CALCIOMERCATO LIVE NAPOLI NEWS / Di Gennaro: Troppi 90 milioni per Higuain. Ultimissime notizie 7 settembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Napoli, le ultime news: il giornalista della Rai Ciro Venerato ha raccontato come Ciro Immobile sarebbe stato disponibile a tagliarsi l’ingaggio. (oggi 7 settembre 2016)

maurizio_sarri_28062016
Napoli Real Madrid, Maurizio Sarri - La Presse

Il calciomercato estivo del 2016 ha fatto discutere molto in casa Napoli, soprattutto a causa della cessione di Gonzalo Higuain. Di questo e altro ha parlato Antonio Di Gennaro a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue parole: “I prezzi dei calciatori negli ultimi anni si sono gonfiati troppo. Così anche i novanta milioni di euro pagati dalla Juventus per Gonzalo Higuain sono troppi. Il Napoli con questo calciomercato si è stabilizzato al secondo posto. Sono arrivati dei giocatori importanti. A centrocampo Marko Rog avrà bisogno di tempo, mentre Piotr Zielinski e Amadou Diawara sono pronti per la Serie A. Gabbiadini deve mettersi in testa che purtroppo per lui è arrivato un altro giocatore forte e intelligente tatticamente come Arkadiusz Milik. Il polacco sarà il titolare”.

Il Napoli vuole blindare sul calciomercato i suoi talenti più limpidi. E’ per questo che si è deciso di anticipare i tempi andando a rinnovare i contratti di alcuni calciatori importanti. Sono tre i nomi sui quali si sta lavorando con grande attenzione come racconta La Gazzetta dello Sport. Oltre alla vicenda nota di Dres Mertens ci sono anche quelle legate a Kalidou Koulibaly, Elseid Hysaj e Manolo Gabbiadini. Tutti e tre questi ultimi avevano avuto dei problemi con la società in estate ed erano stati dati per partenti per poi rimanere in azzurro. Koulibaly passerà a guadagnare circa 2.2 milioni di euro a stagione firmando un prolungamento fino al 2021 e avrà una clausola rescissoria da settanta milioni di euro con De Laurentiis che la vorrebbe addirittura a ottanta. Hysaj rinnoverà fino al 2021 con un adeguamento a un milione e mezzo e una clausola da cinquatna. Manolo Gabbiadini invece dovrebbe ricevere un adeguamento da 1.5 milioni di euro l’anno. Le clausole rescissorie saranno tutte esercitabili solo all’estero per evitare un nuovo caso Higuain.

Leonardo Pavoletti sembrava davvero in procinto di lasciare il Genoa per trasferirsi al Napoli nell’ultima sessione di calciomercato. L’attaccante poi alla fine è rimasto in Liguria e ai microfoni di ‘Sky Sport’ ha commentato la sua scelta: “Volevo restare al Genoa e per farlo ho rinunciato al doppio dei soldi. Preziosi infatti ha ragione quando dice che ne ho rifiutati davvero tanti, ma c’è stato anche il suo zampino perché mi ha subito dichiarato incedibile appena è trapelata la notizia del Napoli” commenta Pavoletti. L’attaccante del Grifone non voleva lasciare il Genoa, neanche per approdare nel club azzurro, ed ha chiesto espressamente alla sua società di restare in Liguria senza accettare le avance del Napoli. Sarri lo voleva per il dopo-Higuain, poi il Napoli ha deciso di puntare su Milik dell’Ajax e sulla permanenza di Gabbiadini. Nel calciomercato di gennaio le cose potrebbero cambiare?

Gianni Di Marzio ha commentato la sessione estiva del calciomercato del Napoli ai microfoni di ‘Canale 21’ dando come voto un bel nove ai partenopei: “Il Napoli ha fatto una grandissima campagna acquisti prendendo sette giocatori importanti con i soldi di Higuain, quindi per me è da nove. Si parla poco di Diawara ma Jorginho deve stare attento, potrebbe prendere il suo posto nel corso della stagione” commenta Di Marzio. Il mercato del Napoli è stato caratterizzato dall’arrivo di tanti giovani ma allo stesso tempo pronti. “Rog è un grande combattente, può fare la mezzala ma all’occorrenza giocare anche al posto di Callejon. Secondo me è superiore anche ad Allan, perchè fa gol ma non diciamo che è uguale a Modric” conclude Gianni di Marzio. Ora bisognerà vedere come Maurizio Sarri li inserirà in campo, ma Diawara potrebbe essere un’ottima alternativa a centrocampo, soprattutto nelle Coppe.

-La dirigenza del Napoli comincia a pensare ai rinnovi dei contratti, soprattutto per quei giocatori che hanno deciso di non essere ceduti nella sessione estiva del calciomercato. Come rivelato questa mattina da ‘Il Roma’ pare che il primo a rinnovare il contratto sarà proprio Dries Mertens. L’accordo con il belga è stato già trovato da tempo, ed attualmente guadagna 1,2 milioni, la stessa cifra di Gabbiadini, ma arriverà a 3 milioni di euro all’anno, più del doppio dell’attuale ingaggio. L’annuncio doveva arrivare dopo gli Europei in Francia, ma Mertens ha chiuso i rapporti con il suo ex agente e non ha ancora scelto il nuovo procuratore. Appena sceglierà l’agente firmerà il rinnovo del contratto ed ha promesso ad Aurelio De Laurentiis che non bisognerà ridiscutere le cifre del prolungamento, anche se il procuratore verrà cambiato. Mertens così resterà a Napoli, non si parlerà di cessione neanche a gennaio.

-Simone Zaza ha lasciato la Juventus nella sessione estiva del calciomercato per trasferirsi al West Ham ma è stato davvero ad un passo dal Napoli. Antonio Zaza, padre e agente dell’attaccante ha parlato ai microfoni di ‘TuttoNapoli.net’ per svelare cosa è davvero accaduto sull’asse Torino-Napoli: “C’è stato un forte contatto coni partenopei, dopodiché non si sono fatti più sentire, senza spiegarci il motivo. Per fortuna poi si è fatto avanti il West Ham, che ci ha messo davanti un ottimo progetto” svela il padre di Simone Zaza. L’agente conferma anche di aver avuto un colloquio con il ds Giuntoli nella casa a Torino, parlando per ben quattro ore del futuro di Zaza. “Avevamo trovato l’accordo su tutto e ci saremmo dovuti sentire un giorno, al massimo due giorni dopo, poi sono spariti. C’erano stati offerti 3 mlioni e mezzo più ulteriori bonus. Simone a livello umano è rimasto molto male” conclude Antonio Zaza.

In estate il calciomercato del Napoli è stato rovente a causa della cessione di Gonzalo Higuain che a lungo ha fatto fantasticare i tifosi con nomi da dieci e lode per la sua sostituzione. Alla fine è arrivato il giovane polacco dell’Ajax Arkadiusz Milik che si è presentato con una doppietta alla seconda giornata di campionato. Tra i tanti nomi fatti ce n’era uno anche particolarmente romantico e cioè quello di Ciro Immobile, napoletano di nascita ma mai con la casacca azzurra sulle spalle. Alla fine però ha vestito il biancoceleste della Lazio, con una trattativa che non è andata mai in porto. Di questa possibilità ha parlato Ciro Venerato, noto giornalista della Rai, ai microfoni di Radio Crc. Ecco le sue parole: “Svelo alcuni retroscena su Ciro Immobile quando giocava ancora nel Pescara. Daniele Delli Carri ebbe un’idea e mi chiese di dargli una mano giornalisticamente parlando visto che Zdenek Zeman non ci credeva molto. Io ero convinto che con Zeman avrebbe fatto numeri da circo. A Verona alla prima di Serie B Ciro Immobile doveva partire dalla panchina, solo che Maniero si presentò con i bermuda in aereo e questo a Zeman non piacque. Cambiò formazione e mise dentro Immobile che divenne il bomber più prolifico in una sola stagione con il Pescara. Ciro Immobile al Napoli non era solo una voce quest’estate, piaceva davvero molto a Cristiano Giuntoli e penso anche a Maurizio Sarri. Più volte si sono sentiti e visti con Sommella e Alessandro Moggi che gestiscono gli interessi di Ciro. Il ragazzo pur di indossare la maglia del Napoli era disposto a tagliarsi lo stipendo e di tanto. Giuntoli incassò la disponibilità del ragazzo, ma Aurelio De Laurentiis si impuntò. Il Presidente riteneva Alessandro Moggi, procuratore anche di Gianluca Lapadula, il colpevole del mancato perfezionamento dell’acquisto del calciatore dal Pescara“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori