CALCIOMERCATO LIVE INTER NEWS / Ecco Banega: “E’ un’occasione molto importante per me”. Ultimissime notizie 6 luglio 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter Live: le ultime news su obiettivi e rinforzi della società nerazzurra per la prossima stagione. Parla il presidente del Pescara (oggi, 6 luglio 2016).

mancini_zanetti
Roberto Mancini - La Presse

Rinforzo a centrocampo per l’Inter, che ha piazzato un colpo di calciomercato a parametro zero: è stato ufficializzato l’arrivo di Ever Banega, che ha rilasciato le prime dichiarazioni da calciatore nerazzurro. «Sono stato molto contento di sapere che l’Inter era interessata a me, non potevo non cogliere una possibilità così importante, in un grande Club come l’Inter. Ora sto riposando per poter iniziare la prossima stagione con grande grinta per dare il massimo con l’Inter», ha dichiarato il centrocampista argentino, che ha parlato anche di obiettivi: «Non mi pongo limiti, semplicemente vogliamo raggiungere tutti gli obiettivi. Giocheremo l’Europa League, una competizione entusiasmante, dobbiamo prenderla molto sul serio. L’ho giocata tante volte ed è un torneo molto esigente. Vorrei conquistare la Champions League». All’Inter troverà i connazionali Mauro Icardi e Rodrigo Palacio, ma soprattutto un simbolo del calcio argentino e del club nerazzurro: «L’Inter è una squadra storica che deve giocare sempre le più importanti competizioni, ha vinto campionati e coppe importanti come la Champions ed è un onore poter giocare qui. Moltissimi grandi giocatori hanno giocato qui ma credo di poter dire che Javier Zanetti è un emblema per tutti».

Era stato annunciato da tempo, ma ora il colpo di calciomercato è ufficiale: Ever Banega è un giocatore dell’Inter. La società nerazzurra attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale ha annunciato che il centrocampista argentino ha firmato un contratto triennale: «F.C. Internazionale comunica che si avvarrà delle prestazioni sportive del calciatore Éver Banega per le prossime tre stagioni. Centrocampista di qualità e grande carisma, abile nel dettare le geometrie in mezzo al campo, Banega entra così a far parte della rosa a disposizione di mister Roberto Mancini per la stagione 2016/2017», recita la nota dell’Inter, che ha ripercorso anche le tappe della carriera di Banega: «Ha collezionato negli anni 299 presenze tra campionati e coppe nazionali tra Argentina e Spagna, impreziosite da 22 reti. Banega vanta anche una grande esperienza internazionale sia in Sudamerica con le maglie di Boca Juniors e Newell’s Old Boys che in Europa con quelle di Valencia, Atletico Madrid e Siviglia: 75 presenze e le ultime due edizioni di Europa League in bacheca, insieme ad una Libertadores vinta nel 2007. Con la nazionale argentina conta 47 presenze e 4 reti, un Mondiale Under 20 nel 2007 e soprattutto l’oro olimpico l’anno seguente». Clicca qui per visualizzare il tweet dell’annuncio di Banega da parte dell’Inter.

L’asse Pescara-Milano potrebbe rivelarsi davvero interessante in questo calciomercato estivo. L‘Inter ha diversi giovani che interessano al presidente Sebastiani, che conferma il tutto ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb.com’: “Posso confermare che abbiamo preso sia Manaj che Biraghi, mentre Puscas non è più un nostro obiettivo. Le trattative con l’Inter si sono interrotte ai due nomi sopracitati”. Queste le parole del presidente del Pescara che punta molto sui giovani al punto tale da prendere dal club nerazzurro due giocatori di prospettiva. La trattativa per Puscas invece si è bloccata anche se sembrava davvero che l’attaccante ex Bari potesse essere un ottimo colpo per Sebastiani. Non è detto che nelle prossime non possano esserci ulteriori contatti, anche perchè l’Inter ha invece preso Caprari dal club abruzzese che resterà per un anno alla corte di Sebastiani per farlo ambientare in Serie A.

In casa Inter tiene banco la situazione di Juan Jesus che potrebbe lasciare Milano in questa sessione di calciomercato. Secondo quanto riportato da ‘Il Messaggero’ pare che la Roma sia in pole per il cartellino del difensore ma nelle ultime ore c’è stato anche l’interesse del Watford di Pozzo. Il giocatore ha chiesto personalmente alla dirigenza dell’Inter di poter restare in Italia, e la Roma punterà soprattutto sulla volontà di Jesus. I giallorossi hanno deciso di puntare su un prestito con diritto di riscatto fissato a sette milioni di euro visto che Luciano Spalletti ha chiesto personalmente alla dirigenza un giocatore con le qualità di Juan Jesus. L’Inter ha intenzione di cedere il difensore questa estate stessa visto che Roberto Mancini ha deciso di non puntare su di lui neanche in vista della prossima stagione. La Roma in pole, difficilmente il giocatore deciderà di lasciare il nostro Paese per un’esperienza all’estero.

Roberto Mancini è irrequieto dopo il confronto con Suning, visto che non ha avuto le certezze che chiedeva per il calciomercato. L’Inter aveva deciso di puntare su Yaya Tourè e Candreva, ma sembra che entrambi non arriveranno a Milano in questa estate. Come riporta ‘Il Corriere dello Sport’ l’ivoriano del Manchester City costa troppo a livello di ingaggio e vista la sua età la nuova dirigenza vorrebbe provare a puntare su qualche giocatore giovane e di prospettiva. Stesso discorso per Candreva, almeno a livello economico, visto che le richieste del presidente della Lazio, Claudio Lotito, sono davvero elevate ed i nerazzurri non possono permettersi di spendere quasi trenta milioni di euro per un esterno. Il 27 luglio il tecnico Mancini a New York si confronterà ancora una volta con la nuova dirigenza Suning ed inconterà il figlio di Zhang, Steven, con il quale potrebbe avere un confronto diretto per le questioni di mercato.

Il vicepresidente dell’Inter, Javier Zanetti, ha deciso di prendere la parola per commentare le ultime voci di calciomercato che vedono protagonisti Mauro Icardi ed un certo Lucas Alario, attaccante del River Plate. Intervistato a ‘TYC Sports’, Zanetti conferma come Icardi non partirà per Rio 2016, visto che la nuova dirigenza Suning vuole tutti i giocatori a disposizione prima dell’inizio del campionato. Le voci che vedono Alario vicino ai nerazzurri, poi, sembrano prive di fondamento: “Non mi risulta che qualcuno in società abbia mai trattato Alario. E’ uno di quei giocatori che seguiamo, ma non lo prenderemo in questo mercato” commenta Javier Zanetti sull’attaccante classe ’92 che si è reso protagonista con il River Plate in queste ultime partite. Icardi tra l’altro non partirà, visto che ha deciso di restare a Milano anche in questa stagione nonostante siano arrivate offerte da cinquanta milioni di euro per il suo cartellino.

Il nome di Jeison Murillo è risuonato spesso in questa stagione di calciomercato estivo, ma il difensore dell‘Inter classe 1992 ha voluto mettere subito le cose in chiaro attraverso il media WebNoticiasTV affermando che: “Arrivare all’Inter e avere un buon impatto era un mio obiettivo. Volevo fare le cose nel modo migliore, nel modo che piace a me. Tentare di crescere, anche come persona e questo nell’Inter l’ho fatto”. Il giocatore, arrivato all’Inter solo la scorsa estate dopo 5 anni passati con la maglia del Granada (ma spesso la società spoagnola lo ha mandato in prestito ad altri club) ha inoltre aggiunto, sviando in questo modo le voci di calciomercato che lo riguardano: “Il mio presente è l’Inter, ci sono sempre voci di mercato ma io sono nerazzurro. Dobbiamo approfittare delle opportunità che ci capitano e ora l’Inter me la stando. Io tento di concentrarmi solo e soltanto sull’Inter”.

Non finiscono i tormeni in casa Inter soprattutto in tempo di calciomercato. Mancini ha ben chiari i tasselli che mancano al suo scacchiere. Ma pare che i nuovi dirigenti cinesi lo stiano tagliando fuori dal calciomercato. Per questo motivo gli ultimi rumors di mercato parlano di un Mancini affascinato dalla panchina dell’Inghilterra che si era presentata all’Europeo con tutte le potenzialità per fare bene e arrivare fino alla fine della competizione. L’eliminazione contro la modesta Islanda però è pesata tanto che Roy Hodgson ha deciso di andare via lasciando il suo posto da commissario tecnico. E’ così che si sarebbe pensato a un tecnico che in Inghilterra ha fatto molto bene come Roberto Mancini. Secondo i rumors di calciomercato Premium Sport che si muovono attorno al tecnico dell’Inter al momento non sarebbero arrivate comunque al diretto interessato con i nerazzurri convinti di continuare anche la prossima stagione con lui.  – Il calciomercato dell’Inter passa anche dalle cessioni e Juan Jesus potrebbe essere uno dei primi giocatori nerazzurri a salutare la squadra di Roberto Mancini. Sul difensore brasiliano, come fa sapere La Gazzetta dello Sport, è sempre vivo l’interesse della Roma e in particolare di Luciano Spalletti, che avrebbe dato mandato a Walter Sabatini di agire per portare a Trigoria Juan Jesus. Come riferito da fcinter1908.it, il calciomercato dell’Inter potrebbe ripartire proprio dalla cessione del giocatore verdeoro, pronto a trasferirsi a Roma mediante la formula del prestito con diritto di riscatto. A tentare di trovare la mediazione decisiva sarebbe l’agente del difensore brasiliano, da sempre in ottimi rapporti con Sabatini; proprio il dirigente giallorosso sarebbe desideroso di regalare al suo allenatore un centrale di grande talento, che escluderebbe però l’arrivo nella Capitale dell’ex Juve Martin Caceres, bloccato da tempo dalla Roma.

George Puscas potrebbe essere ceduto al Pescara in questa sessione estiva del calciomercato. Il presidente del Pescara, Sebastiani, ha concesso un’intervista ai microfoni di ‘Sportitalia’ dove ha parlato proprio della possibilità di arrivare all’attaccante dell‘Inter, di ritorno dal prestito al Bari: “L’Inter ha diversi giovani bravi, Puscas è uno di quelli che stiamo valutando ma non è il solo. Vogliamo prendere giovani che potranno trovare spazio nel Pescara, perchè è ingiusto prenderli per perdere tempo” conclude il presidente del club abruzzese. Puscas piace molto alla dirigenza del Pescara e si pensava addirittura potesse entrare nella trattativa che avrebbe portato Caprari all’Inter. Ora il cartellino dell’attaccante verrà trattato in maniera indipendente, e questa apertura da parte del presidente Sebastiani potrebbe significare molto per il futuro di Puscas. L’Inter aspetta, la trattativa si sbloccherà a breve?

La dirigenza dell’Inter ha deciso di puntare soprattutto sulle cessioni in questa prima parte di calciomercato. Poi, si penserà alle operazioni in entrata contando il fatto che con ogni probabilità Brozovic verrà ceduto e ci sarà bisogno di un sostituto. Come riporta ‘Il Corriere dello Sportì, il direttore sportivo Ausilio ha messo gli occhi su Joao Mario, che sta disputando davvero un ottimo Europeo con il Portogallo. Il centrocampista è attualmente allo Sporting Lisbona e piace alla dirigenza dell’Inter da diverso tempo. Nei giorni scorsi c’è stato un primo contatto con il club portoghese che ha fatto sapere che nel contratto di Joao Mario è presente una clausola rescissoria di sessanta milioni di euro, una cifra davvero elevata per le casse nerazzurre. Sul giocatore nelle ultime ore è stato registrato anche l’interesse del Paris Saint-Germain che di sicuro non avrà problemi a spendere quella cifra.

, si stringe. Il club nerazzurro in questa sessione di calciomercato sta puntando molto sull’attaccante del Palmeiras e attraverso Giovanni Branchini, agente milanese che qualche giorno fa era a San Paolo per capire cosa vuole il ragazzo, la situazione sembra essersi sbloccata. La nuova dirigenza Suning ha deciso di finanziare questo acquisto dando al d.s. Piero Ausilio e al Chief Football Administrator Giovanni Gardini una somma più alta dei venticinque milioni di euro della clausola di Gabriel Jesus, facilmente coperta dagli altri top club europei come Barcellona e Real Madrid. Tra l’altro i nerazzurri hanno dato la possibilità di far restare il giocatore a San Paolo fino a dicembre, per poi prenderlo a gennaio 2017 per fargli concludere al meglio la stagione in Italia. L’attaccante dovrà prendere una decisione entro una settimana, per ora sta pensando solo al Palmeiras dove è in ballo il titolo.

Potrebbe complicarsi la pista di calciomercato dell‘Inter che porterebbe a Vermaelen, il difensore centrale belga al momento ancora sotto l’efida del Barcellona. La Roma sta infatti valutando le sue possibilità economiche per lanciare un’offerta pericolosa per Vermaelen: il Barça ha fissato a 8 milioni di euro la base per cominciare a parlare di cessione, ma molto è ancora avvolto nel mistero secondo quanto riferisce Repubblica.it. L’Inter rimane molto interessata al difensore, ma la concorrenza di Roma e Milan potrebbero far accellerare i tempi in questa stagione di calciomercato così frenetica. Il preliminare di Champions League ad agosto poi costringe a decisioni repentine, che la Roma potrebbe essere più pronta a prendere rispetto all’Inter di Roberto Mancini e chiudere l’affare entro la settimana.

Sempre attiva l‘Inter sul calciomercato: in uscita Assane Gnoukouri, che è ad un passo dal Bologna, in entrata Cristian Ansaldi. In realtà la società nerazzurra ha già messo a segno l’affare di calciomercato per quest’ultimo, ma non lo ha potuto annunciare ufficialmente perché il Genoa deve risolvere alcune questioni con lo Zenit San Pietroburgo. Pare, infatti, che le frizioni tra i due club siano legate al pagamento dell’ultima rata del riscatto del cartellino del calciatore argentino, quindi il Grifone è in partenza per la Russia per chiudere una volta per tutte la vicenda. Solo dopo questo viaggio, l’Inter, che ovviamente attende di conoscerne l’esito, potrà comunicare l’acquisto di Ansaldi. Un vero e proprio intrigo di calciomercato che presto verrà risolto dalle parti in causa. Nel frattempo il calciatore classe ’86 ha ottenuto il nulla osta per allenarsi: ieri, infatti, è cominciato il ritiro pre-campionato agli ordini di Roberto Mancini.

Mi ritorni in mente… L’Inter torna su Manolo Gabbiadini, che potrebbe lasciare quest’estate il Napoli per giocare con continuità dopo aver trascorso una stagione all’ombra di Gonzalo Higuain. Ritorno di fiamma della società nerazzurra, che sul fronte calciomercato tiene d’occhio anche Federico Bernardeschi. Si tratta di giovani e costosi profili, ma il Suning è disposto ad investire sulla linea verde, dunque non dovrebbe essere un problema soddisfare le richieste del Napoli e della Fiorentina. Diverso il discorso per Antonio Candreva, che ha 29 anni. Il vero ostacolo nel caso di Gabbiadini e Bernardeschi è la volontà dei rispettivi club, poco propensi a rinforzare una diretta concorrente. Bisognerà capire allora se potrà prevalere la tentazione del buon affare, del resto il Napoli in primis è concentrato su Arkadiusz Milik, un rinforzo che toglierebbe ulteriori spazi a Gabbiadini, che piace anche a Stoke City, Wolfsburg e West Ham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori