CALCIOMERCATO ROMA/ News: grandi manovre in attacco: ma solo in prestito! Ultime notizie, oggi 31 dicembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato live Roma news: ultime notizie e aggiornamenti in diretta di oggi, sabato 31 dicembre 2016. Torna di moda il nome di Wilshere, ma non per la sessione di riparazione.

rudiger_dzeko_olimpico
Foto LaPresse

Il primo obiettivo del calciomercato invernale della Roma è sicuramente trovare un sostituto di Salah. I giallorossi vogliono arricchire il proprio centrocampo e dopo aver perso Tomas Rincon dal Genoa, nelle ultime ore i capitolini hanno effettuato un sondaggio per Sanson del Montpellier. Tuttavia, come riferito dal quotidiano Il Tempo, la società romanista ha segnato un nuovo nome sul proprio taccuino: si tratta di Roberto Gagliardini, gioiello dell’Atalanta. Il nerazzurro è già ambito da Juventus, Inter e Milan: i giallorossi sono pronti ad inserirsi, con l’obiettivo di far decollare l’affare per l’estate. Servono venti milioni di euro, la Roma vuole provarci. A proposito di calciomercato, in una recente intervista, il direttore generale Baldissoni si è così espresso: “La Roma è una squadra già competitiva che ha un organico già ampio, con tanti giocatori che vogliono essere protagonisti. Non è tanto la qualità di un giocatore ma la gestione dell’intero gruppo a fare la differenza. Valutate tutte queste cose si penserà a come operare. Qualcosa si farà”.

CALCIOMERCATO LIVE ROMA NEWS: JESÈ SI AVVICINA AI GIALLOROSSI. IL PUNTO DELLA SITUAZIONE (OGGI, 31 DICEMBRE 2016)  – Jesé in viaggio da Parigi a Roma? La Roma è sempre alla ricerca di un vice Salah. La priorità del calciomercato invernale dei giallorossi sarà quella di regalare a Luciano Spalletti un esterno offensivo di livello in grado di sostituire l’egiziano, che sarà impegnato per tutto il mese di gennaio con l’Egitto in Coppa d’Africa. Se il discorso per Anwar El Ghazi resta in fase di stallo, lo stesso non può dirsi per Jesè Rodriguez. Lo spagnolo è vicino alla Roma. L’ex Real Madrid, ora al Paris Saint-Germain, accetterebbe volentieri il trasferimento in giallorosso. Jesé è stato vicino al Las Palmas ma la trattativa si è arenata, come conferma il presidente del club delle Canarie, Miguel Angel Ramirez: “Il giocatore vuole venire da noi ma è del Psg e ha uno stipendio molto alto. Anche Liverpool, Milan e Roma lo vogliono e sono pronte a pagargli l’ingaggio. Noi non riusciamo a permettercelo”. Insomma, scalzato il Las Palmas la Roma apparirebbe in vantaggio su rossoneri e Reds. L’unico ostacolo è rappresentato dallo stipendio di 3,5 milioni di euro che percepisce Jesè. I giallorossi sono disposti a pagarlo nella sua totalità? L’operazione si farà con un prestito secco. E la condizione posta dalla Roma per non sobbarcarsi di un altro stipendio troppo oneroso in caso di flop.

La Roma continua a muoversi sul fronte del calciomercato e continua a cercare l’esterno di attacco, al momento una priorità per i giallorossi. La sensazione è che non ci saranno colpi sensazionali, ma il club capitolino vuole comunque rispondere alle mosse delle concorrenti. Il direttore sportivo Massara sta vagliando alcune soluzioni, mentre Juventus e Napoli si sono già accaparrate Tomas Rincon e Leonardo Pavoletti dal Genoa. I tifosi della Roma si attendo un colpo per la campagna rafforzamenti e allo stato attuale i nomi in ballo sono quelli di Jesè del Psg e di El Ghazi dell’Ajax. Lo spagnolo è in vantaggio, visti e considerati gli ottimi rapporti che i giallorossi hanno con Parigi. Secondo le ultime indiscrezioni si lavora per un prestito, col Psg che sembra disponibile. Più complicata la soluzione El Ghazi, anche se la Roma resta vigile e farà un altro tentativo. 

Il nome di Jack Wilshere torna d’attualità per il calciomercato della Roma anche se non per la sessione di riparazione. Se ne riparlerà infatti in estate come sottolinea il Daily Star che spiega come la volontà della Roma sul calciatore di proprietà dell’Arsenal, ora in prestito al Bornemouth, non sia cambiata rispetto all’estate scorsa quando era stato fatto un serio tentativo per portarlo in giallorosso. Attenzione però perchè sul calciatore inglese è sempre vigile anche il Milan. Wilshere è un classe 1992 che è cresciuto nell’Arsenal. Dopo una breve esperienza in prestito al Bolton il calciatore ha vissuto cinque anni da protagonista coi gunners per poi essere ceduto in prestito al Bournemouth visti i continui problemi fisici accusati nelle ultime stagioni. Staremo a vedere se l’opzione diventerà interessante per la Roma di Luciano Spalletti.

La Roma ha diversi calciatori in prestito che stanno crescendo e maturando molto rapidamente. Tra questi c’è sicuramente Lukasz Skorupski, giovane portiere che all’Empoli sta facendo la differenza. In questa sessione di calciomercato il ragazzo non dovrebbe muoversi, ma la prossima stagione per lui potrebbe avvenire uno step intermedio tra la squadra toscana e quella giallorossa. Secondo quanto riportato da Sky Sport 24 su Skorupski ci sarebbe infatti il forte pressing da parte del Torino che deve già da ora iniziare a pensare chi sostituirà Joe Hart. Il portiere inglese infatti potrebbe essere costretto a tornare al Manchester City per poi magari ripartire ancora magari a titolo definitivo. Skorupski sarebbe una soluzione molto gradita a Sinisa Mihajlovic e la Romasarebbe felice di alzare la competitività di un suo gioiello che un giorno tornerà a Roma probabilmente per giocarsi le sue chance da titolare.

Tra i nomi in uscita che si sono fatti per il calciomercato di gennaio c’è anche quello del brasiliano Gerson. Questi è arrivato in estate dalla Fluminense per 16 milioni di euro, strappato alla forte concorrenza di Juventus e Barcellona. In questi primi mesi di calcio italiano però Gerson ha deluso ed era lecito aspettarsi che sarebbe partito per andare a giocare in prestito. Il Crotone sembrava la squadra in vantaggio per andare sul calciatore, ma è arrivata la smentita del direttore sportivo dei calabresi Giuseppe Ursino che a RomaNews.eu ha sottolineato: “Non c’è davvero niente con la Roma per Gerson. Noi lo avevamo chiesto in estate quando era stato considerato incedibile. Non so però cosa potrà accadere in questa sessione di calciomercato”. Intanto VoceGiallorossa.it ribadisce che il calciatore in questione non dovrebbe partire. Per Gerson quindi si profilano almeno altri sei mesi in giallorosso.

Fumata bianca in casa Roma. Non per un botto di calciomercato in entrata ma per l’accordo, finalmente raggiunto, con Daniele De Rossi. Il centrocampista giallorosso ha scelto di restare a Roma, nonostante alcune interessanti proposte provenienti dall’estero e la corte della Juventus di Massimiliano Allegri. “Capitan Futuro” ha ascoltato il cuore e rigettato tutte le possibili offerte. De Rossi firmerà a breve un contratto biennale con uno stipendio dimezzato: gli attuali 6,5 milioni di euro si ridurranno a 3. L’ufficialità potrebbe arrivare già nei prossimi giorni. Intanto dall’Inghilterra il Daily Star parla di un ritorno di fiammo della Roma per Jack Wilshere, centrocampista dell’Arsenal attualmente in prestito al Bournemouth. Intanto, però, i giallorossi sono lieti di coccolarsi De Rossi per almeno altre due stagioni.

La Roma potrebbe cedere Juan Manuel Iturbe al Torino in vista del calciomercato dei gennaio. La notizia era nell’aria da diverse settimane, me negli ultimi giorni i granata hanno aumentato il pressing sul paraguaiano. Sinisa Mihajlovic conta di rilanciare Iturbe esattamente come altri due giocatori provenienti dalla Roma in pessime condizioni: Adem Ljajic e Iago Falque. La condizione affinché l’ex Hellas Verona si trasferisca al Torino dipende da Urbano Cairo. I giallorossi sarebbero anche disposti a cedere Iturbe al Torino in prestito gratuito, ma in cambio il Toro dovrà riscattare subito Iago Falque per la cifra di 6 milioni di euro. Le due squadre procedono nella trattativa, anche se Mihajlovic spera di poter contare sul nuovo rinforzo già il 2 gennaio, anche se sembra più probabile che la fumata bianca possa avvenire entro il 12, giorno del match di Coppa Italia tra Milan e Torino. Arrivato alla soglia dei 23 anni, Iturbe cerca il riscatto dopo due stagioni opache: riuscirà a percorrere le rome dei suoi ex compagni Ljajic e Iago Falque?

La Roma continua a lavorare in vista del calciomercato di gennaio 2017, sul fronte esterno d’attacco però arrivano notizie non positive per quanto riguarda Anwar El Ghazi. L’olandese classe 1995 è uno degli obiettivi della Roma, che sta valutando anche anche altri profili come quelli di Alejandro Gomez (28 anni, Atalanta), Jesé Rodriguez (23, PSG) e Musonda (20, Chelsea ma attualmente in prestito al Betis Siviglia). Tornando ad El Ghazi, l’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio ha riportato che l’Ajax sta chiedendo alla Roma 10 milioni di euro subito, rifiutando l’ipotesi di prestito con diritto di riscatto più gradita ai giallorossi. Altri rumors di calciomercato hanno accostato alla Roma Fabio Borini, già a Trigoria nel 2011-2012, ma dall’entourage della punta oggi al Sunderland sono filtrate smentite relativamente ad un trasferimento immediato. La Roma prende atto e continua sfogliare la margherita, consapevole che siamo solo ai preliminari del calciomercato ma che Luciano Spalletti gradirà rinforzi il prima possibile. La frenata su El Ghazi non può essere interpretata come definitiva, anche se non sarà facile ammorbidire le richieste dell’Ajax.

Passando al centrocampo, attenzione a Lucas Castro. L’argentino del Chievo potrebbe rappresentare una buona soluzione per riscattare l’affare Rincon, ben impostato ma poi non portato a termine per colpa dell’onnipresente Juventus. Rispetto al collega ex Genoa, Castro ha un anno in meno e una maggiore confidenza con il gol (ne ha segnati 18 in 4 stagioni e mezzo di Serie A). Parlando al sito internet www.romanews.ue, il direttore sportivo del Chievo Luca Nember ha confermato di aver parlato con la Roma di Castro, aggiungendo che la società veronese sarebbe pronta ad ascoltare le eventuali offerte. Anche in questo caso gli 007 giallorossi vagliano ipotesi diverse: Castro potrebbe rappresentare un’alternativa valida e a prezzo relativamente basso, qualora obiettivi più costosi non dovessero essere raggiunti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori