Calciomercato Live Milan News / Matri è ad un passo dal Sassuolo. Ultimissime notizie oggi 7 agosto 2016 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Live Milan News, sabato 7 agosto 2016. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta su trattative, acquisti e cessioni dopo la svolta societaria: in arrivo i soldi per i rinforzi.

07.08.2016 - La Redazione
galliani_milanello_macchina
(LaPresse)

E’ risaputo che nelle idee del Milan per questa sessione di calciomercato estivo c’era quella di rivedere il proprio reparto avanzato attraverso qualche acquisto ed un paio di cessioni. Il partente Carlos Bacca però, cercato a lungo dai londinesi del West Ham, sembra ormai essere stato ufficialmente reintegrato in squadra ma c’è un altro attaccante che dovrebbe salutare i rossoneri prima della fine di agosto. Si tratta di Alessandro Matri, rientrato al Milan dopo la sfortunata stagione trascorsa in prestito alla Lazio, già in procinto di lasciare nuovamente Milanello. Secondo quanto rivelato dal giornalista Alfredo Pedullà attraverso il proprio sito ufficiale, Matri sarebbe ormai ad un passo dal trasferimento al Sassuolo. Il giocatore era stato infatti proposto nei giorni scorsi ai neroverdi emiliani ma l’allenatore Eusebio Di Francesco non sembrava del tutto convinto, preferendo optare su altre soluzioni. Tuttavia, nelle ultime ore l’opinioni interne al Sassuolo sembrano essere cambiate e Matri potrebbe essere annunciato già entro martedì.

Per soddisfare le idee tattiche del nuovo allenatore Vincenzo Montella, il Milan è alla ricerca di un nuovo esterno offensivo da acquistare nel corso di questa sessione di calciomercato estivo. L’obiettivo principale rimane il colombiano Juan Cuadrado del Chelsea, nonostante l’elevata valutazione, ed anche Josè Sosa potrebbe essere considerato un’alternativa vista la sua capacità di giocare sia sulla trequarti che sull’ala. Tuttavia, per il Milan si è parlato pure di Cristian Tello, esterno ritornato al Barcellona dopo il prestito dello scorso anno alla Fiorentina. Come riporta il sito del giornalista Gianluca Di Marzio, l’agente di Tello, il procuratore Orobitg, ha spiegato la volontà dell’assistito rivelando di considerare un’unica destinazione: “Tello o va alla Fiorentina oppure resta al Barcellona dove però non penso possa avere il suo spazio. Ha molte offerte ma lui vuole solo la Fiorentina.” I Viola toscani sono molto vicini al ritorno di Tello grazi ad un’operazione complessiva da 7,5 milioni di euro per il suo cartellino.

Vista la mancanza di denaro da reinvestire, il Milan si trova a dover operare sul proprio calciomercato in entrata tramite la cessione di qualche giocatore per quest’estate. Data l’impossibilità di cedere Carlos Bacca al West Ham per 30 milioni di euro, negli ultimi giorni si è parlato della possibilità di un addio ai rossoneri per Mattia De Sciglio per una cifra simile alla valutazione del colombiano. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il Milan avrebbe però l’intenzione di trattenere De Sciglio, individuato come uno degli elementi principali per il prossimo futuro, e la dirigenza del club milanese avrebbe già respinto l’offerta proveniente dal Napoli per il terzino della Nazionale, con gli azzurri a caccia di un rincalzo valido per Hysaj. Discorso simile per lo spagnolo Suso che, dopo il sorprendente prestito al Genoa dello scorso anno, avrebbe già conquistato il nuovo allenatore del Milan Vincenzo Montella e sarebbero state respinte le proposte anche per lui.

E’ risaputo che il Milan abbia bisogno di aggiungere maggiore qualità al proprio reparto centrale del campo tramite qualche innesto nel corso di questa finestra di calciomercato estivo. Per questa ragione i rossoneri stanno puntando il mediano croato Milan Badelj, in rotta con la Fiorentina. Badelj farebbe davvero comodo al nuovo allenatore Vincenzo Montella che lo ha già allenato nella sua avventura di qualche anno fa con la squadra toscana. Intervistato in esclusiva da Fiorentinanews.com, anche il procuratore di Badelj, l’agente Dejan Joksimovic, ha svelato l’interesse dell’ex tecnico blucerchiato nei confronti del proprio assistito, dicendosi anche abbastanza stizzito in merito al trattamento riservatogli da parte della Fiorentina: “Montella vuole il giocatore però tuttavia che cosa vuol fare la Fiorentina con lui? E quanto lo valuta? Queste sono le domande che attendono risposta.”

L’intenzione del Milan per questa sessione di calciomercato estivo è quella di aggiungere maggiore qualità al proprio centrocampo inserendo un paio di innesti dalla buona tecnica e visione di gioco. In questa direzione i rossoneri hanno messo gli occhi su Milan Badelj, mediano di proprietà della Fiorentina. Stando ai rumors di calciomercato il giocatore sarebbe intenzionato a non rinnovare con i Viola preferendo trovare una nuova destinazione. Secondo quanto rivelato da Il Corriere dello Sport, quello di Badelj sarebbe il profilo ideale di centrocampista da regalare al nuovo allenatore Vincenzo Montella, che lo ha inoltre già allenato proprio quando era il tecnico della squadra toscana. La trattativa non si preannuncia decisamente semplice anche a causa delle resistenze della Fiorentina ma, nelle prossime ore, è previsto un nuovo incontro tra l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani e l’entourage di Milan Badelj.

Nonostante la firma dell’accordo preliminare per il passaggio della proprietà agli investitori cinesi, il Milan dovrà comunque autofinanziare il proprio calciomercato in entrata attraverso qualche cessione. Chi ha mercato è sicuramente lo slovacco Juraj Kucka che, secondo quanto rivelato dal quotidiano piemontese Tuttosport, l’ex allenatore milanista Sinisa Mihajlovic starebbe insistendo per averlo al Torino. Quello di Kucka, oltre alla sintonia con il tecnico serbo, è il profilo ideale richiesto essendo appunto una mezz’ala di personalità in grado di gestire agevolmente il proprio settore. Inoltre, il nuovo mister rossonero Vincenzo Montella non lo ritiene indispensabile per le proprie idee tattiche tanto che il Milan starebbe puntando il centrocampista della Fiorentina Milan Badelj per rinforzare quel settore, calciatore inoltre già allenato dall’Aeroplanino ai tempi della Toscana.

Ora che la questione cessione della società al Milan è stata risolta si può iniziare a pensare in maniera concreta al calciomercato. Tra i nomi che ruotano attorno al Milan c’è sempre quello di Simone Zaza. L’attaccante infatti secondo Il Messaggero continua a rifiutare il Wolfsburg aspettando una chiamata da Milano sponda rossonera. Il club bianconero infatti avrebbe provato a inserirlo nell’operazione di calciomercato che avrebbe portato a Torino il centrocampista brasiliano Luiz Gustavo, trovando però l’opposizione dell’attaccante lucano. Il Milan però prima di andare a fare un’offerta di calciomercato concreta alla Juventus, che chiedono più di venti milioni, devono vendere assolutamente Carlos Bacca. In precedenza vi abbiamo raccontato del perchè il Milan abbia bisogno di nuovi difensori da questa sessione di calciomercato estivo ma Mateo Musacchio del Villareal non è l’unico nome accostato ai rossoneri in questo senso. Da alcune settimane infatti il Milan, come diverse altre squadre del nostro campionato, si è messa sulle tracce dell’esterno uruguaiano Martin Caceres, svincolatosi dalla Juventus lo scorso 30 giugno 2016 ed in grado di essere schierato pure in mezzo alla difesa. Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà attraverso il proprio sito ufficiale, lo stesso Caceres avrebbe abbassato le proprie pretese in merito all’ingaggio annuale percepito passando da una richiesta di 3 milioni di euro ad una di 2 milioni, così da trovare in tempo breve una sistemazione. Nella corsa a Caceres attualmente sembra essere rimasta solo la Fiorentina che sarebbe addirittura in vantaggio rispetto al Milan che non ha ancora presentato una proposta ufficiale.

Il calciomercato in entrata del Milan sembra finalmente sbloccarsi come dimostrato dall’arrivo di Gustavo Gomez dal Lanus e sebbene i rossoneri debbano ancora autofinanziarsi attraverso le cessioni. Secondo quanto rivelato dal quotidiano torinese Tuttosport, l’arrivo del centrale paraguaiano non esclude la pista che portava a Mateo Musacchio, argentino del Villareal. La trattativa per aggiudicarsi il classe 1990 era stata infatti bloccata dalla mancanza di denaro da reinvestire ma il discorso cambia nettamente ora che l’amministratore delegato Adriano Galliani si trova nella posizione di poter proporre un obbligo di riscatto da inserire nell’operazione. L’interesse per Musacchio sarebbe da imputare alla volontà dell’allenatore Vincenzo Montella di avere a disposizione in rosa 5 centrali, con Rodrigo Ely e Jherson Vergara che avrebbero dunque bisogno di un rimpiazzo dato che non hanno convinto il nuovo tecnico nel corso di questo precampionato.

A lungo il Milan ha inseguito il polacco Piotr Zielinski dell’Udinese in questa sessione di calciomercato estivo. Tuttavia, il giocatore classe 1994 ha ormai deciso di lasciare i friulani per approdare al Napoli, lasciando così a bocca asciutta i rossoneri. Come riporta Tuttomercatoweb.com, del trasferimento di Zielinski agli azzurri ha parlato il d.g. dell’Empoli Marcello Carli nel corso di Si Gonfia La Rete su Radio Crc: “Sono contento che il Napoli stia cercando calciatori di qualità come Zielinski. Noi ad Empoli con Sarri abbiamo ricercato un bel gioco da proporre in campo attraverso il lavoro quotidiano. In Italia non è vero che non si sappia lavorare, non sappiamo valorizzare i nostri prodotti, molti stadi non sono all’altezza, compreso il nostro che vogliamo rifare. Zielinski? E’ una mezzala di grandissimo livello, è un acquisto fantastico, Piotr ha una grandissima cultura del lavoro, ha sempre voglia di allenarsi e ha grandi qualità tecniche, quando lo lasciavi riposare sembrava gli facessi un torto. A volte se non spendi 60 milioni sembra che hai preso una bufala.”

L’obiettivo del Milan per questa finestra di calciomercato è quello di aggiungere qualità al proprio centrocampo grazie l’innesto di nuovi giocatori con determinate caratteristiche. Per questo motivo nei giorni scorsi si è parlato di un interesse rossonero nei confronti di Milan Badelj, mediano di proprietà della Fiorentina. Il calciatore classe 1989 ha molto ben figurato all’Europeo in Francia con la Nazionale croata attirando così le attenzioni di diverse squadre europee. Secondo quanto rivelato dal giornalista Mario Giunta per Sky Sport 24, nelle ultime ore il Milan avrebbe avuto dei contatti con l’entourage del giocatore effettuando un sondaggio per conoscere le intenzioni di Badelj. Nel caso in cui il centrocampista non dovesse trovare l’accordo con la Fiorentina per un rinnovo del contratto, attualmente è legato ai viola fino al 2018, il Milan tenterà l’assalto a Badelj, giocatore inoltre già allenato dal nuovo allenatore rossonero Vincenzo Montella proprio ai tempi della Toscana.

Nelle idee del Milan per questa sessione di calciomercato estivo c’è quella di migliorare la qualità dell’organico specialmente per quanto concerne centrocampo ed attacco. Per questa ragione i rossoneri hanno messo nel mirino l’argentino Josè Ernesto “El Principito” Sosa, in uscita dal Besiktas. L’ex giocatore del Napoli, dove non ha lasciato il segno, ha infatti rifiutato la proposta di rinnovo dei bianconeri, convinto di voler lasciare Istanbul proprio per trasferirsi al Milan. Sosa lo scorso anno è stato eletto miglior giocatore del campionato turco e la sua abilità di giocare sia da trequartista che sulle ali lo rendono il profilo ideale per gli schemi tattici del nuovo allenatore Vincenzo Montella. Secondo quanto rivelato da Mario Giunta a Sky Sport 24, la prossima settimana potrebbe essere decisiva per avere novità in merito all’arrivo di Sosa ma non bisogna dimenticare che il suo acquisto precluderebbe quello dell’esterno colombiano Cuadrado dato che è rimasto solo un posto da extracomunitario avendo prelevato Gustavo Gomez dal Lanus.

Nonostante la firma dell’accordo preliminare per la cessione della proprietà, il Milan sarà comunque costretto ad operare sul calciomercato estivo in entrata tramite il denaro derivante dai movimenti in uscita. In ogni caso, i rossoneri hanno ancora alcuni obiettivi nel mirino tra i quali figura un esterno offensivo. Il profilo ideale rimane quello del colombiano Juan Cuadrado, rientrato al Chelsea dove è apprezzato dal nuovo allenatore Antonio Conte, ma è anche stata individuata un’alternativa all’ex Juventus. Secondo quanto rivelato da Mario Giunta a Sky Sport 24, il Milan starebbe valutando anche Adnan Januzaj, ventunenne di proprietà del Manchester United. La sua posizione nell’organico di Mourinho non è infatti certa ma l’operazione per aggiudicarsi l’ala belga sarebbe più contenuta rispetto a quella riguardante Cuadrado, con il primo valutato infatti 25 milioni di euro tra prestito e bonus mentre il cartellino del colombiano supera i 30 milioni di euro.

Nel corso di questa sessione di calciomercato estivo il Milan punta a rinforzare il proprio organico ma, per fare ciò, ha cercato a lungo di cedere qualche giocatore per monetizzare e reinvestire. In questo senso il probabile partente sembrava essere l’attaccante colombiano Carlos Bacca, trattato per settimane dal West Ham per 30 milioni di euro senza successo. L’ex centravanti del Siviglia sembra ormai destinato ad essere reintegrato in squadra come giocatore del Milan e di lui ha parlato pure il nuovo allenatore Vincenzo Montella al ritonro dalla tournée intercontinentale. Come riporta MilanNews.it, il tecnico ha affermato: “Grazie a Berlusconi per quanto fatto in 30 anni al Milan, vediamo gli investitori cosa vorranno fare. Sul mercato siamo in sintonia con Galliani, idee chiare e condivise, dopo la tournee sono ancora più convinto di quello che ho vinto, Galliani farà il possibile per migliorare la squadra. Bacca è un giocatore molto forte, garantisce gol. Poi tutto il resto sapete la storia, dipende dalle intenzioni del ragazzo e dalla disponibilità economica.”

Il Milan sta incontrando non poche difficoltà nell’operare sul calciomercato estivo ma, ora che è stato trovato l’accordo per la cessione della proprietà, sembra che i rossoneri possano muoversi più liberamente. Nella giornata di ieri, oltre alla firma per il preliminare della vendita, è stato anche ufficializzato l’acquisto di un nuovo giocatore, ovvero Gustavo Gomez, difensore centrale paraguaiano proveniente dagli argentini del Lanus. Come riporta MilanNews.it, Gustavo Gomez ha spiegato a Milan Tv le sue prime sensazioni: “Sono molto felice di essere arrivato e di giocare in questo club, spero di ripagare le fiducia. E’ un passo molto importante per la mia carriera, poter giocare in un club così grande e di livello internazionale. Farò di tutto per ripagare la fiducia che è stata riposta in me. E’ un orgoglio essere il primo giocatore paraguaiano a vestire questa maglia. Giocare nel Milan è un sogno, voglio allenarmi bene e stare bene fisicamente, essere di aiuto alla squadra e provare a vincere il derby. Sono un giocatore di personalità, potente come molti altri paraguaiani. Questa settimana il mio procuratore mi ha reso molto felice quando mi ha detto della chiusura della trattativa, non potevo rifiutare.”

La cessione del Milan alla Sino-Europe Sport apre inevitabilmente (e finalmente) nuovi scenari di calciomercato per il club rossonero. L’arrivo di nuovi rinforzi non è più legato alla partenza di Carlos Bacca, sebbene l’attaccante colombiano resti in bilico. Anzi, secondo Premium Sport, potrebbe essere un’idea per l’Inter, se partisse Mauro Icardi. Un’ipotesi clamorosa di calciomercato, ma non sorprendente, se consideriamo quanti affari sono stati messi a segno tra i due club di Milano in passato. Intanto per il centrocampo è emersa l’idea Adrien dello Sporting Lisbona, mentre come esterno piace Eduardo Salvio, ala del Benfica. Occhi puntati anche su Leandro Paredes, reduce da una buona stagione con l’Empoli. Corteggiato da Schalke 04 e Shakhtar Donetsk, il regista preferirebbe restare in Italia. Il Monaco proverà a fargli cambiare idea, ma attenzione alla potenziale sfida tra Milan e Juventus, che tra l’altro potrebbero ritrovarsi a parlare di Simone Zaza.

Il Milan può finalmente attivarsi sul fronte calciomercato: decisiva la svolta societaria con la firma del preliminare di vendita del club rossonero. Sono emersi particolari interessanti sulla cessione alla cordata cinese che si rifletteranno inevitabilmente sulle mosse di calciomercato del Milan: a partire da ieri i cinesi hanno 90 giorni di tempo per versare 350 milioni di euro alla Fininvest, di cui 100 milioni di euro arriveranno all’atto del closing. Questa somma è quella destinata ai rinforzi. «Il contratto prevede anche che con il “signing” gli acquirenti mettano a disposizione una caparra, a conferma degli impegni assunti, pari a 100 milioni di euro, di cui 15 contestualmente alla firma e 85 entro 35 giorni», recita il comunicato Fininvest. Quindi, il Milan avrà subito 15 milioni dai cinesi e potrebbe disporre anche di 85 milioni di euro per la finestra estiva di calciomercato. E i riflettori si sono subito accesi su Juan Guillermo Cuadrado, tornato al Chelsea dopo il prestito alla Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori