CALCIOMERCATO LIVE MILAN NEWS / Brocchi: Berlusconi mi ha scelto per il metodo. Ultime notizie 13 maggio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato live Milan news, ultime notizie al 13 maggio 2016. Aggiornamenti in diretta, la dirigenza rossonera ha messo gli occhi su Giampaolo per il dopo Brocchi?

giampaolo_cravatta
Marco Giampaolo (infophoto)

Ultima conferenza stampa di stagione per Cristian Brocchi che alla vigilia del match contro la Roma commenta le voci che lo vedono lontano dalla panchina rossonera in vista della prossima stagione. “Il presidente Berlusconi non mi ha scelto perchè sono stato simpatico, non mi ha scelto perchè sono stato una delle figure più importanti della storia del Milan, ma mi ha scelto per il mio metodo di lavoro. La società ha avuto le idee chiare su di me, ma se dovesse cambiare idea a giugno gli sarò lo stesso grato perché mi ha dato lo stesso l’opportunità di allenare il Milan. Se vorrò allenare Ibrahimovic? E come faccio a pensare a questo, visto che ho davanti le partite più decisive della stagione. Tutto il resto passa in secondo piano” conclude il tecnico rossonero che decide di pensare al presente e di lasciare il futuro più in là.

La dirigenza del Milan sta cominciando a pensare alla prossima stagione, in attesa di conoscere l’esito della Finale di Coppa Italia contro la Juventus. Il destino di Cristian Brocchi è appeso ad un filo, visto che in caso di sconfitta il suo futuro sarà sicuramente lontano da Milano. Come riporta quest’oggi “Il Corriere della Sera”, pare che l’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, abbia già preso un accordo con il tecnico dell’Empoli, Marco Giampaolo, offrendogli un contratto biennale da 2 milioni di euro più bonus. In questa stagione il tecnico ha fatto vedere grandi cose in Toscana, ma il suo nome dovrà essere approvato dal presidente Silvio Berlusconi e soprattutto dalla cordata cinese che dopo la firma dell’esclusiva dovrà essere presa in considerazione per ogni tipo di decisione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori