SNEIJDER AL MILAN?/ Calciomercato ultime notizie, parla l’agente: “Il Galatasaray lo insulta” (news, oggi 5 luglio 2016)

- La Redazione

Calciomercato Milan: Sneijder si è offerto per la prossima stagione, vuole lasciare il Galatasaray e tornare a giocare in Serie A, infatti ha disertato il ritiro (oggi, 5 luglio 2016).

wesley_sneijder_galatasaray_olanda
Wesley Sneijder (Foto: LaPresse)

Mentre Milan e Lazio in Italia valutano la possibilità di un assalto a Wesley Sneijder, in Turchia tiene banco il braccio di ferro apertosi tra il trequartista olandese e il Galatasaray. Per come si stanno mettendo le cose tra le parti, la separazione durante la sessione estiva di calciomercato appare inevitabile: la polemica è cominciata qualche giorno fa, quando Sneijder non si è presentato al ritiro del Galatasaray, che ha replicato inviandogli una multa di 2,2 milioni di euro. L’agente Guido Albers è allora uscito allo scoperto per fare il punto della situazione ma alzando ulteriormente i toni della polemica: «Il Galatasaray insulta Wesley. L’unico modo che hanno per raccogliere 7,5 milioni di euro è cederlo. Naturalmente Wesley non ha accettato la multa, comunque è un peccato che un club così importante si abbassi a modi del genere», ha dichiarato il procuratore di Sneijder al Telegraaf.

Un trio olandese per il Milan di Vincenzo Montella: ci sono conferme sull’interesse per Wesley Sneijder, che recentemente si è proposto al club rossonero, ma nuove indiscrezioni inseriscono il Milan anche nella corsa per Robin Van Persie e Arjen Robben. Il trequartista olandese nelle ultime ore starebbe cercando in tutti i modi di lasciare il Galatasaray e il Milan sarebbe una destinazione gradita, ma Sneijder piace anche alla Lazio, che ci sta pensando dopo l’arrivo in panchina di Marcelo Bielsa. L’ultima parola spetta comunque a Vincenzo Montella, che deve dare il via libera o porre il veto alla trattativa. La prima scelta per la trequarti, infatti, è Marko Pjaca, che però piace anche alla Juventus, quindi il Milan si sta cautelando prendendo in considerazione anche Sneijder per la prossima stagione. Del resto si tratterebbe di un affare economicamente più vantaggioso, ma Pjaca è un prospetto futuro, per cui è il momento di riflettere in casa Milan.

Continua a regalare colpi di scena il braccio di ferro a distanza tra Wesley Sneijder e il Galatasaray. Il calciatore olandese medita il ritorno in Italia, infatti si è proposto nei giorni scorsi al Milan, ma prima deve risolvere i problemi sorti con il club turco, che gli ha fatto recapitare una multa di 2,2 milioni di euro. Il Galatasaray si aspettava che Sneijder si presentasse in occasione del raduno per prendere poi parte al ritiro pre-campionato della squadra, ma Sneijder risulta ancora assente: «Non posso andare a Istanbul prima del 15 luglio, per cui mi unirò alla squadra in Svizzera. Mi aspetto comprensione su questo», avrebbe fatto sapere Sneijder al Galatasaray, che ovviamente non l’ha presa bene. E, stando alle ultime indiscrezioni che trapelano dalla Turchia, ora il club di Istanbul starebbe pensando di far lievitare la multa per ogni giorno di assenza di Sneijder. Il caso, dunque, è destinato a far discutere. E siamo solo all’inizio.

Nuova puntata della battaglia a distanza tra Wesley Sneijder e il Galatasaray. Il trequartista, che vuole lasciare la Turchia e infatti si è proposto al Milan, ha deciso di intervenire dopo aver ricevuto una multa di 2 milioni di euro dal club turco. «Il nostro avvocato, Cor Hellingman, è in contatto con la Federcalcio turca e FIFPro (Associazione internazionale dei calciatori professionisti, ndr)», ha annunciato l’agente Guido Albers, annunciando che il calciatore olandese può lasciare il Galatasaray per 7,5 milioni di euro. Troppo sorpreso e deluso per la situazione che si è creata, Sneijder per il momento ha deciso di non commentare la situazione. Attualmente è in Spagna, più precisamente a Ibiza, dove si sta allenando per farsi trovare pronto in vista della prossima stagione. Resta da capire se Sneijder si sta mettendo in forma per il Galatasaray o per un nuovo club. Ciò dipende da come andrà a finire questo delicato braccio di ferro. Clicca qui per visualizzare la foto postata da Sneijder su Instagram durante la sua sessione di allenamento a Ibiza.

Il Milan segue con particolare attenzione le vicende di calciomercato relative a Wesley Sneijder, protagonista in Turchia di un vero e proprio caso. Il trequartista del Galatasaray ha disertato il ritiro pre-campionato in Florida e ora potrebbe incappare in una pesante multa, perché il club turco vorrebbe recapitargli un’ammenda di ben 2,2 milioni di euro. Lo ha rivelato il portale NTVSpor, secondo cui il Galatasaray avrebbe motivato la decisione facendo riferimento ai troppi cartellini gialli ricevuti da Sneijder nella scorsa stagione. In realtà l’olandese ne avrebbe collezionati solo dieci, quindi sotto potrebbe esserci altro. Il regolamento FIFA comunque impedisce a qualsiasi giocatore di pagare una multa il cui importo sia superiore al 10% del suo stipendio e, visto che percepisce 4,5 milioni di euro all’anno, Sneijder non è quindi tenuto a versare circa il 50% del suo ingaggio. Il braccio di ferro, però, è appena cominciato.

Una delle ipotesi di calciomercato del Milan per rinforzare il centrocampo di Vincenzo Montella per la prossima stagione è Wesley Sneijder: l’ex Inter, infatti, avrebbe aperto ad un ritorno in Italia. In effetti il trequartista olandese si è offerto prima proprio al club nerazzurro, che però avrebbe respinto l’ipotesi di riportarlo ad Appiano Gentile. Ora, dunque, c’è la possibilità di discutere con il Milan, che lo ritiene in linea di massima un investimento ben più economico di quello richiesto dal Real Madrid per la cessione di Mateo Kovacic: Florentino Perez chiede, infatti, 28 milioni di euro per la cessione del centrocampista croato. Nel frattempo l’amministratore Adriano Galliani valuta Franco Vazquez, che è la prima scelta. Questi sono temi che potrebbe aver affrontato nel corso dell’incontro con il nuovo allenatore rossonero, tenutosi ieri a Casa Milan. Presto, dunque, saranno chiare le manovre rossonere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori