Calciomercato Milan/ News: Suso si arrabbia per Deulofeu! Ultime notizie, oggi 31 dicembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato live Milan news: ultime notizie e aggiornamenti in diretta di oggi, venerdì 31 dicembre 2016. Luiz Adriano è vicino allo Spartak Mosca, spunta intanto l’idea Borini

moretti_luizadriano
Il brasiliano Luiz Adriano (a destra), 29 anni, attaccante (LAPRESSE)

Fabio Borini e Riccardo Orsolini: no. Gerard Deulofeu: sì. Il primo colpo “cinese” del ds in pectore Mirabelli, mentre Adriano Galliani si occupa delle cessioni come quella di Luiz Adriano che avrebbe ormai firmato per lo Spatak Mosca. Mancano però le visite mediche e quindi il condizionale è d’obbligo! Le prime mosse del calciomercato invernale del Milan prendono forma. Se per Borini e Orsolini i rossoneri hanno incassato il rifiuto sia dei cinesi che delle rispettive squadre dei due giocatori, per Deulofeu è arrivata una inaspettata fumata bianca. Inaspettata perché nessuno si sarebbe immaginato che il Milan avesse messo nel mirino il giovane spagnolo, classe ’93, in forza all’Everton. Dalla Spagna Marca conferma l’indiscrezione: Deulofeu è vicinissimo al Milan. La formula del trasferimento dell’ex Barcellona è quella del prestito secco fino al termine della stagione. Intanto nelle prossime ore il Diavolo dovrebbe salutare Luiz Adriano, a un passo dal trasferimento in Russia nelle fila dello Spartak Mosca. Deulofeu è il primo tassello del calciomercato invernale. Adesso si attendono altri colpi low cost, soprattutto a centrocampo. Purtroppo questa notizia di calciomercato che ha esaltato i tifosi milanisti non ha reso felice Suso che avrebbe fatto sapere del suo disappunto a Galliani. Il Milan non ha coppe, senza cessioni, in attacco gli uomini a disposizione di Montella sono tanti, per Suso un nuovo tassello aumenterebbe la concorrenza e verrebbe visto come un attestato di sfiducia verso chi già è in rosa. vedremo come andrà a finire. 

È il nuovo nome del calciomercato del Milan. Tanto clamore ieri su tutta la stampa e i media italiani come se il Milan stesse per comprare Cristiano Ronaldo. C’è un forte interesse sulle vicende rossonere, forse anche eccessivo. Stavolta hanno dato per fatta e chiusa una trattativa che forse, ce lo augutiamo, andrà in porto ma che per ora rimane una idea importante di calciomercato. Non ancora una trattativa. Deulofeu, il giovane talento spagnolo ha le caratteristiche ideali per il gioco di Vincenzo Montella e i rossoneri sono in pressing. Deulofeu ha totalizzato una serie di primati con la nazionale under 21 e potrebbe conquistarne un altro anche in Serie A: sarebbe infatti il primo calciatore ad aver messo d’accordo entrambe le anime del club, come ha sottolineato il quotidiano La Gazzetta dello Sport. L’affare con l’Everton deve ancora cominciare, ma Adriano Galliani è pronto a riallacciare i contatti con gli inglesi. Nel frattempo Gerard sta ricoprendo un ruolo molto importante nell’operazione che porterebbe la cordata cinese – rappresentata da Marco Fassone – al Milan. Deolofeu arriverebbe al Milan con la formula del prestito secco dalla Premier: trattativa pronta scaldarsi, la trattativa può cominciare.

Al Milan salva Mbaye Niang. L’idea è di un Milan di talento e giovane. Non è di sicuro il momento migliore della sua carriera per Niang. Dopo due rigori falliti di fila il calciatore è stato messo da parte per tutti i centoventi minuti di Supercoppa Italiana da Vincenzo Montella. E’ così con l’incombente arrivo della sessione di calciomercato di riparazione di gennaio che tornano le voci su una sua possibile cessione. Secondo quanto riportato da MilanNews.it pare però che la società rossonera non stia prendendo in considerazione questa ipotesi col calciatore che dovrebbe rimanere a Milano anche se con la volontà di ripartire dal basso e di dimostrare tutte le sue qualità. Il Milan valuta anche la situazione dal punto di vista di alcune dinamiche dicalciomercato. Il valore di Niang al momento non è altissimo e il francese è un classe 1994 che sicuramente può solo migliorare. Non si vuole quindi rischiare di perdere un calciatore potenzialmente così importante. Certo è però che le cose devono cambiare e Niang dovrà trovare continuità per fare bene anche in rossonero.

Il Milan ha messo nel mirino il giovane talento dell’Ascoli, Riccardo Orsolini, attaccante seguito con grande interesse dalle big italiane. I bianconeri lo valutano circa tre milioni di euro e il club meneghino – come riportano i colleghi della Gazzetta dello Sport – dovrà fare i conti con l’alleanza tra Juventus e Atalanta per il giocatore, con i bergamaschi che lo prenderebbero volentieri in prestito. Intanto dalle pagine di Libero arrivano le dichiarazioni di fine anno di Silvio Berlusconi, che ha confermato il passaggio di mano:  “La trattativa con i cinesi – ha dichiarato il patron dei diavoli – è già andata a buon esito. Ci hanno solo chiesto più tempo per ragioni tecniche e burocratiche, per questo abbiamo concesso una proroga nei pagamenti”.Berlusconi, tra le altre cose, ha parlato anche della straordinaria vittoria in Supercoppa: “Nel frattempo il Milan ha portato a casa un altro trofeo, la Supercoppa Italiana, e con questo mi sono affiancato a Santiago Bernabeu, il mitico presidente del Real Madrid. Siamo i due presidenti di club che hanno vinto di più nella storia del calcio mondiale. Non mi sembra di potermi lamentare”.

In mezzo allo scetticismo generale, il Milan piazza il suo primo colpo a sorpresa del calciomercato invernale. I rossoneri hanno chiuso con l’Everton per il trasferimento a Milanello di Gerard Deulofeu. Un colpo alla Walter Sabatini: il giovane attaccante è un pupillo dell’ex ds della Roma e chissà se il vecchio amico Galliani avrà chiesto un cosniglio al grande maestro del calciomercato. Noi giuriamo che è andata così- La formula dell’operazione è quella del prestito secco. Deulofeu, cresciuto nel vivaio del Barcellona e lanciato nel calcio che conta proprio dai bluagrana, è un duttile attaccante classe ’94 che ha già accumulato una notevole esperienza in Premier League con l’Everton e in Liga con la maglia del Siviglia. Lo spagnolo sarà l’alternativa ideale a Suso e Niang nel tridente offensivo di Vincenzo Montella. Il Milan è riuscito a chiudere per Deulofeu anticipando la concorrenza di diversi club, tra cui il Deportivo La Coruna. Con l’arrivo dell’ex Barça appaiono quasi scontati gli addii di Keisuke Honda e Luiz Adriano.

Gabriel Paletta è ormai diventato un punto fermo della difesa del Milan con Vincenzo Montella che ha trovato nella coppia formata con Alessio Romagnoli uno dei suoi segreti. E’ così che già ora si inizia a riflettere sul rinnovo del contratto del calciatore che andrà in scadenza nel giugno del 2018. Non si vuole infatti correre il rischio di vedere Paletta affrontare una stagione con il contratto in scadenza. Difensore classe 1986 è arrivato in Italia nell’estate del 2010 al Parma per affermarsi per cinque stagioni, guadagnandosi una maglia anche per la sfortunata spedizione dei Mondiali in Brasile del 2014. L’anno scorso il calciatore era stato protagonista di un’ottima stagione in prestito all’Atalanta per poi tornare in rossonero a dire il vero senza grandissime prospettive. Dopo vari esperimenti però Vincenzo Montella ha deciso di puntare su di lui e il Milan non rinuncerà di certo a lui per le prossime stagioni.

È un giocatore dello Spartak Mosca. Non c’è l’ufficialità, ma ormai mancano davvero solo le visite mediche come riporta MilanNews.it che parla di accordo già firmato. Il brasiliano è un attaccante classe 1987 che era arrivato al Milan nell’estate del 2015. Già nella sessione di calciomercato di gennaio Luiz Adriano era prossimo a lasciare i rossoneri e aveva addirittura posato per il club cinese Jiangsu prima di volare in Cina e poi tornare a Milano clamorosamente. E’ per questo che non ci si può sbilanciare, per un precedente che non fa ben sperare fino a che non ci saranno proprio le condizioni per essere certi del suo passaggio al club russo. Le notizie però che arrivano dalla redazione di MilanNews parlano di accordi firmati e di una situazione ormai decisa. Staremo a vedere.

Il calciomercato invernale del Milan non dovrebbe registrare importanti colpi in entrata. Al contrario, i nuovi innesti saranno minimi e arriveranno soltanto dopo la partenza di altri giocatori già presenti in rosa. Tra questi citiamo i nomi di Luiz Adriano e Keisuke Honda. Il primo è vicino allo Spartak Mosca mentre il secondo ha ricevuto dei sondaggi da diversi club di Mls, compreso quello dei Los Angeles Galaxy. Honda piace a molte squadre cinesi ma il suo agente e fratello, Hiro Honda, ha glissato l’ipotesi asiatica: “Preferiamo sicuramente l’MLS. Siamo stati in contatto con diversi club cinesi – ha detto Hiro a Japan Yaooh Sportma abbiamo rifiutato le loro offerte anche per i problemi di ambientamento che Keisuke avrebbe in Cina“. Nelle ultime ore, intanto, è giunta una nuova voce di mercato, relativa a un possibile scambio di portieri con il Cagliari. Secondo quanto riferito da Sky Sport, Gabriel potrebbe salutare Milanello e approdare in Sardegna mentre Marco Storari sarebbe pronto a fare il percorso inverso. Per Storari si tratterebbe di un ritorno, visto che il portiere è già stato rossonero nella seconda parte del 2007 e dal 2009 al gennaio 2010.

Il calciomercato del Milan non passa soltanto da nuovi e ipotetici acquisti, ma anche e soprattutto dalla conferma dei giocatori più importanti della rosa. I rossoneri sono stati bravi a costruire in casa l’ossatura della formazione del futuro, puntando su uno zoccolo duro di elementi provenienti dal vivaio. Le prestazioni sempre più convincenti del “Milan dei giovani” hanno attirato l’attenzione di numersi top club europei, desiderosi di strappare al Diavolo i suoi pezzi da novanta con offerte davvero interessanti. Per evitare una pericolsa diaspora, i rossoneri hanno già iniziato a lavorare sui rinnovi contrattuali. Al momento – fa notare Il Corriere dello Sport – sarebbe stata trovata l’intesa soltanto per la firma di Bonaventura, con un prolungamento fino al 2020 a ingaggio raddoppiato da 1 a 2 milioni di euro. L’ufficialità arriverà nei prossimi giorni, quando Galliani rientrerà dal Brasile. Le altre necessità impellenti sono quelle relative a Donnarumma, De Sciglio, Romagnoli e Locatelli. Per il portiere si dovrà attendere almeno il 25 febbraio, giorno in cui “Gigio” diventerà maggiorenne. L’intenzione del Milan è quella di blindare il giocatore con un ricco quinquennale ma sullo sfondo appare l’ombra di Raiola, che intende prima capire chi sono i nuovi propietari cinesi del club e che progetti hanno per il futuro. Per Suso si parla di un rinnovo fino al 2021; De Sciglio, Romagnoli e Locatelli dovranno formare la spina dorsale per i prossimi anni e i cinesi faranno di tutto per bloccarli. Restano dubbi per i rinnovi di Paletta e Niang: il primo per via dell’età non più rosea (31 anni), il secondo per un contratto già in essere fino al 2019. La necessità, dunque, non è assoluta.

Con la cessione di Luiz Adriano in Russia dovrebbe aprirsi ufficialmente il calciomercato di gennaio del Milan. Stando alle ultime news, i rossoneri sono molto vicini all’intesa totale con lo Spartak Mosca, avendo già raggiunto l’accordo con l’agente dell’attaccante Gilmar Veloz. Un affare che permetterà al Milan di risparmiare circa 10 milioni di euro, perché l’attuale contratto di Luiz Adriano scade nel 2020 e prevede uno stipendio di 3 milioni di euro a stagione. SkySport24 ha confermato che la cessione sta per andare in porto, per un Milan che quindi guadagnerà un minimo d’autonomia in più nella prossima finestra di calciomercato. Adriano Galliani spera di raggranellare qualche altro milione da ulteriori operazioni in uscita: in tal senso i giocatori sul piede di partenza dovrebbero essere il difensore brasiliano Rodrigo Ely, il laterale argentino Leonel Vangioni e il centrocampista giapponese Keisuke Honda. In questi ultimi due casi il Milan realizzerebbe plusvalenze, perché Vangioni e Honda sono arrivati in rossonero a parametro zero.

Nell’imminente calciomercato invernale, il Milan cercherà anzitutto un regista di centrocampo; sappiamo però che Galliani è sempre pronto a cogliere le occasioni che si presentano ed apparecchiare affari low cost. In quest’ottica vanno inquadrate le voci di calciomercato rimbalzate dall’Inghilterra e in particolare dal quotidiano Daily Mail, secondo cui il Milan starebbe facendo un pensiero al prestito di Fabio Borini. L’attaccante romano, classe 1991, milita nel Sunderland e nel boxing day della Premier League ha firmato il suo primo gol stagionale, buono solo per l’onore nel ko per 3-1 sul campo del Manchester United. Secondo quanto riportato oltremanica il Milan vuole proporre al Sunderland il prestito della venticinquenne punta, con diritto di riscatto da poter esercitare a fine stagione; su Borini, scrive sempre il Daily Mail, ci sarebbe anche la Roma e in questo caso si tratterebbe di un ritorno, avendo il giocatore già vestito la maglia giallorossa nella stagione 2011-2012. Vedremo se nei prossimi giorni questi rumors di calciomercato troveranno riscontri da casa Milan. Da segnalare però anche le dichiarazioni dell’agente di Borini, Roberto De Fanti, che al portale pagineromaniste.com ha smentito la possibilità che il giocatore cambi squadra a gennaio. Basterà per rimviare tutti ii discorsi all’estate?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori