Calciomercato Live Milan News / Incertezza per Valdifiori che piace al Torino. Ultimissime Notizie 24 luglio 2016 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan: tutte le ultime notizie su obiettivi e trattative, gli aggiornamenti in diretta sulle manovre in entrata e uscita, news su acquisti e cessioni (oggi, 24 luglio 2016).

24.07.2016 - La Redazione
Vincenzo_Montella
Vincenzo Montella è atteso dal big-match (LaPresse)

Il nuovo Milan del neo allenatore Vincenzo Montella ha bisogno di acquistare giocatore dalla grande qualità tecnica per migliorare l’organico nel corso di questa finestra di calciomercato estivo. In questo senso si fa interessante la pista che porta a Mirko Valdifiori, regista in procinto di lasciare il Napoli. Il club campano avrebbe infatti inserito il trentenne nell’offerta per l’attaccante colombiano Carlos Bacca, nello specifico il cartellino di Valdifiori più 20 milioni di euro. Tuttavia, quella degli azzurri potrebbe rivelarsi solo un sondaggio precauzionale visto che il primo nome per sostituire il partente Gonzalo Higuain rimane quello dell’argentino Mauro Icardi. Inoltre, come spiegato da Gazzamercato.it, l’ex centrocampista dell’Empoli è vicinissimo al trasferimento al Torino dato che i granata starebbero per concludere l’affare sulla base di 4 milioni di euro ma manca ancora l’intesa sulla formula, il Napoli chiede infatti l’obbligo di riscatto e non il diritto proposto dal Torino.

L’intenzione del Milan per questa finestra di calciomercato estivo è quella di rivoluzionare il proprio reparto avanzato, come già dimostrato dall’acquisto di Gianluca Lapadula e dalla volontà di cedere Carlos Bacca. Uno che potrebbe però far comodo ai rossoneri è lo spagnolo Suso, rientrato dopo il brillante prestito al Genoa della passata stagione. Secondo quanto rivelato da Gazzamercato.it, proprio i rossoblu liguri starebbero cercando di riottenere l’ex Liverpool nuovamente con la formula del prestito ma anche i bergamaschi dell’Atalanta vorrebbero aggiudicarselo proprio per regalare un innesto a Gian Piero Gasperini, tecnico che lo ha allenato appunto al Genoa. Il Milan però non sembra convinto di lasciar partire Suso e, d’accordo con il nuovo allenatore Vincenzo Montella, punta a trattenerlo e conta su di lui in attesa di novità in merito a nuovo denaro da reinvestire sul calciomercato.

Il calciomercato del Milan è ufficialmente bloccato in attesa della firma dell’accordo preliminare per il passaggio della proprietà agli investitori cinesi ed aspettando una qualche cessione che porti denaro nelle cassse societarie, su tutte quella di Carlos Bacca da 30 milioni di euro. In particolare i rossoneri vorrebbero aggiungere qualità al proprio centrocampo con l’acquisto di almeno un innesto in grado di innescare e far giocare l’intera squadra. Non essendoci dunque novità in merito a movimenti in entrata od in un uscita, il club di Via Aldo Rossi sta lavorando sugli elementi presenti in rosa. Stando a quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport oggi in edicola infatti, Andrea Poli è stato tolto dal mercato. L’ex centrocampista di Inter e Sampdoria avrebbe infatti convinto il nuovo allenatore Vincenzo Montella a puntare su di lui, respingendo quindi al mittente i rumors che lo volevano in arrivo al Cagliari.

In questa sessione di calciomercato estivo il Milan punta a rinforzare il proprio organico ma deve anche stare attenta ai tentativi degli altri club di strappargli gli elementi migliori, come ad esempio Mattia De Sciglio. Il terzino della Nazionale piace infatti al Napoli e di questo interesse ha parlato Ciro Venerato, intervistato in esclusiva da MilanNews.it: “Al Napoli De Sciglio piace, e la società azzurra con i soldi di Higuaín potrebbe anche aumentare l’offerta al Milan e farlo tentennare, visto che ha bisogno di soldi nelle casse societarie. Il problema mi risulta sia il giocatore: il ragazzo all’epoca ha mostrato grandi titubanze nel muoversi da Milano e lasciarla per trasferirsi a Napoli, preferendo la Juve o un club di Champions di Premier o Liga. La società ha preso atto di questa cosa, pur avendo riparlato con l’entourage del giocatore, ma la situazione è rimasta la stessa: poi chiaramente le cose possono cambiare, ma al momento il Napoli si è mosso su altri profili, seppur De Sciglio fosse il secondo nome dopo Vrsaljko per la fascia del Napoli.”

Il Milan sta incontrando diverse difficoltà nell’operare sul calciomercato in entrata per questa sessione estiva. La mancanza di liquidità consente infatti di dedicarsi solamente ai movimenti in uscita e tra i calciatori rossoneri sul piede di partenza c’è sicuramente il portire Diego Lopez. Lo spagnolo è stato infatti costretto alla panchina a causa della crescita esponenziale del giovane Gianluigi Donnarumma che lo ha appunto scalzato dal posto da titolare ed ora è alla ricerca di un nuova squadra dove sfruttare maggiori occasioni per giocare. Nelle ultime settimane per l’ex Real Madrid si erano fatti avanti i londinesi del Chelsea dell’ex commissario tecnico Antonio Conte ma la mancata cessione dello sloveno Begovic non ha consentito di portare a termine l’operazione. Secondo quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport, sulle tracce del trentaquattrenne ci sarebbe ora la Roma, pronta ad assicurarselo in caso di mancato successo nel riportare il polacco Wojciech Szczesny nella Capitale.

Il Milan ha bisogno di innesti in vari settori del campo da questa finestra di calciomercato estivo. Per il reparto arretrato in particolare è stato individuato il profilo di Mateo Musacchio del Villareal come innesto ideale per un reparto menomato dopo le partenze di Alex e Mexes oltre all’infortunio di Zapata. Tuttavia, i rossoneri al momento hanno diverse difficoltà nell’operare sul mercato in entrata a causa della mancata firma dell’accordo preliminare per la cessione della proprietà alla cordata cinese e della mancanza di liquidità per soddisfare la richiesta del Sottomarino Giallo. Sebbene l’argentino classe 1990 abbia infatti una clausola rescissoria molto elevata, il lavoro dell’amministratore delegato Galliani nei giorni scorsi svolto ad Ibiza consentirebbe al club di via Aldo Rossi di strapparlo per una cifra poco superiore ai 20 milioni di euro e, stando alle rivelazioni di MilanNews.it, la società spagnola non avrebbe convocato Musacchio per l’amichevole contro la Real Sociedad, possibile segnale di rottura con la propria società.

Nel corso di questa sessione di calciomercato il Milan ha bisogno di rinforzi in tutti i reparti per evitare una stagione deludente come quella passata. Seppur i movimenti in entrata sia ufficialmente bloccati a causa delle ben note vicende societarie e della povertà delle casse rossonere, secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport l’amministratore delegato Galliani starebbe lavorando per portare a Milanello lo svincolato Martin Caceres. L’uruguaiano ha da poco lasciato la Juventus e secondo il quotidiano ci sarebbe già stato un contatto tra la dirigenza di Via Aldo Rossi e l’entourage del giocatore. Il ventinovenne di Montevideo sembrava essere ad un passo dal firmare con la Roma ma i giallorossi non hanno proseguito la trattativa ed ora il Milan potrebbe reinserirsi e tornare sul laterale già obiettivo delle ultime due sessioni di mercato ed apprezzato per la sua capacità di adattarsi al anche al centro della difesa.

In questa sessione di calciomercato estivo il Milan è alla ricerca di maggiore qualità da inserire al proprio centrocampo ma non è che i rossoneri non abbiano investito nella campagna acquisti della scorsa estate. Il club di via Aldo Rossi aveva infatti speso 30 milioni di euro per Carlos Bacca dal Siviglia e 20 milioni di euro per Andrea Bertolacci dal Genoa e proprio quest’ultimo è tornato a parlare del suo trasferimento nell’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport. L’ex rossoblu ha rivelato di avere avuto alcuni problemi dovuti proprio anche al prezzo del suo cartellino: “E’ un’etichetta che mi ha accompagnato per tuta la stagione, e che forse a livello insonscio mi ha pesato. Ma che posso dire? A Genova avevo dimostrato il mio valore, e i prezzi li fa il mercato. Nono sono io a dover rispondere delle leggi di mercato. Mi sarei comprato per 20 milioni? A 20 non lo so, a 16-17 direi di sì.”

In questa sessione di calciomercato estivo il Milan è alla ricerca di nuovi innesti per migliorare la qualità della propria rosa. In casa rossonera c’è infatti la volontà di acquistare un esterno offensivo importante ed in questa direzione il club di Via Aldo Rossi si starebbe interessando al colombiano Juan Cuadrado del Chelsea di Antonio Conte, il quale ha espresso parole più che positive nei suoi confronti nei giorni scorsi. Come riporta l’indicrezione di calciomercato di MilanNews.it, il giornalista Alessandro Sugoni ha spiegato a Sky Sport 24 la strategia dell’amministratore delegato Galliani per aggiudicarsi il laterale ventottenne ex Juventus e Fiorentina: “Il Chelsea chiede 30 milioni. Bisogna lavorare un po’ sulla cifra, il Milan la vuole abbassare un po’ magari inserendo dei bonus. A queste condizioni il Milan sarebbe pienamente in gioco. Se dovesse partire Bacca il Milan sarebbe più orientato a prendere uno come Cuadrado piuttosto che un altro attaccante. La Juventus resta comunque interessata.”

Durante la sessione di calciomercato estivo in corso il Milan ha intenzione di migliorare il proprio organico con innesti in un po’ tutti i reparti. Tuttavia, i movimenti in entrata sono attualmente bloccati per mancanza di denaro da reinvestire ad aspettando il via libera proveniente dalla firma dell’accordo preliminare per la cessione della proprietà agli investitori cinesi ed ora si può quindi solo lavorare sui rinnovi e sulle cessioni. Due calciatori dati negli ultimi giorni sul piede di partenza sembravano essere l’italoargentino Gabriel Paletta, rientrato dopo il prestito all’Atalanta, e l’argentino Leonel Vangioni, appena arrivato dal River Plate dopo essere stato bloccato da alcuni mesi. I due piaceveno rispettivamente proprio ad Atalanta e Genoa ma, come rivelato in esclusiva dalla redazione di MilanNews.it, il centrale e l’esterno non sono sul mercato. Il Milan e Montella vogliono quindi puntare su Paletta e Vangioni facendone degli elementi fondamentali per il reparto arretrato.

Il Milan sta incontrando non poche difficoltà in questa sessione di calciomercato estivo e si trova infatti attualmente bloccato per quanto riguarda almeno i movimenti in entrata. A Milanello è però già arrivato un nuovo allenatore come Vincenzo Montella e non mancano le voci riguardanti possibili cessioni, come quella di Mattia De Sciglio, accostato spesso a Napoli e Juventus. Su questi due argomenti si è espresso l’ex attaccante Aldo Serena, intervistato in esclusiva da MilanNews.it: “E’ importante che il Milan parta bene, secondo me. Il legame con i tifosi è una cosa imprenscindibile e dovesse partire male, con un pubblico già scontento per i risultati degli ultimi anni, non sarebbe una situazione semplice da gestire per lui. Il Milan sta cercando di costruire qualcosa in un medio periodo, Montella avrebbe bisogno di qualche acquisto importante. E’ un allenatore didattico, ma per partire bene servono anche i grandi campioni. In una condizione di pressione notevole (De Sciglio ndr) è riuscito a ritrovare un equilibrio che sembrava smarrito. Questo equilibrio gli ha permesso di fare delle prestazioni di alto profilo. E’ un giocatore che si è imposto subito in gioventù alla Scala del calcio italiano. Era un mistero il fatto che non si fosse più ritrovato dopo qualche infortunio che ha avuto. Ora credo che sotto il profilo mentale sia tornato con condizioni diverse e che possa fare vedere le sue qualità e dare quelle prestazioni che faceva vedere nelle sue prime apparizioni in prima squadra.”

Nelle idee della società e del nuovo allenatore Vincenzo Montella c’è quella di migliorare il centrocampo del Milan attraverso questa sessione di calciomercato estivo. Tra i nomi accostati ai rossoneri c’è anche quello dell’argentino Josè Ernesto “El Principito” Sosa, di proprietà del Besiktas ma in rotta con il club turco. Secondo quanto rivelato da Alessandro Sugoni per Sky Sport 24 infatti, il trentunenne avrebbe abbandonato il ritiro della Aquile bianconere spingendo per la cessione. Dal canto suo, la società non ha preso bene il comportamento del trequartista specialmente dopo avergli offerto un adeguamento del contratto come richiesto dallo stesso calciatore. Sosa sta spianando in questo modo la strada al Milan che aveva già offerto 4 milioni di euro per lui nonostante il Besiktas ne chiedesse 8 ed ora sembra essere uno degli imminenti rinforzi per la nuova stagione del club del capoluogo lombardo, sebbene fosse già passato in Serie A con la maglia del Napoli, senza lasciare il segno.

In attesa di sbloccare il calciomercato attraverso la firma del contratto preliminare per la cessione della proprietà alla cordata cinese ed aspettando di ricevere il denaro necessario per operare, continuano a moltiplicarsi le voci intorno al Milan. I rossoneri vorrebbero innanzitutto rivoluzionare il proprio reparto offensivo e, secondo quanto riportato da l quotidiano torinese Tuttosport, quello di Simone Zaza rimane sempre un nome caldo, specialmente dopo che l’attaccante della Juventus avrebbe rifiutato la proposta dei tedeschi del Wolfsburg volendo appunto rimanere a giocare in Italia. Chi potrebbe lasciare prematuramente Milanello è l’esterno argentino Leonel Vangioni, aggregatosi ora alla squadra di Vincenzo Montella ma bloccato già dalla sessione invernale, come riporta La Gazzetta dello Sport. Il ventinovenne proveniente dal River Plate non avrebbe convinto il nuovo allenatore e gli addetti ai lavori ma su di lui c’è da rilevare l’interesse del Genoa, operazione che potrebbe aprire alla trattativa per Leonardo Pavoletti.

Nelle idee del Milan per questa sessione di calciomercato estivo c’è sicuramente quella di aggiungere almeno un elemento di livello per illuminare il proprio centrocampo, poco brillante, come tutta la squadra, nella passata stagione. Tanti i nomi accostati finora ai rossoneri per migliorare l’organico a disposizione di Vincenzo Montella ed una delle idee che non sembra essere tramontata è quella di un ritorno a Milano del croato Mateo Kovacic, come rivelato da Premium Sport. Il ventiduenne ha infatti lasciato l’Inter lo scorso anno per approdare al Real Madrid ma l’ex nerazzurro non ha avuto molta fortuna finora in Spagna, trascorrendo più minuti in panchina che in campo. Se dovesse partire, il club di Florentino Perez non vorrebbe chiedere una cifra inferiore ai 25 milioni di euro e la formula più gradita sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto. La volontà dell’amministratore delegato Galliani è invecequella del prestito secco, forti di essere gli unici pretendenti desiderosi di avere Kovacic.

In questa sessione di calciomercato estivo il Milan ha intenzione di migliorare il proprio organico tramite l’innesto di maggiore qualità dal centrocampo in su. Negli ultimi giorni è emersa inoltre la voce secondo cui i rossoneri starebbero cercando un esterno offensivo ed il nome accostato al club di Via Aldo Rossi è quello del colombiano Juan Cuadrado del Chelsea. Nonostante le parole del tecnico Antonio Conte, l’ex Fiorentina e Juventus appare ora in uscita dai Blues, come spiegato anche da Mario Giunta a Sky Sport, come riporta MilanNews.it: “Cuadrado piace molto a Montella perchè rappresenta per lui un giocatore ideale: lui e il suo agente stanno spingendo molto per una sua cessione, lavorando per convincere il Chelsea a metterlo sul mercato in prestito con obbligo di riscatto, convincendolo lentamente. Il Milan ci pensa eccome, l’Inter invece al momento ha più tavoli aperti, con l’affare Candreva incluso.”

Juan Guillermo Cuadrado può tornare in Italia: il Milan è pronto a dargli una chance, visto che la Juventus sembra aver mollato la presa nella trattativa con il Chelsea per il riscatto. E’ l’ultima idea di calciomercato del Milan, che potrebbe accontentare il club inglese circa la richiesta di 30 milioni di euro, perché l’esborso verrebbe rimandato alla fine della prossima stagione, visto che si ragiona sul prestito con obbligo di riscatto. Questa formula, dunque, permette al Milan di sbloccare il calciomercato. L’arrivo di Cuadrado, dunque, non è legato alla partenza di Carlos Bacca, per il quale tra l’altro si è mosso il Napoli. Tensione in casa Milan per la vicenda relativa al futuro dell’attaccante colombiano, che sembra aver rinnovato il no al West Ham dopo essere stato escluso dalla lista dei convocati per la tournée negli Stati Uniti. Attenzione comunque anche al Paris St Germain di Unai Emery.

Intrecci di calciomercato tra Milan e Atalanta: il club bergamasco sta pensando di riportare Gabriel Paletta in nerazzurro. L’obiettivo del club allenato da Gian Piero Gasperini è di rinforzare la difesa, quindi si pensa al difensore classe ’86, reduce dall’esperienza in prestito proprio a Bergamo. E non è da escludere che il Milan risponda chiedendo Alejandro Gomez. I rapporti tra i due club sono ottimi, quindi la trattativa può procedere. Nell’operazione potrebbe finire anche Suso, che sostituirebbe proprio Papu Gomez. Montella, che è rimasto colpito dall’attaccante, potrebbe lasciarlo partire. Il Milan, però, si muove sul calciomercato anche per rinforzare il centrocampo: stando a quanto riportato da SkySport, piace Borja Valero, per il quale la società rossonera sta tenendo vivi i contatti. Il centrocampista della Fiorentina, però, piace anche alla Roma. La società viola, però, non intende rinunciare al calciatore spagnolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori