Calciomercato Live Inter News / Ultimissime notizie: Gabigol più di un’idea… (Oggi 30 luglio 2016 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Live Inter News: ultimissime notizie ed aggiornamenti in diretta ad oggi, venerdì 30 luglio 2016. I nerazzurri rimangono vicini a Candreva e pensano ad un centrale

30.07.2016 - La Redazione
icardi_rete
(LaPresse)

Da sempre l’Inter è una delle squadre più attente ad i giovani talenti del calcio sudamericano in fase di calciomercato, come confermato dalla ricerca di Gabriel Jesus del Palmeiras. I nerazzurri sembrano però essersi ora fatti avanti per un altro talento brasiliano, ovvero Gabriel Barbosa Almeida detto Gabriel o Gabigol, notizia che vi avevamo riportato in mattinata. Come svelato da Fabrizio Romano per Sky Sport 24, l’agente dell’attaccante del Santos, il procuratore Wagner Ribeiro, ha confermato i contatti avuti con la dirigenza dell’Inter ed ha affermato: “In queste ore abbiamo sentito il club nerazzurro, c’è stato un contatto diretto, ma non un’offerta vera e propria.” Sul calciatore va però segnalata la concorrenza della Juventus che lo segue da tempo e per il quale avrebbe già un accordo sulla base di 2,5 milioni al giocatore e 25 al club santista ma, di fronte ad un’asta di mercato, i bianconeri si chiamerebbero fuori e virerebbero su altri obiettivi. In attesa di nuovi colpi in entrata, l’Inter ha già ultimato gli acquisti di Banega ed Erkin in questa sessione di calciomercato estivo ed è ormai ai dettagli per quanto riguarda Cristian Ansaldi. Secondo quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport attraverso il proprio sito web, i nerazzurri avrebbero limato col Genoa gli ultimi dettagli per il passaggio del ventinovenne argentino a Milano dopo la leggera disputa che si era creata con i russi dello Zenit San Pietroburgo. Nello specifico, Ansaldi viene acquistato dall’Inter sulla base di 2 milioni di euro più il cartellino dell’esterno uruguaiano Diego Laxalt che rimarrà al Genoa dopo essere arrivato in Liguria la scorsa estate. In uscita invece, per quella zona del campo, gli indiziati rimangono Dodò, il cui trasferimento alla Sampdoria verrà probabilmente completato al ritorno dell’Inter dagli USA, e di Santon, che potrebbe anche rimanere o partire in caso di offerte concrete.

Come vi avevamo raccontato in precedenza, ora è finalmente arrivata l’ufficialità dell’acquisto di Cristian Ansaldi da parte dell’Inter in questa sessione di calciomercato estivo. I nerazzurri acquistano quindi il terzino argentino classe 1989 dal Genoa per 2 milioni di euro mentre ai Liguri va il cartellino dell’uruguaiano Diego Laxalt, molto apprezzato durante il prestito coi rossoblu già lo scorso anno. Ecco il comunicato ufficiale emesso dall’Inter sul proprio sito web: “Ansaldi in nerazzurro, Laxalt al Genoa Perfezionata in data odierna l’operazione di mercato tra Inter e Genoa MILANO – In data odierna sono stati prefezionati con la società Genoa CFC, i seguenti trasferimenti: Ansaldi Cristian Daniel dai rossoblù all’Inter a titolo definitivo. Contestualmente Laxalt Suarez Diego Sebastian si trasferisce al Genoa CFC a titolo definitivo.”

Nelle idee dell’Inter per questa sessione di calciomercato estivo c’è quella di migliorare il proprio centrocampo attraverso l’acquisto di elementi di qualità. In questo senso i nerazzurri si sono assicurati l’argentino Ever Banega a parametro zero mentre sembra in procinto di sfumare un altro obiettivo. Si tratta di Lucas Biglia, capitano della Lazio, che sembrava in uscita dai biancocelesti già la scorsa estate. Come riportato da Il Corriere dello Sport, il trentenne ex Anderlecht ha dichiarato negli ultimi giorni “A Roma sto bene, spero di restare alla Lazio, si deciderà entro pochi giorni”, allontanando così le voci che lo vedevano in procinto di lasciare il club capitolino. Da non sottovalutare in ogni caso l’interesse della Juventus nei confronti di Biglia mentre sembra ormai ad un passo dal trasferimento a Milano l’ala Antonio Candreva, seguito da diverse settimane.

Nel corso della sessione di calciomercato l’Inter, oltre ai movimenti in entrata, deve anche pensare a sfoltire la rosa lasciando partire quei calciatori che non rientrano più nei piani di tecnico e società o che comunque vorrebbero trovare più spazio in campo. In questo senso c’è da registrare la cessione di Samuele Longo, passato al Girona. Come riporta FcInter1908, l’allenatore del club spagnolo Pablo Machin ha parlato proprio del giovane attaccante: “Samuele è una scommessa del nostro club. Una grande promessa del calcio italiano che arriva dall’Inter, che nelle ultime due stagioni non ha avuto molte occasioni di mettersi in mostra perché prestato a due squadre di prima divisione ed anche perchè in Italia sono sempre molto restii a dare spazio ai giovani. Samuele è un ragazzo di grande talento, che conosciamo dai tempi dell’Espanyol, e si può adattarere bene al nostro tipo di gioco. Anche lui ha scommesso sul nostro club e ha capito che può fare bene. Ho parlato con lui per fargli capire dove fosse arrivato”.

Oltre a Mauro Icardi, l’Inter deve guardarsi bene dagli assalti degli altri club ai propri campioni nel corso di questa finestra di calciomercato estivo. In difesa ad esempio i rumors continuano a raccontare di un interesse dello United per Miranda ed il colombiano Jeison Murillo è stato a lungo nel mirino dello Zenit San Pietroburgo. Come riporta FcInter1908.it, proprio il centrale ex Granada Murillo ha parlato a Inter Channel apparendo concentrato sulla nuova stagione: “Sono contento di essere di nuovo a Brunico. E’ stata una stagione strana, abbiamo iniziato bene, poi abbiamo proseguito meno ma siamo riusciti ad arrivare al quarto posto. La Serie A? Diversa dalla Liga spagnola, ma ho fatto un buon lavoro e sono cresciuto, mettendomi al servizio dell’Inter. Io e Miranda la sorpresa? Abbiamo lavorato insieme, arrivavamo dallo stesso campionato e siamo andati bene. E’ il nostro lavoro, siamo all’Inter. Al Granada si giocava in un certo modo, qui all’Inter in un altro, abituati ad andare sempre in avanti ed è più difficile scappare all’indietro. Copa America? Ho giocato una bella competizione, tutte le squadre hanno giocato al massimo ed ho incontrato giocatori davvero forti. Nuova stagione? Alcuni sono negli Stati Uniti, alcuni qui con me a Brunico, ma lavoriamo tutti al massimo. Vogliamo vincere sempre, è questa la mentalità dell’Inter. Qui ho lavorato bene, ho parlato un po’ con tutti e le cose stanno andando bene. L’obiettivo è la Champions, l’anno scorso non siamo riusciti ad arrivare al terzo posto, ma quest’anno lavoreremo sodo per arrivare, anche se ci sono squadre molto forti.”

Sembra davvero non avere mai fine il tormentone di calciomercato relativo alla partenza dal Palmeiras di Gabriel Jesus, ala nel mirino dell’Inter. Ieri, infatti, il diciannovenne ha parlato direttamente dal ritiro del Brasile in vista delle Olimpiadi dicendosi molto concentrato sulla Nazionale ma anche di essere vicino all’accordo con il suo prossimo club ed in serata sono arrivate anche le ennesime dichiarazioni dell’allenatore dei biancoverdi Cuca in cui ricordava nuovamente che Gabriel Jesus rimarrà col Verdao fino a dicembre, ovvero fino al termine del campionato. Come riporta Tuttomercatoweb.com, non si è persa l’occasione nemmeno per contattare l’agente del calciatore, il procuratore Cristiano Simoes, che a Diario de Sao Paulo ha spiegato: “Sinceramente non so a cosa si stesse riferendo. In questo momento in corsa ci sono i due team di Manchester e anche il Barça.”

Da sempre l’Inter è una delle squadre italiane più attente al panorama calcistico del Sud America in fase di calciomercato. I nerazzurri hanno infatti messo gli occhi su Gabriel Jesus del Palmeiras ma, stando alle ultime indiscrezioni, il club milanese si sarebbe gettato a capofitto pure su un altro brasiliano. Stando a quanto rivelato dal direttore di Tuttomercatoweb.com Michele Criscitiello, nella notte l’Inter si sarebbe fatta avanti per Gabriel Barbosa Almeida detto Gabriel o Gabigol, di proprietà del Santos e obiettivo della Juventus. Ausilio e soci avrebbero addirittura già bloccato l’ala diciannovenne, capace di giocare su entrambe le fasce o di adattarsi al centro dell’attacco, proponendo alla squadra bianconera ben 30 milioni di euro così da bruciare le varie altri pretendenti. Questa mossa potrebbe però anche essere indicativa di un’altra cessione per l’Inter, ovvero quella del capitano Mauro Icardi al Napoli.

Ha giocato un buon Europeo in Francia con la maglia dell’Italia segnando anche una rete meravigliosa contro la Svezia negli ultimi minuti dopo che Simone Zaza aveva spizzato una rimessa laterale servita in profondità da Giorgio Chiellini. L’attaccante sembrava già al capolinea della sua avventura con la maglia dell’Inter, ma ora sembra essere pronto a rilanciarsi dopo proprio questo ottimo impatto con la maglia azzurra. Arrivato in ritiro ha parlato di tutte le possibilità che potrebbe offrire il calciomercato alla sua Inter. Ecco le parole a Inter Channel: “Penso che siamo già una squadra forte ed è arrivato un grande calciatore come l’argentino Ever Banega. Magari ne arriveranno anche altri, tutti quelli che arriveranno lo faranno di certo per darci una mano. Per vincere però bisogna lavorare tanto, bene, in gruppo. Solo così si possono raggiungere gli obiettivi che vogliamo centrare”.

Sembra non avere mai fine il tormentone di calciomercato relativo a Gabriel Jesus, ala di proprietà del Palmeiras accostata in Italia anche all’Inter. Da sempre infatti i nerazzurri sono una delle squadre del nostro campionato più attente al panorama calcistico del Sud America ed il diciannovenne, insieme a Gabigol, viene da molti indicato come il prossimo craque del calcio mondiale. Tuttavia, pare che Gabriel Jesus sia ormai vicinissimo al trasferimento agli inglesi del Manchester City allenati da Pep Guardiola e, sebbene impegnato nel ritiro della Nazionale brasiliana in preparazione delle Olimpiadi, ha fatto sapere di essere vicino all’accordo con il suo prossimo nuovo club pur non svelandolo pubblicamente. Come riporta FcInterNews.it, l’allenatore del Verdao Cuca è stato intervistato nuovamente su questa questione, blindandolo ulteriormente per questa finestra di calciomercato: “Ho già commentato voci sul suo futuro almeno 500 volte, rimarrà fino alla fine dell’anno dopo non so. Resta un giocatore del Palmeiras fino almeno a dicembre.”

In questa sessione di calciomercato estivo l’Inter mira a rinforzare il proprio organico per collocarsi ai vertici di tutte le competizioni da affrontare nella prossima stagione. Come riportato dal sito ufficiale del club nerazzurro, il presidente Erick Thohir ha parlato a Classe CNBC del calciomercato interista dando il suo giudizio e rivelando il suo sogno: “I giocatori vanno e vengono ma siamo una squadra importante e vogliamo trattenere i nostri giocatori chiave. Nelle ultime due stagioni abbiamo portato 15 nuovi innesti. Se guardiamo alla formazione titolare ci sono solamente due giocatori rispetto a qualche anno fa. Proveremo ad aggiungere qualcuno alla rosa, ma non sette o otto giocatori come un anno fa. Banega è un grande acquisto, giocando l’Europa League abbiamo bisogno di un team competitivo. Icardi è un giocatore importante per la nostra squadra, il nostro capitano. Il mercato è deciso insieme dal management e da Suning, nel calcio è importante avere una visione comune tra allenatore, direttore sportivo, dirigenza. La decisione di comprare o vendere un giocatore non è solo mia, devo parlare con il mio team. Ora è importante con Suning capire come possiamo, insieme, rendere più grande l’Inter. La gente ha detto che il mio è stato un periodo di transizione ed è vero, non lo nego. Abbiamo rinnovato San Siro, i nostri ricavi sono cresciuti da 164 a 186 milioni e in nostri tifosi ora sono 311 milioni. Sono molto contento di questa transizione. Un giocatore che sogno di vedere all’Inter è un giocatore importante per la squadra e non per me. Il giocatore che sogno è Messi, è uno dei migliori, un sogno per qualsiasi club.” .

Per questa sessione di calciomercato estivo l’Inter ha intenzione di lavorare anche su giovani italiani per il futuro, come dimostrato dall’acquisto di Caprari, lasciato in prestito al Pescara per ambientarsi alla Serie A. Caprari non è però l’unico giocatore dei biancoblu abruzzesi seguito dall’Inter, che ha invece messo gli occhi anche sul centrocampista Valerio Verre. Tuttavia, come riporta FcInter1908.it, su di lui sembra forte ora l’interesse della Sampdoria, in cerca di un sostituto per Soriano, dopo la frenata a causa delle elevate pretese della squadra di Oddo nei confronti di Ausilio. Intanto, il direttore sportivo nerazzurro è atteso dall’esterno brasiliano Dodò, ad un passo dal trasferimento alla Sampdoria con la formula del prestito biennale con obbligo di riscatto ritrovando così la formazione che lo aveva accolto in prestito nel corso della passata stagione.

Oltre ai movimenti in entrata, l’Inter deve anche pensare a qualche cessione nel corso di questa sessione di calciomercato estivo. Diversi elementi non sono infatti certi di poter trovare la continuità sperata ed il club del capoluogo lombardo starebbe pensando alle loro partenze così anche da monetizzare e rientrare, almeno parzialmente grazie a questi movimenti, nelle regole del Financial Fair Play imposto dall’Uefa, come riportato dal quotidiano Tuttosport. Gli indiziati a partire sono fondamentalmente 3, ovvero in primis Assane Gnoukouri, dal quale dovrebbero arrivare 6 milioni di euro e su di lui c’è il Bologna che lo avrebbe individuato come sostituto di Diawara. Il secondo è Davide Santon che, dopo essere stato ad un passo dal Napoli nelle scorse settimane, starebbe attendendo una qualche offerta che porterebbe 7 milioni nelle casse dell’Inter, altrimenti sembra destinato alla panchina. Pure Jonathan Bibiany potrebbe salutare in caso di arrivo di Candreva, che lo scalzerebbe dal suo ruolo, con Atalanta e Bologna alla finestra e costrette a sborsare 5 milioni se lo vorranno, mentre è da decifrare ancora il futuro di Eder, per il quale non si esclude un prestito in Cina allo Jiangsu.

In questa sessione estiva l’Inter ha vissuto un piccolo tormentone di calciomercato in merito alla situazione di Gabriel Jesus, giovane ala còasse 1997 di proprietà del Palmeiras. Il diciannovenne, impegnato nel ritiro della Nazionale brasiliana, nonostante l’interesse dei maggiori club europei ed in Italia anche della Juventus, sembra ormai ad un passo dal trasferimento in Inghilterra al Manchester City allenato da Pep Guardiola ed il giocatore stesso, come riporta FcInterNews.it, ha parlato del suo futuro dal ritiro pre Olimpiadi non volendo però sbilanciarsi e rivelare la sua prossima destinazione dicendosi concentrato sull’impegno di agosto: “Il mio futuro ormai è quasi definito. Il Palmeiras sa dove voglio andare. Ma il mio focus ora è solo sulla Seleçao. La trattativa è incanalata, ma ora sono concentrato sulla Nazionale e le Olimpiadi. Tutta la dirigenza del Palmeiras ha chiarito la mia volontà, che è la stessa del club.”

Nel corso di questa sessione di calciomercato sono davvero tanti i rumors riguardanti i giocatori dell’Inter ed un loro possibile addio. Tra questi c’è anche quello del cileno Gary Medel, vincitore quest’estate della Coppa America con la sua Nazionale, e quindi aggregatosi più tardi ai compagni, accostato all’Arsenal. Come riporta Tuttomercatoweb.com, lo stesso Medel ha risposto su Twitter a diverse domande mostrandosi molto carico per la nuova stagione nerazzurra: “Per l’Inter giocherei anche da difensore centrale. Stiamo lavorando bene e sono pronto per la nuova stagione. Una squadra più equilibrata? Sono d’accordo: abbiamo un bel gruppo, dobbiamo dimostrarlo in campo. E gli obiettivi per me sono vincere l’Europa League e lottare per lo Scudetto. Banega? Un grande giocatore, molto intelligente. Nell’ultimo passaggio può darci quel qualcosa in più. Mi trovo a meraviglia coi miei compagni, in particolare con Murillo, Palacio, Nagatomo e D’Ambrosio. Emozione? Quando ho segnato contro la Roma ho provato una grande emozione. E mi piace molto mangiare la pasta italiana. In quale club voglio ritirarmi? Nella Universidad Catolica.”

In questa sessione di calciomercato estivo l’Inter deve guardarsi bene dagli assalti degli altri club ai propri campioni, e non stiamo parlando solo dell’interesse del Napoli per Mauro Icardi. In difesa, per esempio, il colombiano Jeison Murillo è stato dato spesso in partenza dai nerazzurri nelle scorse settimane con destinazione Russia per approdare allo Zenit San Pietroburgo ma, al momento, l’allarme pare definitivamente rientrato. Anche l’altro centrale titolare della passata stagione, il brasiliano Miranda, ha però diversi estimatori che vorrebbero assicurarsene le prestazioni. In particolare, come rivelato dai britannici del Daily Mail, sul trentunenne capitano della Seleçao ci sarebbe il Manchester United, allenato dall’indimenticabile ex interista Josè Mourinho. Tuttavia, rimane altamente improbabile che l’Inter si privi dell’ex difensore dell’Atletico Madrid, non volendo perderlo per il suo valore in campo ma anche per il richiamo che può avere in ambito internazionale il suo profilo.

E’ risaputo che l’Inter stia cercando un nuovo esterno offensivo per rafforzare il proprio reparto avanzato nel corso di questa sessione di calciomercato estivo. Da Berardi a Candreva passando per Gabriel Jesus, i nerazzurri stanno incontrando non poche difficoltà nell’ottenere l’ala tanto desiderata anche se il laziale sembra ora sempre più vicino al trasferimento a Milano. Tra i tanti nomi accostati all’Inter c’era anche quello di Keita Baldé Diao, in rotta con la Lazio. Dopo un chiarimento però, il club biancoceleste ed il senegalese ex Barcellona sembrano essersi riavvicinati e, come riporta FcInterNews, l’agente di Keita, il procuratore Roberto Calenda, ha parlato della situazione dell’assistito nell’intervista rilasciata alla redazione di Sky Sport: “Non abbiamo mai chiesto un rinnovo, ma purtroppo alcune promesse non sono state mantenute. Per via del minutaggio relativo abbiamo chiesto la cessione, il club può ritenerlo incedibile o chiedere somme importanti per il cartellino. Onoreremo la maglia biancoceleste con orgoglio e rispetteremo il contratto fino alla fine se la Lazio non lo cederà.”

Nel corso di questa sessione di calciomercato estivo l’Inter sta cercando di rinforzare il proprio organico in vista della prossima stagione. Per il reparto avanzato Antonio Candreva della Lazio risulta ormai ad un passo dai nerazzurri ma non tutti ritengono che sia l’unico acquisto di cui hanno bisogno i nerazzurri. Intervistato in esclusiva da Calciomarketweb.com, l’agente Vincenzo Morabito ha parlato della situazione dell’Inter fornendo il suo parere: “Operazione che sicuramente era nell’aria. Francamente non so se era quello il reparto in cui l’Inter doveva essere rinforzata, però è un giocatore che ha fatto vedere alla Lazio e agli Europei che ha grandi qualità. Credo che abbia bisogno di qualche innesto sulle fasce e poi in mezzo al campo bisogna capire cosa succede: Melo possiamo considerarlo un ex, Medel non si sa. In attacco a parte Icardi, abbiamo visto che Eder non è un goleador, Palacio è datato, quindi un altro attaccante ci starebbe bene. Il mercato dell’Inter non è ancora decollato. Qualche uscita ci deve essere e Santon ha avuto problemi sia con il Sunderland che con il Napoli. Penso che l’Inter sarà una delle società più attive nella fase successiva di questo calciomercato.”

In questa sessione di calciomercato estivo l’Inter è da tempo alla ricerca di un esterno offensivo per il proprio reparto avanzato. Tanti i nomi accostati ai nerazzurri per quella zona del campo e, se Candreva della Lazio, rimane sempre sullo sfondo Domenico Berardi del Sassuolo. Conteso alla Juventus nelle scorse settimane, l’ala dell’Under21 avrebbe deciso di proseguire con i neroverdi con i quali ha già disputato l’andata del preliminare di Europa League contro il Lucerna andando a segno nell’1 a 1 finale. Come riporta FcInterNews.it, al termine della sifda, l’allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco è tornato a parlare di Berardi blindandolo ulteriormente: “Avrebbe potuto fare la differenza già dall’inizio, ma questo è un Domenico nuovo, per come si allena, per come è determinato e per la voglia che ha di far diventare grande questo Sassuolo. Per questo noi ce lo teniamo stretto e speriamo che possa continuare su questa strada.”

Giorni caldi di calciomercato anche in casa Inter. La società nerazzurra rimane vicina all’acquisto di Antonio Candreva: oltre alle richieste del giocatore sono state accontentate quelle della Lazio che chiede 25 milioni di euro per liberare il suo centrocampista. L’Inter ne ha offerti 22 + 3 di bonus, Claudio Lotito ha accettato ma la presidenza cinese deve ancora rilasciare l’ok definitivo per questa operazione di calciomercato. Chi sarebbe più gradito alla nuova proprietà dell’Inter è Joao Mario, ala portoghese che pareva essere diventata irraggiungibile, dopo la chiusura del calciomercato in Cina che aveva impedito la sinergia tra nerazzurri e Juangsu Suning. Invece i contatti tra i cinesi dell’Inter e l’agente di Joao Mario, Kia Joorabchian, sono ripresi: portare il nazionale lusitano a Milano rimane difficile ma non impossibile. Ieri nella mattinata di New York Roberto Mancini ha incontrato alcuni dirigenti dell’Inter, tra cui Erick Thohir e il figlio del nuovo presidente Steven Zhang: un confronto molto importante per il futuro del mister in cui si è parlato anche delle strategie di calciomercato, sulle quali allenatore e società non hanno sempre marciato in sintonia. Il direttore sportivo Piero Ausilio si ritrova in mezzo alle due correnti di pensiero e deve cercare di mediare rimanendo operativo su più fronti. I rumors di calciomercato hanno riportato l’Inter vicino al nome di Lassana Diarra, centrocampista d’esperienza che può liberarsi dal Marsiglia ad un costo contenuto, più difficile arrivare a Roberto Soriano della Sampdoria e Leandro Paredes della Roma i cui cartellini sono valutati di più. L’altro compito di Ausilio sarà quello di trattenere tutti i big a cominciare da Mauro Icardi, per cui il Napoli sta provando un altro assalto: l’ultima offerta azzurra è arrivata a quota 52 milioni di euro, l’Inter per adesso continua a rispondere picche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori