretta Sassari-Torino, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca al PalaSerradimigni ed è valida per la tredicesima giornata del campionato di basket Lega A

Sassari_Lacey
LaPresse - immagine di repertorio

A pochi minuti da Sassari-Torino, la società isolana sembra aver confermato la fiducia in coach Federico Pasquini. Lo srive Spicchi d’Arancia; la Dinamo per il momento non avrebbe intenzione di cambiare la sua guida tecnica, questo anche perchè Pasquini ricopre anche la carica di General Manager (che aveva tenuto quando aveva preso il posto di Marco Calvani in panchina). Il cambio di allenatore avverrebbe soltanto qualora lo stesso coach dovesse rassegnare le proprie dimissioni; a quel punto il principale indiziato potrebbe essere come già scritto Gianmarco Pozzecco, il cui ultimo incarico era stato a Varese nella stagione 2014-2015 (esonerato a campionato in corso). Una decisa inversione di tendenza in ogni caso per il Banco che, dopo gli oltre sei anni con Meo Sacchetti (che ha vinto scudetto, Supercoppa e due volte la Coppa Italia) ha già visto alternarsi in panchina Calvani e Pasquini nel giro di un anno e adesso potrebbe arrivare al terzo coach dopo il tricolore. 

Ci avviciniamo alla palla a due di Sassari-Torino; nel dopogara della sfida contro Reggio Emilia, Frank Vitucci ha iniziato ringraziando tutto il suo staff per il lavoro svolto e ha dedicato ai suoi collaboratori questa vittoria così importante per la Fiat. Per il tecnico dei piemontesi è stato importantissimo l’atteggiamento dei suoi ragazzi, che sono stati capaci di superare l’assenza di capitan Poeta puntando ancora di più sul collettivo, con una distribuzione di punti ottimale. Una menzione particolare anche per il play Chris Wright, che ha giocato anche se in condizioni non ottimali, ma sempre in grado di dirigere al meglio i compagni. Vitucci ha voluto sottolineare anche le palle perse, 15, un po’ troppe per il coach ma sicuramente dovute anche alla prestazione della Grissin Bon che rimane pur sempre una grande squadra. Buona anche la fase difensiva con l’attacco della Pallacanestro Reggiana che è stato limitato; oltretutto aver vinto contro una formazione che veniva a Torino cercando il riscatto, dopo essere già caduta sul parquet di Varese, secondo Vitucci è stato ancor più importante. 

Sassari-Torino, che sarà diretta dalla terna arbitrale Seghetti-Martolini-Borgioni, si gioca alle ore 20:30 di martedì 27 dicembre per la tredicesima giornata del campionato di basket Lega A 2016-2017. Sassari ha perso nell’ultima gara di campionato a Capo D’Orlando sprecando l’ampio vantaggio che si era conquistata ed anche nell’ultimo turno di Champions League ha ottenuto lo stesso risultato contro i non irresistibili belgi dello Charleroi.

Per Sassari sembra profilarsi il cambio di guida tecnica, ed alcune fonti di agenzia hanno ipotizzato il possibile arrivo sulla panchina sassarese di Gianmarco Pozzecco, ma una nota ufficiale della società, a firma del presidente Sardara ha escluso questa possibilità, e confermato Pasquini, che oltre che l’allenatore, è anche il direttore sportivo della Dinamo Banco di Sardegna, che però non può fallire questo incontro, che offre le ultime chance di rimanere incollati alle posizioni da Final Eight di Coppa Italia. 

In classifica la Dinamo Sassari è inserita nel quartetto a quota 10, ed insegue a due punti di distanza proprio la Fiat Torino, per cui con un successo casalingo la supererebbe per via dello scontro diretto. La formazione di Pasquini deve però interrompere un trend che l’ha vista soccombere in cinque delle ultime sei gare disputate, con due sconfitte arrivare proprio sul parquet di casa prima della vittoria contro la Dolomiti Energia nell’ultimo match disputato al PalaSerradimigni. Torino dal canto suo, si gode il momentaneo approdo alle “Final Eight” ed ha vinto quattro delle ultime sei gare di campionato, anche se nell’ultima trasferta si è vista battere dalla The Flexx Pistoia. 

Nella gara disputata sul campo dell’Orlandina, la Dinamo Sassari ha gettato al vento una grande possibilità di vittoria sprecando i 17 punti di vantaggio che aveva accumulato nei confronti dei siciliani. La formazione di Pasquini anche in questa gara ha mostrato quello che è il suo maggiore difetto in questa prima parte di campionato, la mancanza di continuità.

In avvio ed anche fino all’intervallo, Sassari sembrava padrona dell’incontro, grazie alle buone prestazioni della coppia Stipcevic-Savanovic, ma nella ripresa, con l’aumentata pressione difensiva e le migliori scelte in attacco dell’Orlandina, si è come sciolta, non riuscendo più a trovare fluidità difensiva. Trevor Lacey ci ha provato con soluzioni individuali, ma è mancato proprio il gioco di squadra ed anche l’impatto di Bell questa volta non è stato determinante. Nelle file della squadra di Pasquini alla fine sono andati in doppia cifra, oltre a Savanovic e Stipcevic, anche Carter e Lacey.

Nell’incontro con Reggio Emilia, la Fiat Torino ha trovato i due punti che le danno speranza per le “Final Eight” di coppa, potendo contare su un White in grande giornata, ma anche su una prova di squadra maiuscola, con una crescita importante dal punto di vista difensivo. Per La Fiat è stata importante anche la vincita nel confronto a rimbalzo, 38 – 28 alla fine per i torinesi, che ha consentito di giocare molti più palloni rispetto agli avversari. White ha aggredito immediatamente la partita, segnando 12 dei suoi 24 punti nel primo quarto, e Washington chiude i primi 10 minuti con una schiacciata che porta le due squadre al primo mini intervallo sul 24 – 18.

Nel secondo quarto esordisce anche Davide Parente, vista l’assenza di Poeta, poi si mette in luce Mazzola e nel proseguo Harvey. All’intervallo Torino conduce con il vantaggio in doppia cifra, 49 – 37. La grande pressione difensiva degli uomini di Vitucci porta la Fiat anche a + 15 nel terzo quarto, poi la Reggiana lima un po lo svantaggio che al 30esimo torna ad essere di 12 punti. Nell’ultima frazione calano i ritmi, con Torino che cerca di controllare e ci riesce chiudendo 85 – 73.

Al PalaSerradimigni Sassari manda in campo un quintetto base con Bell play, affiancato in guardia dall’ex Pesaro, Lacey, Carter come ala piccola, con Savanovic e Lydeka sottocanestro. Starting five abituale per coach Vitucci, che schiera la Fiat Torino, con Wright, Wilson, Harvey, Washington e White.

Sassari-Torino sarà trasmessa in diretta tv da Rete 7, il canale che – al netto di dirette assegnate a Rai o Sky – trasmette tutte le partite esterne nella stagione della Fiat. Salvo variazioni nel palinsesto, la diretta streaming video sarà garantita su www.rete7.it; ricordiamo inoltre che sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete tutte le informazioni utili su questa partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori