CALCIOMERCATO LIVE NAPOLI NEWS / Smentita ufficiale sul divorzio con Sarri. Ultime notizie 2 maggio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato live Napoli news, ultime notizie al 2 maggio 2016. Aggiornamenti in diretta, il difensore Koulibaly svela di voler restare in Italia nella prossima sessione di mercato.

koulibaly_mertens
Foto Infophoto

Questa sera scenderanno in campo Napoli ed Atalanta ed il club partenopeo ha deciso di uscire allo scoperto per la questione del futuro di Maurizio Sarri. Il presidente De Laurentiis ha postato sul sito ufficiale del club un comunicato stampa per smentire tutte le voci di un possibile divorzio. “Aurelio De Laurentiis smentisce nel modo più categorico le affermazioni di Televideo secondo le quali, in caso di non raggiungimento del secondo posto, potrebbe sostituire Maurizio Sarri con un altro allenatore. Il presidente conferma il proprio tecnico, con Sarri è iniziato un cammino molto lungo negli anni, considerato che il tecnico ha saputo imprimere alla squadra un bellissimo e divertentissimo gioco che raramente si vede sui campi di calcio”. Questo il comunicato stampa apparso sul sito ufficiale del Napoli. 

Kalidou Koulibaly non ha dubbi su quale sarà il suo futuro in vista della prossima sessione di calciomercato. Il difensore del Napoli ha rilasciato una lunga intervista a “Télé Futurs Medias” per confermare la sua voglia di restare in Italia nonostante le tante voci su di lui: “Ho sempre sognato di giocare la Champions League e spero di farlo con il Napoli, non ho necessità di cambiare questa vita che è l’ideale per me: io e la mia famiglia stiamo bene qui” commenta il difensore che svela anche il momento in cui ha deciso di diventare un giocatore del Napoli. “Ero a cena con mia moglie. Ricevo una telefonata da una persona che mi dice ‘Sono Rafa Benitez’ ed io ho subito pensato ad un mio amico che era solito farmi scherzi e metto giù. Il numero richiama e io riattacco, poco dopo mi chiama il mio agente e mi dice di rispondere. Mi sono scusato subito” conclude Koulibaly. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori