Calciomercato Live Milan News/ Il Torino chiede Kucka: scambio con Baselli? Ultimissime notizie 9 giugno 2016 (aggiornamenti in diretta).

- La Redazione

CALCIOMERCATO LIVE MILAN NEWS. Mbaye Niang ha fatto arrabbiare i rossoneri per un video postato sui social e potrebbe essere ceduto in questa sessione di mercato. Tanti estimatori all’estero

pellegrini_dito
Manuel Pellegrini (Infophoto)

In casa Milan si pensa alla cessione della società ma Adriano Galliani non vuole trascurare il calciomercato, che ripartirà prima dalla scelta di un nuovo tecnico o dalla conferma di Brocchi. Intanto Sinisa Mihajlovic, neo tecnico del Torino ed ex allenatore del Milan nella scorsa stagione ha deciso di voler puntare su Juraj Kucka. Come riporta quest’oggi ‘La Stampa’ alcuni intermediari granata hanno già chiesto il centrocampista al Milan che di rimando ha detto di voler il cartellino di Daniele Baselli, giovane centrocampista che i rossoneri avevano seguito prima che questo si trasferisse al Torino nella scorsa estate. Difficile però che Urbano Cairo decida di disfarsi del suo miglior giovane, a meno che il Milan non decida di offrire una somma adeguata aggiungendo anche il cartellino di Kucka nell’operazione. Le parti potrebbero riparlarne, la trattativa sembra complicata sin dall’inizio.

Mario Balotelli non sa ancora dove giocherà il prossimo anno, ma una delle poche certezze è che non resterà al Milan. Il 30 giugno scadrà il prestito e fino a quando non si capisce bene la questione societaria il calciomercato del Milan è bloccato. Il Liverpool intanto ha deciso di convocare l’attaccante il 2 luglio in Inghilterra visto che comincerà la nuova stagione con i Reds non avendo avuto la conferma da parte dei rossoneri di voler riscattare il suo cartellino. Super Mario spera ancora di poter restare in Italia in vista della prossima stagione e nonostante ci sia la convocazione ufficiale, il Liverpool con ogni probabilità girerà il suo cartellino ad un altro club in prestito senza chiedere troppo. Il Milan è sempre più lontano, Balotelli in sei mesi non ha convinto la dirigenza e sapeva di poter tornare in Premier League al termine della stagione. Come la penserà Klopp?

Franco Vazquez piace molto alla dirigenza del Milan sin dalla scorsa sessione estiva di calciomercato ed ora i contatti con il Palermo per il suo cartellino pare si siano intensificati. Come riporta questa mattina ‘TuttoSport’ l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha personalmente chiamato il presidente rosanero Maurizio Zamparini per parlare di Franco Vazquez. Zamparini infatti ha già dichiarato di non voler svendere il suo giocatore ed i club interessati dovranno versare nelle casse del Palermo la cifra richiesta che sarà sicuramente non inferiore ai venticinque milioni di euro. Il trequartista potrebbe davvero far comodo al club rossonero che sta cercando di chiudere la cessione delle quote di maggioranza con i cinesi per poi dedicarsi completamente al calciomercato. I contatti sono avviati, il Milan dovrà stare attento alla concorrenti visto che Vazquez è molto richiesto anche all’estero.

Non sa ancora quale potrebbe essere il suo futuro in vista della prossima stagione. Il giocatore giapponese ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ svelando le sue incertezze nel restare al Milan o di ascoltare qualche altra squadra in questa sessione di calciomercato. “Non sono sicuro che il Milan voglia tenermi e io non sono sicuro di restare: ora non posso dire quale sarà il mio futuro. Ho giocato qui per due anni, e sono molto soddisfatto di quanto fatto a Milano” commenta il centrocampista giapponese. Ci sono diversi club interessati in Premier League ma potrebbe arrivare anche la proposta di rinnovo da parte dei rossoneri. Prima della Finale di Coppa Italia c’è stato un incontro tra Adriano Galliani ed il fratello-agente Miro Honda ma la situazione non si è minimamente sbloccata. Il giocatore ora aspetta, prima il Milan dovrà chiarire la questione societaria con i cinesi per poi pensare al mercato.

Le voci si continuano a inseguire a proposito del mercato in arrivo a Milanello ma molto dipenderà dagli sviluppo dell’ipotetica cessione del club del Milan alla cordata industriale cinese. Ma sul fronte societario le trattative latitano a causa delle critiche condizioni di salute del presidente Berlusconi. L’ipotesi più in voga al momento riguarda l’arrivo di Manuel Pellegrini sulla panchina rossonera per la prossima stagione. Il tecnico del City piace ai cinesi ma potrebbe non essere gradito dal patron rossonero, il quale ha espresso preferenza per il suo uomo di fiducia Cristian Brocchi, tecnico rossonero che ha condotto il Milan nell’ultima parte della scorsa stagione calcistica di Serie A dopo l’addio di Mihajlovic. Purtroppo finora queste speculazioni rimangono nel campo delle ipotesi ed è attesi per la la metà del mese di giugno un eventuale chiarimento: il 15 giugno infatti scadrà l’esclusiva cinese sulla trattativa per la cessione del club milanese. 

Potrebbe lasciare a titolo definitivo il Milan in questa sessione di calciomercato. Il calciatore ha fatto infuriare la dirigenza del Milan per un video postato su Instagram nel quale si tuffa in piscina da un’altezza importande, rischiando la sua incolumità fisica. Secondo l’indiscrezione di calciomercato riportata da Calciomercato.com sarebbero diversi i club interessati al calciatore e si tratta soprattutto di richieste provenienti dalla Premier League. Su Niang ci sarebbero infatti sia il Leicester che il West Ham, pronte a presentare un’offerta di calciomercato per l’acquisto a titolo definitivo. L’attaccante classe 1994 era stato acquistato dal Caen nell’estate del 2012. Dopo una stagione e mezza senza riuscire a segnare, nonostante buone prestazioni, è stato prestato al Montpellier per tornare poi nuovamente a Milano. Nella stagione 2013-2015 la cessione a gennaio al Genoa dove ha giocato bene e dimostrato molto ed esplodendo definitivamente. Quest’anno in rossonero ha collezionato sedici partite con cinque gol, senza riuscire però a trovare continuità per un problema al piede.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori