Calciomercato Live Roma News / E’ arrivato Gerson, il Pescara su Gyomber, Machin verso… Ultimissime notizie 4 luglio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Roma: le news sulle trattative, gli aggiornamenti in tempo reale  e le indiscrezioni sui rinforzi e obiettivi per la campagna acquisti estiva (oggi, 4 luglio 2016).

Szczesny_Polonia
Szczesny con la maglia della Polonia (Foto: LaPresse)

Nel corso del calciomercato estivo la Roma ha bisogno di trovare nuovi innesti per confermarsi tra i top club italiani ed europei nella prossima stagione. Per questo motivo, i giallorossi si sono da tempo assicurati il brasiliano Gerson, rimasto in prestito alla Fluminense, ed oggi il centrocampista offensivo è approdato finalmente a Fiumicino per aggregarsi al club capitolino. Intanto, per quanto riguarda le operazioni in uscita, secondo le ultime indiscrezioni del giornalista Sky Gianluca Di Marzio, l’ungherese Norbert Gyomber è finito nel mirino del Pescara, dopo l’interesse del Palermo di ieri, ed anche il diciannovenne equatoguineano José Machin, reduce dalllo scudetto con la formazione Primavera, potrebbe salutare Trigoria potrebbe giocare col Sassuolo nel 2016/2017 anche se non è da sottovalutare la concorrenza del Brescia.

La Roma è alla ricerca di nuovi innesti in questa sessione di calciomercato estivo per rilanciarsi nella prossima stagione. Tuttavia, intorno all’ambiente giallorosso non aleggia una buona aria come emerge dalle parole critiche di Stefano Agresti a Radio Radio Lo Sport, decisamente poco convinto di poter colmare il gap coi bianconeri: “La Roma non cambia mai passo sul mercato: vende sempre i giocatori migliori per comprare i parametri zero o i giocatori da 2 milioni. Così la Juve non la raggiungi mai, anzi rischi di essere ripreso da quelli che ti stanno dietro”. Anche Alessandro Angeloni, intervenuto per Rete Sport, sottolinea la necessità di acquisti in tempo breve: “La Roma deve capire che non si vince solamente con le parole. Vorrei vedere gente nella Roma che non si accontenta: qui si vince una partita e ci si sente un Re. Bisogna scendere dal piedistallo.”

Oltre ai movimenti in entrata, in questo calciomercato estivo la Roma dovrà dedicarsi anche alla cessione di alcuni elementi che non si trovano bene nella Capitale o che comunque non rientrano più nei piani di Spalletti. Uno di questi è sicuramente Adem Ljajic, reduce dalla stagione poco fortunata in prestito all’Inter. Secondo quanto riportato dal quotidiano torinese Tuttosport, gli spagnoli del Celta Vigo avrebbero presentato una proposta da 10 milioni di euro, superando così la concorrenza del Torino che aveva offerto 7 milioni nei giorni scorsi. Dal canto suo, il serbo ex Fiorentina, come riporta La Stampa, ha chiesto ai granata un po’ di tempo, per la precisione fino a mercoledì, per riflettere visto che agli ordini di Mihajlovic percepirebbe comunque 1,5 milioni di euro per 4 anni.

Il calciomercato della Roma è principalmente direzionato verso l’acquisto di nuovi difensori e centrocampisti. Intervistato in esclusiva dal portale SuperNews, l’ex terzino giallorosso Sebino Nela ha espresso la sua opinione sui movimenti del club capitolino per questa sessione: “Non è facile fare mercato per la Roma, che non è il Bayern Monaco, il Real Madrid o il Manchester City. Ha delle condizioni economiche del tutto diverse anche rispetto alla stessa Juventus, che ha già ingaggiato giocatori di primissima qualità. Ricordiamo che la Roma aveva un debito legato al fair-play finanziario che doveva risolvere e pertanto deve quindi lavorare un po’ più di fantasia però c’è ancora tanto tempo. E’ chiaro che tutti, tifosi in primis, vorrebbero che al momento della partenza per il ritiro la squadra fosse già fatta e l’allenatore avesse già a disposizione tutti gli effettivi; ma spessissimo purtroppo questo non è possibile. Più che altro per i giallorossi occorre intervenire in difesa, ma ci sarà ancora da aspettare un po’ e da capire anche quali possono essere gli obiettivi della società e che cosa chiederà mister Spalletti.”

La trattativa relativa al passaggio di Pablo Zabaleta dal Manchester City alla Roma in queste prime fasi della sessione di calciomercato. Tuttavia, la dirigenza giallorossa sta incontrando alcune difficoltà nell’arrivare al terzino argentino, su cui rimane attenta anche l’Inter, a causa delle pretese dello stesso giocatore e dei Citizens, non disposti a lasciarlo partire per meno di 4 milioni visto anche il denaro spettante al San Lorenzo per clausola contrattuale. Per questo motivo, secondo quanto rivelato da Il Messaggero, il direttore sportivo Sabatini starebbe pensando a Davide Zappacosta, laterale ventiquattrenne di proprietà del Torino. L’ex atalantino è in grado di giocare lungo tutta la corsia e sarebbe il profilo ideale anche per venire incontro alle regole della Lega Calcio in merito alla presenza in rosa di calciatori italiani.

Con la difesa da rifare, gli arrivi imminenti di Martin Caceres e Pablo Zabaleta dal calciomercato estivo sono come manna dal cielo per la Roma, sicura del solo Manolas per quel reparto. Eppure, non tutti ritengono che questi, o altri movimenti nel prossimo futuro, consentiranno ai giallorossi di rilanciarsi pienamente nel corso della prossima annata calcistica. L’ex bomber romanista Roberto Pruzzo, ospite di Radio Radio Mattino Sport & News su Radio Radio, ha fornito il suo parere in merito dicendosi appunto molto scettico: “La Roma deve arrangiarsi con le abilità che ha: Caceres e Zabaleta sono giocatori d’esperienza che aggiungono qualcosa alla squadra ma non riesco a intravedere qualche grande colpo di mercato per i giallorossi”.

Nelle scorse settimane sono emersi vari nomi per sostituire Pjanic dopo l’addio alla Roma per passare alla Juventus all’inizio di questo calciomercato estivo. Tra questi c’era anche quello del diciannovenne belga Youri Tielemans dell’Anderlecht, che piace anche al Napoli, ma il dirigente dei biancoviola Vincenzo Sollitto, intervistato da Zonacalcio.net, ha svelato la concorrenza di altri club italiani: “Partendo dalla considerazione che le cifre per il trasferimento sono alte, comunque il ragazzo, in accordo sia con la famiglia che con il club, vuole continuare almeno un altro anno nell’Anderlecht, per proseguire il suo processo di maturazione. Non è una questione di club, anche se in questo momento dovessero arrivare offerte da parte del Real Madrid o del Barcellona, difficilmente partirà in questa sessione di mercato, perché in queste squadre rischierebbe di fare panchina e non terminerebbe il percorso da professionista intrapreso. Per quanto riguarda i costi dell’operazione, ad oggi si partirebbe da una base di venti milioni, più un ricco ingaggio per il calciatore; si parla quindi di cifre importanti, per cui non so fino a che punto De Laurentiis abbia voglia e forza di portare al termine un investimento così ingente. Togliendo poi il fatto che dietro all’atleta ci sono già realtà importanti, tra cui anche Juve ed Inter!”

In questa sessione di calciomercato la Roma ha bisogno di acquistare nuovi difensori per rinforzare il proprio reparto arretrato. L’obiettivo numero sembra essere Thomas Vermaelen del Barcellona e, secondo quanto rivelato dagli spagnoli di Sport, sul centrale belga ci sarebbe anche l’Inter. Il trentenne ex Ajax ha una valutazione che si aggira intorno ai 10 milioni di euro e, dopo due anni con più bassi che alti, sembra ormai in procinto di lasciare i blaugrana. Tuttavia, secondo quanto riportato da Il Messaggero, il problema maggiore nell’acquisto di Vermaelen sarebbe rappresentato dall’ingaggio del calciatore, che attualmente percepisce appunto 4 milioni di euro all’anno, ed i giallorossi si augurano che si possa accontentare per una somma poco inferiore.

In questa sessione di calciomercato estivo la Roma non può pensare solo ai movimenti in entrata ma deve anche dedicarsi alle cessioni di quei giocatori che non rientrano più nei piani tecnico-tattici. Tra questi ci sono lo spagnolo Iago Falque ed il serbo Adem Ljajic. Secondo quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport, per il ventiseienne ex Genoa dovrebbe proseguire la trattativa con il Torino ed è previsto un incontro a breve tra la dirigenza giallorossa e quella granata. Per l’ex interista classe 1991 invece la situazione appare tuttora incerta, dato che sembrava anch’egli in procinto di trasferirsi agli ordini di Mihajlovic ma non è da sottovalutare la voce spagnola secondo cui sulle sue tracce ci sarebbe il Celta Vigo.

I pali della Roma saranno difesi ancora da Szczesny nella prossima stagione: secondo i rumors di calciomercato il portiere polacco non farà ritorno all’Arsenal, se non per espletare le pratiche per il nuovo passaggio alla Roma. L’intesa con l’Arsenal, secondo quanto riportato da SkySport, è sulla base del prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni di euro. I Gunners non contribuiranno al pagamento dell’ingaggio di Szczesny. Buone notizie di calciomercato arrivano anche da Martin Caceres, che sta per diventare un nuovo calciatore della Roma: il difensore, che ha lasciato la Juventus alla scadenza naturale del suo contratto, è pronto a firmare un contratto triennale da 2 milioni di euro netti più bonus. Le visite mediche potrebbero esserci proprio questa settimana, secondo quanto riferisce gazzamercato.it. Sta per saltare, invece, la trattativa di calciomercato con il Torino per la cessione di Adem Ljajic. In tal caso la Roma potrebbe chiedere un ritocco sul prezzo per il trasferimento di Iago Falque nel club granata.

Nessun terzo mandato per Franco Baldini, che non tornerà alla Roma. L’ex direttore sportivo e direttore generale giallorosso ha, infatti, smentito le recenti indiscrezioni di calciomercato su un suo possibile rientro nel club giallorosso. Stabilmente a Londra, dove ha chiuso la sua esperienza con il Tottenham, Baldini mantiene i contatti con il presidente James Pallotta, a cui fornisce semplicemente dei pareri. E’ una sorta di consulente esterno per la Roma per questioni commerciali e di marketing. Del resto del calciomercato si occupa il direttore sportivo Walter Sabatini. «Sono in pensione ormai», ha dichiarato Baldini, che è stato interpellato da Pallotta, ad esempio, dopo l’esonero di Rudi Garcia, quando emerse la possibilità di riportare Luciano Spalletti a Roma. Juan Manuel Iturbe intanto ha ribadito il desiderio di restare alla Roma per convincere il tecnico giallorosso a dargli una chance: «Resto alla Roma al 100%. Sono curioso di conoscere il mister», le dichiarazioni riportate da Il Tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori