Calciomercato Live Inter News / Icardi: “Società farà bene, vogliamo fare grandi cose”. Ultimissime notizie 4 luglio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Inter: le news sulle trattative, gli aggiornamenti in tempo reale  e le indiscrezioni sui rinforzi e obiettivi per la campagna acquisti estiva (oggi, 4 luglio 2016).

mauro_icardi_inter
Mauro Icardi (Foto: LaPresse)

Nelle ultime ore era emersa la voce riguardante un possibile assalto da parte di Tottenham ed Atletico Madrid nei confronti del capitano dell’Inter Mauro Icardi in questo calciomercato estivo. Come riporta FcInterNews.it, l’argentino ex Sampdoria si è concesso ad Inter Channel dicendosi molto fiducioso relativamente alla proprietà ed alla nuova stagione: “Abbiamo fatto un po’ di vacanza, lo spirito con cui riprendiamo il lavoro è sempre lo stesso quando inizia un nuovo anno, cioè fare il meglio possibile. Ho seguito tutto, sono certo che la nuova società farà il bene dell’Inter come hanno fatto Moratti e Thohir negli anni scorsi. L’obiettivo sarà sempre tornare a giocare la Champions, perché l’Inter è una delle squadre più grandi al mondo e lo merita. Ci siamo andati vicini l’anno scorso, ora vogliamo fare grandi cose. La responsabilità di portare la fascia che è stata di Zanetti è grande, ma ne sono orgoglioso. Aspettiamo tutti i tifosi a Brunico, ma già sappiamo che ci sarà tanta gente e per noi è importate. Il calcio senza i tifosi non è la stessa cosa e noi sentiamo il calore dei tifosi che ci supportano sempre.”

In queste prime fasi del calciomercato l’Inter è sembrata una delle squadre più attive come dimostrano gli acquisti di Banega, Erkin e Ansaldi. Quest’ultimo in particolare è apparso molto carico negli ultimi giorni ed ha postato poche ore fa sul suo profilo Instagram una nuova foto accompagnata dalla didascalia: “Preparado para una nueva etapa en mi vida!!! Pronto per una nuova fase nella mia vita.” I nerazzurri però non devono pensare solo ai movimenti in entrata ma devono riflettere anche su qualche uscita. E’ il caso ad esempio di Assane Gnoukouri che, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, sembra in procinto di trasferirsi al Bologna con la formula del prestito con diritto di riscatto per i rossoblu e controriscatto per l’Inter, cogliendo così di sorpresa il Palermo che ieri sembrava fortemente in corsa per il centrocampista ivoriano.

In fase di calciomercato l’Inter è sempre attenta ai giovani talenti del panorama calcistico mondiale. Per questo motivo i nerazzurri erano stati molto interessati a Tonny Vilhena, centrocampista del Feyenoord che ha appunto deciso di rimanere coi biancorossi. Come riporta FcInter1908.it, proprio il classe 1995 ha spiegato le ragioni del mancato trasferimento ai suoi connazionali di Algemeen Dagblad: “A Milano avrei dovuto lottare per avere un posto da titolare e non so quante partite avrei giocato. Non c’era un progetto per me. Alla mia età si deve giocare tanto e ci deve essere un piano per te, altrimenti puoi fare ben poco. Ho più volte parlato con mia madre, non era contenta che andassi all’estero, non era sicuro. Lei è mia madre e io la amo molto. A volte si fanno certe scelte. Tre settimane prima che ricominciasse la stagione del Feyenoord ho detto a papà che sarei rimasto.”

Nel corso del calciomercato estivo l’Inter è alla ricerca di nuovi innesti un po’ in tutti i reparti in vista della prossima stagione calcistica. Tra i nomi emersi per la difesa c’è anche quello dell’ex nerazzurro Luca Caldirola, di proprietà del Werder Brema e lo scorso anno al Darmstadt. Il centrale classe 1990 ha commentato a TMW Radio le voci rigurdanti un suo ritorno nel capoluogo lombardo: “Sinceramente non ne so niente. Sto bene in Germania, mi sono ambientato benissimo con la mia famiglia. Se ci saranno delle offerte magari le valuteremo con la società. Le nuove regole sui giovani in Italia? In Germania dal settore giovanile se uno è pronto viene messo subito in prima squadra. In serie A si fa molta più fatica. A mio avviso bisognerebbe mettere qualche regola per farli giocare, i giovani, piuttosto che farli entrare solo in rosa. I vivai italiani andrebbero sfruttati molto di più.”

La possibile partenza di Jeison Murillo, cercato prima dal Real Madrid ed ora dallo Zenit di San Pietroburgo, costringerà l’Inter a cercare almeno un nuovo innesto per il reparto arretrato nel corso del calciomercato estivo. Secondo quanto rivelato dagli spagnoli di Sport, Thomas Vermaelen è ormai in uscita dal Barcellona a causa dell’arrivo di Samuel Umtiti dal Lione. Il difensore belga ex Arsenal era stato prelevato dai Gunners nel 2014 per 19 milioni di euro ma l’esperienza catalana è stata viziata più da momenti negativi che da quelli positivi. Gli infortuni e la concorrenza non hanno infatti consentito a Vermaelen di trovare la continuità sperata ed ora basterebbero 10 milioni per aggiudicarselo. Da non sottovalutare però la concorrenza della Roma, a cui il trentenne è stato accostato negli ultimi giorni.

Il calciomercato dell’Inter verte sicuramente verso l’acquisto di centrocampisti di qualità per rinforzare l’organico. Nell’intervista rilasciata a Zonacalcio.net, il dirigente dell’Anderlecht Vincenzo Sollitto, analizzando il profilo di Youri Tielemans, diciannovenne belga, ha svelato anche l’interesse dei nerazzurri per il giovane talento: “Partendo dalla considerazione che le cifre per il trasferimento sono alte, comunque il ragazzo, in accordo sia con la famiglia che con il club, vuole continuare almeno un altro anno nell’Anderlecht, per proseguire il suo processo di maturazione. Non è una questione di club, anche se in questo momento dovessero arrivare offerte da parte del Real Madrid o del Barcellona, difficilmente partirà in questa sessione di mercato, perché in queste squadre rischierebbe di fare panchina e non terminerebbe il percorso da professionista intrapreso. Per quanto riguarda i costi dell’operazione, ad oggi si partirebbe da una base di venti milioni, più un ricco ingaggio per il calciatore; si parla quindi di cifre importanti, per cui non so fino a che punto De Laurentiis abbia voglia e forza di portare al termine un investimento così ingente. Togliendo poi il fatto che dietro all’atleta ci sono già realtà importanti, tra cui anche Juve ed Inter!”

In casa Inter la vicenda riguardante un possibile arrivo di Antonio Candreva a Milano dalla Lazio è ormai diventato un tormentone di calciomercato. Costretto alla panchina contro la Germania a causa di un infortunio, l’ala della Nazionale è rientrato in Italia ieri con gli altri azzurri e, come riportato da La Gazzetta dello Sport, ha glissato sulle domande relative al suo futuro con un “Buone vacanze!!!” preferendo invece commentare l’avventura in Francia. Al momento, il giocatore avrebbe rifiutato il Napoli, spintosi fino a 22 milioni di euro, avendo in testa solo il club del capoluogo milanese. Tuttavia, l’Inter difficilmente andrà oltre i 18 milioni più 2 di bonus offerti una settimana fa al patron biancoceleste Lotito che, dal canto suo, non pare intenzionato ad accettare meno dei 25 milioni da lui pattuiti inizialmente.

Da diversi anni una delle strategie dell’Inter in fase di calciomercato è quella di lasciar partire i propri giovani talenti in prestito per consentire loro di crescere ed essere eventualmente richiamati una volta maturi. In questa direzione, sembrava che l’attaccante Rey Manaj potesse lasciare i nerazzurri in direzione Frosinone. Tuttavia, intervistato in esclusiva da Tuttofrosinone.com, l’agente della punta albanese, il procuratore Alberto Fontana, ha fatto chiarezza riguardo a questa voce: “A gennaio ci siamo sentiti con il Frosinone per il mio assistito Manaj che poteva rietrare nell’operazione che avrebbe riportato Longo a Milano. Attualmente però non ho sentito nessuno della società Ciociara. Non c’è ancora una trattiva in corso”.

In queste prime battute del calciomercato estivo l’Inter, oltre a pensare ai movimenti in entrata, deve stare attenta agli assalti degli altri grandi club ai propri campioni. In particolare, le recenti dichiarazioni dell’italobrasiliano Eder durante l’Europeo in Francia in cui parlava delle difficoltà incontrate nei primi mesi in maglia nerazzurra, dopo l’arrivo a gennaio dalla Sampdoria, avevano fatto pensare ad un prematuro addio a Milano da parte dell’ex blucerchiato. Tuttavia, come riportato da La Gazzetta dello Sport, il ventinovenne, intercettato dopo la sconfitta ai rigori con la Germania, avrebbe affermato: “Se resto all’Inter? Ho un contratto fino al 2020. La cosa importante è recuperare e godersi le vacanze, poi vedremo”. Un pensiero questo che lascia ancora un po’ di incertezza sulla sua permanenza nel capoluogo lombardo.

Si apre con un colpo di scena di calciomercato la settimana per l’Inter, che non può ufficializzare ancora l’acquisto di Cristian Ansaldi. Tutta colpa delle piccole schermaglie tra Genoa e Zenit San Pietroburgo per il riscatto del terzino. Così si spiega, dunque, il mancato annuncio. Il Genoa, però, stando a quanto riportato da SkySport, si dice tranquillo in merito alla vicenda, anzi sarebbe pronto a rivolgersi agli uffici competenti nel caso in cui la querelle con il club russo dovesse prolungarsi. L’affare di calciomercato con l’Inter comunque non è in discussione: i documenti sono a posto e il giocatore argentino, per il quale è intervenuto anche il vicepresidente Javier Zanetti, è atteso a giorni in Italia. Nel frattempo Ivan Perisic si sta riposando a Dubrovnik con Nikola Kalinic, attaccante della Fiorentina. Lì sono stati raggiunti da Edin Dzeko con il quale ha seguito Italia-Germania in un locale del centro storico. «Ti aspetto a Milano», avrebbe detto Perisic a Dzeko. 

L’interesse del Tottenham per Mauro Icardi è reale e concreto: l’attaccante dell’Inter è diventato il principale obiettivo di calciomercato degli Spurs, che sarebbero disposti a spendere 40 milioni di euro per acquistarlo. L’offerta di calciomercato è senza dubbio allettante, ma la società nerazzurra non si è ancora espressa, perché preferisce aspettare la giornata di martedì per capire le intenzioni del Tottenham. E’ attesa, quindi, l’offerta di calciomercato formale, poi il direttore sportivo Piero Ausilio potrà riflettere sulle mosse successive e capire come muoversi per Icardi, che ha spesso ribadito l’intenzione di restare per vincere con la maglia nerazzurra. Se la proposta venisse giudicata irrinunciabile, gli scenari futuri di Icardi potrebbero cambiare. Attenzione, però, anche all’Atletico Madrid, che considera Icardi la principale alternativa a Gonzalo Higuain. Se l’assalto al Pipita sfumasse, potrebbero farsi avanti per Maurito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori