Calciomercato Live Inter News/ Si pensa già a giugno, piacciono Verre e Vitturini. Ultimissime notizie 2 settembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Inter, le ultime news: situazione complicata tra i nerazzurri e il Santos per l’attaccante brasiliano Gabriel Almeida Barbosa detto Gabigol. (oggi 2 settembre 2016)

Gabigol_rete
Gabigol - La Presse

Il calciomercato è ormai chiuso da due giorni, ma l’Inter non si ferma e pianifica il futuro. E’ proprio da calciatori giovani che si deve ripartire per cercare di raggiungere obiettivi perstigiosi. Secondo quanto riporta FcInterNews.it nel mirino ci sono due calciatori di grande talento del Pescara quali Valerio Verre e Davide Vitturini. Verre è un centrocampista classe 1994 cresciuto nella Roma ed esploso definitivamente l’anno passato nella stagione che ha visto Massimo Oddo portare il Delfino alla promozione. Vitturini invece è un esterno destro addirittura del 1997 e anche se non ha ancora trovato molto spazio ha fisico e intelligenza. Il portale nerazzurro racconta come ogni discorso sarà aperto a gennaio e come il doppio colpo sia possibile già da giugno 2017 magari lasciando i calciatori in prestito a Pescara o altrove per un anno.

Dopo la fine della sessione estiva di calciomercato il presidente dell’Inter fa il punto della situazione definendo addirittura eccezionale quanto fatto fino al 31 agosto. “I cinque giocatori che abbiamo preso sono eccezionali, non volevamo acquistarne troppi. Banega e Joao Mario, così come Gabigol e Candreva, potranno essere la spina dorsale della squadra mentre in Ansaldi vogliamo trovare un altro titolare in difesa” commenta il presidente Erick Thohir a margine dell’assemblea di Pt Intermedia Capital a Giacarta. Suning ora vuole puntare dritto alla Champions League e cercare di aggirare il Fair Play Finanziario che ora non fa più paura in casa nerazzurra. Come riporta ‘TuttoSport’ nel mercato di gennaio si piazzeranno gli esuberi poi penserà a delle sponsorizzazioni che però non potranno superare il 30 per cento dei ricavi complessivi nell’arco dell’anno solare. Nuova era in casa Inter.

Marcelo Brozovic è rimasto all’Inter al termine della sessione estiva del calciomercato, anche se sembrava in procinto di lasciare Milano per accasarsi alla Juventus o al Chelsea. L’agente del centrocampista, Miroslav Bicanic, ha parlato ai microfoni di ‘Calciomercato.com’ proprio per commentare la situazione del croato: “Avrà un nuovo contratto. È felice di restare, conosce la città e ama giocare nell’Inter. L’interesse della Juve era reale, ma l’Inter l’ha stoppato. Anche questo dimostra che Brozovic è sulla strada per diventare un top player” commenta l’agente di Marcelo Brozovic che conferma come il giocatore ora pensi solo all’Inter e non vedi l’ora di firmare il prolungamento del contratto. L’ingaggio sarebbe stato più alto al Chelsea, “ma per Marcelo i soldi non sono tutto e vuole solo la Champions League con l’Inter il prossimo anno” conclude Bicanic riguardo anche alle offerte pervenute dal Chelsea.

Stephan Lichtsteiner non arriverà a Milano neanche nella sessione invernale del calciomercato. Come riportato da ‘TuttoSport’ la Juventus potrebbe impedire anche a gennaio la partenza dell’esterno svizzero a parametro zero. La dirigenza bianconera ha un asso nella manica: nel contratto di Lichtsteiner c’è infatti una clausola che  vincola il terzino svizzero ai bianconeri fino al prossimo 30 giugno 2017. Questo potrebbe consentire alla Juventus di prolungare unilateralmente il contratto del difensore svizzero di un altro anno, spostando così la scadenza a giugno 2018. Lichtsteiner ha svelato di voler far parlare i fatti, visto che darà tutto per la Juventus in questa stagione appena cominciata, anche se le voci di calciomercato hanno visto il terzino vicinissimo all‘Inter. A gennaio quindi le cose non cambieranno ulteriormente, Lichtsteiner potrebbe rinnovare il contratto e restare a Torino fino al 2018.

Cominciano a trapelare i primi retroscena degli ultimi giorni di calciomercato con l’Inter protagonista. Secondo quanto riportato a ‘Goal.com’ pare che i nerazzurri nei primi giorni di agosto abbiano fatto un’offerta alla Roma per Radja Nainggolan, mettendo sul piatto ben 45 milioni di euro. Questi poi sono stati gli stessi soldi offerti allo Sporting Lisbona per Joao Mario, ma qui la trattativa si è concretizzata. Tornando a Nainggolan, la dirigenza dell’Inter ha parlato con l’agente del belga, Alessandro Beltrami, per capire se potessero esserci margini di trattativa ma i giallorossi hanno fatto sapere di non volerne proprio parlare, dichiarando il giocatore incedibile in questa sessione di calciomercato. L’Inter ha fatto questo tentativo per Nainggolan prima delle qualificazioni in Champions League, quando c’erano ancora speranze di poter passare il turno contro il Porto. Il belga è sempre stato incedibile per Spalletti, anche per 45 milioni.

È un calciomercato dell’Inter, uno dei colpi che sicuramente hanno fatto acquisire credibilità alla squadra allenata da Frank de Boer anche perchè il ragazzo era molto ricercato. Si erano infatti mosse prima il Barcellona e poi la Juventus senza però riuscire a prenderlo. Alla fine i nerazzurri hanno avuto la meglio anche perchè hanno dimostrato più voglia degli altri nell’andare a scucirlo alla concorrenza. Sono stati però tanti i problemi e le difficoltà tra il Santos e l’Inter, alcune di queste ancora non risolte. In Brasile GloboEsporte e Lance! hanno rivelato particolari assai interessanti su una delle trattative di calciomercato più calde dell’estate 2016. Pare infatti che il Santos riceverà dall’Inter solo quattordici milioni di euro e non diciotto in quanto quello che spettava alla Doyen era il venti per cento dell’operazione. Inoltre verranno bloccati circa 318mila euro in riferimento a una vecchia causa vinta dalla Kirin Soccer che aveva fatto da intermediaria nella vendita nell’estate del 2014 allo Shandong Luneng di Montillo. La sentenza è stata emessa e questo porterà a delle complicazioni che sicuramente il club brasiliano non gradirà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori