Calciomercato Live Inter News/ Andreolli rinnova e stavolta resta. Ultimissime notizie 5 settembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Inter, le ultime news: Alessio Tacchinardi commenta le operazioni dei nerazzurri anche se rimane con qualche dubbio sull’operato di Frank de Boer. (oggi 5 settembre 2016)

DeBoerInter_panchina
La Presse

Per Marco Andreolli potrebbe essere iniziata una nuova epoca all’Inter. Il difensore centrale classe 1986 di Ponte dell’Olio è tornato dal prestito al Siviglia dove ha giocato poco a causa di un brutto infortunio al tendine d’Achille ed è rimasto in nerazzurro. Secondo quanto riportato da FcInterNews.it pare che il club nerazzurro abbia deciso di farlo rientrare nel nuovo progetto targato Frank de Boer. Il calciatore sarebbe felice di rimanere a Milano e secondo quanto riportato sempre dalla testa che tratta i colori nerazzurri pare proprio che l’Inter stia pensando per lui a un prolungamento di contratto con l’attuale che scade il giugno del 017. Giocatore forte fisicamente Marco Andreolli ha dato il meglio della sua carriera con la maglia del Chievo Verona tra il 2010 e il 2013.

Yaya Tourè sembrava vicino all’Inter di Roberto Mancini, con l’ex tecnico nerazzurro che lo aveva espressamente chiesto alla dirigenza nel calciomercato estivo. Poi c’è stato il divorzio e non si sa sa se il nuovo tecnico De Boer vorrà puntare sull’ivoriano. Dimitri Seluk, l’agente di Tourè, ha parlato ai microfoni del ‘Daily Mail’ per sancire la fine del rapporto con il Manchester City: “Forse non è tanto bravo per Guardiola, ma per lui non andava bene neanche Zlatan Ibrahimovic. Vedremo a gennaio, ma dovrebbe lasciare il Manchester tra tre mesi. Aspetteremo, no problem. Yaya è un grande professionista, ci sono squadre interessate” conclude l’agente dell’ivoriano. A gennaio infatti Tourè sarà libero di firmare un pre-contratto con il nuovo club, mentre quello con il City terminerà a giugno 2017. Il rapporto con Guardiola non è mai stato idilliaco, adesso bisognerà pensare al futuro, chissà se l’Inter sarà ancora in corsa.

-La dirigenza dell’Inter comincia a pensare a quello che accadrà nella sessione invernale del calciomercato, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo. Come riporta ‘TuttoSport’ i nerazzurri cominciano a monitorare la situazione di Federico Bernardeschi, giocatore della Fiorentina che piace molto alla dirigenza Suning. Oltre alla mediana, l‘Inter vuole un giocatore anche per la porta visto che il futuro di Handanovic è sempre in bilico. Spunta così il nome di Mattia Perin, estremo difensore del Genoa che da sempre piace al direttore sportivo Ausilio e a gennaio potrebbe davvero puntare su di lui per difendere la porta nerazzurra. I giovani italiani sono sempre nel mirino dell’Inter senza lasciar perdere il profilo di Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo su cui la Juventus vanta un diritto di prelazione. Prima Bernardeschi e Perin, poi si penserà a rinforzare anche l’attacco nel mese di gennaio.

-Il Barcellona è infuriato con il Santos per il passaggio di Gabigol all’Inter negli ultimi giorni di calciomercato, visto che i blaugrana vantavano un diritto di prelazione sull’acquisto dell’attaccante brasiliano. L’intenzione del Barça è quella di portare in tribunale il Santos ma l’agente di Gabigol, Wagner Ribeiro, tranquillizza i nerazzurri: “La questione contrattuale non intralcerà il passaggio di Gabigol in Italia. Il Santos aveva già avvisato tramite e-mail il Barcellona circa la cessione dell’attaccante all’Inter e non avendo ricevuto nessuna risposta entro le 24 ore successive ha deciso di chiudere la trattativa con i nerazzurri” conferma l’agente di Gabigol ai microfoni di ‘Gazeta Esportiva’. Questa situazione con il Barcellona quindi non interesserà minimamente l’Inter che ora potrà avere a disposizione il giocatore dopo le qualificazioni per il Mondiale 2018, visto che Gabigol è impegnato con il Brasile.

Dopo la fine della sessione estiva del calciomercato la dirigenza dell’Inter ha deciso di pensare ai rinnovi visto che ci sono diverse situazioni da monitorare. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ Zhang e soci arriveranno a Milano nei prossimi giorni per il rinnovo di Giovanni Gardini e Piero Ausilio che hanno il contratto in scadenza a giugno 2017 e vogliono prolungare fino al 2019. Entro il mese di ottobre, poi, dovranno esserci gli annunci del prolungamento del contratto del capitano Mauro Icardi fino al 2021, con relativo aumento dell’ingaggio come chiede l’attaccante argentino. Suning vuole garantirgli uno stipendio da 5 milioni di euro l’anno, la stessa cifra offerta dal Napoli in estate per portarlo alla corte di Aurelio De Laurentiis. Poi ci sarà sicuramente il rinnovo del contratto di Brozovic con l’aumento dell’ingaggio a 2.5 milioni di euro ed è iniziata la trattativa per aumentare l’ingaggio anche a Medel.

Il calciomercato fatto dall’Inter nell’estate 2016 è stato sicuramente molto buono, reso importante dall’arrivo di calciatori di livello internazionale come Joao Mario, fresco campione d’Europa, ed Ever Banega, reduce da due successi di fila in Europa League col Siviglia. Non solo perchè in difesa è arrivato un terzino affidabile come Ansaldi e poi in attacco il giovane e talentuoso Gabigol. Il cambiamento più grande è stato quello che però ha portato sulla panchina dell’Inter Frank de Boer al posto del dimissionario Roberto Mancini. Proprio sull’allenatore si è interrogato Alessio Tacchinardi che ha parlato ai microfoni di PassionedelCalcio.it. Ecco le sue parole: “L’Inter ha investito molto bene sul calciomercato. In una griglia per il campionato metto l’Inter e la Roma in seconda fila subito dietro alla Juventus. L’unico neo per me rimane Frank de Boer che non conosce l’ambiente e deve trovare l’abito su misura alla squadra. Le deve dare unità”. Ci vorrà del tempo perchè ovviamente il modo di intendere il calcio dell’ex tecnico dell’Ajax è davvero molto diverso da quello di Mancini. L’italiano prediligeva fondare i suoi successi sulla solidità difensiva, mentre de Boer ha un gioco equilibrato ma votato all’attacco e che fa muovere molti trequartisti dietro ad un’unica punta. Sarà sicuramente importante valutare come andranno le cose da qui alla fine del campionato, sicuramente però un passo in avanti verso il ritorno alla conquista di qualche trofeo sembra essere già stato fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori