CALCIOMERCATO LIVE NAPOLI NEWS / Zielinski: Klopp mi voleva a tutti i costi, ma… Ultimissime notizie 9 settembre 2016 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Live Napoli News: l’agente di Giaccherini parla del centrocampista, sottovalutato ma in grado di diventare “gigante” in campo. Notizie e aggiornamenti (9 settembre 2016).

marek_hamsik_slovacchia_lapresse
Pronostici Nations League: gioca anche la Slovacchia (LaPresse)

Tra gli acquisti fatti in questa sessione di calciomercato da parte del Napoli c’è sicuramente Piotr Zielinski, calciatore di grande talento e di prospettiva. Il ragazzo ha parlato delle offerte ricevute ai microfoni di Przeglad Sportowy: “Ci sono stati giorni in cui guardavo il mio cellulare e non sapevo cosa fare. Molti mi dicevano che l’offerta del Liverpool era importante per la mia crescita e che Klopp mi voleva. Io però non ero convinto. Mi sentivo grande ad Empoli, non volevo lasciare il gruppo. Poi ho incontrato Klopp e mi ha detto che mi voleva nella sua squadra. Ho visto un mondo diverso, ma non sapevo cosa pensare. Alla fine l’accordo con l’Udinese non si è trovato. C’era il Milan che però era impegnato con la cessione del club. Del Napoli conoscevo l’allenatore e molti ragazzi. Sono molto felice di essere arrivato qui alla fine“.

In casa Napoli tiene banco la situazione di Lorenzo Insigne, che non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo del contratto. Secondo quanto riportato da ‘Mediaset’ l’attaccante partenopeo ha rifiutato l’ultima offerta del rinnovo da parte del Napoli e quindi potrebbe addirittura partire nel mese di gennaio. La dirigenza del Napoli ha offerto a Lorenzo Insigne una cifra pari a 3.5 milioni di euro a stagione ma il giocatore ne chiede almeno 5 visto che ha fatto sapere di voler un ingaggio da top player. Le parti stanno ancora trattando, l’agente del giocatore sta discutendo con la dirigenza del Napoli per trovare un accordo per il prolungamento ma ad oggi non è ancora arrivato nulla. Per questo motivo Insigne si sta pian piano allontanando dalla squadra di Maurizio Sarri, bisognerà vedere se il tecnico deciderà di schierarlo nel weekend in campionato visto che c’è da disputare anche il match di Champions League.

Ha deciso di non parlare nella consueta conferenza stampa di vigilia per la partita contro il Palermo ma ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di ‘Premium Sport’ parlando dell’ultima sessione di calciomercato. “In questo mercato abbiamo perso Higuain ma abbiamo aumentato il valore globale della rosa, non so se nel breve periodo è migliorato quello assoluto. Il futuro è assicurato, vedremo nel breve tempo se sarà così” conclude Maurizio Sarri in riferimento all’ultima sessione estiva del calciomercato. Sarri commenta come questo sia stato un mercato di prospettiva, con tutti i giovani che sono arrivati in azzurro. “Sono arrivati giocatori di potenzialità, ma giovani e ci vorrà un po’ di pazienza. Vediamo se riusciamo a rimanere competitivi, per me è stato un grande mercato” conclude il tecnico del Napoli in riferimento a quanto successo nei tre mesi estivi di calciomercato.

In casa Napoli si continua a parlare di Gonzalo Higuain, attaccante argentino che nell’ultima sessione di calciomercato si è trasferito alla Juventus. I tifosi hanno ancora una ferita aperta ma ci pensa Allan a cambiare argomento, facendo capire come il Napoli non sia mai stato Higuain-dipendente: “Il Napoli non era solo Higuain. Senza dubbio, l’anno scorso non c’era solo lui, ma c’era una squadra che giocava alle sue spalle e lui si faceva trovare pronto. Ora dobbiamo pensare ai nostri attaccanti e dargli fiducia visto che possono fare tanti gol esattamente come Higuain” conclude il centrocampista del Napoli, un po’ stanco delle continue voci che parlano di un club partenopeo dipendente dai gol di Higuain lo scorso anno. In questa stagione bisogna avere una motivazione in più e fare bene come quella passata, anche senza il Pipita capocannoniere che ha deciso di sposare la causa Juventus.

, giornalista de ‘Il Roma’ ha parlato ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss’ per commentare quanto accaduto durante la sessione estiva del calciomercato del Napoli. Mancano ancora dei giocatori, secondo il giornalista, soprattutto per quanto riguarda le fasce: “Ci sono stati dei colpi mancati, Tolisso è quello più clamoroso, era praticamente preso, poi arrivò il rifiuto da parte del ragazzo, almeno ufficialmente. Poi ci sono anche Santon, Vrsaljko e Zaza che non sono arrivati per motivi diversi,  alla fine hanno lasciato una lacuna soprattutto sulla fascia destra” commenta il giornalista Scotto che reputa la Juventus un gradino superiore al Napoli anche in questa stagione appena cominciata. “Il Napoli si attesta su cifre più normali così come la Roma e le milanesi. La Juventus invece ha creato un solco rispetto alle altre grazie ai potenti mezzi sul mercato e con un tetto ingaggi davvero elevato” conclude Scotto.

Il legame tra Marek Hamsik e il Napoli sembra ormai indissolubile: nome sempre caldo del calciomercato in casa Napoli in realtà lo slovacco nonostante le offerte ricevuto giura fedeltà alla maglia del club campano. ad affermarlo è lo stesso agente di Hamsik Juraj Vengol in un intervista esclusiva sulle colonne del calciomercato del Corriere dello Sport, nella quale ha affermato: “Non sono certo io a svelare l’amore che lega Marek alla città e alla squadra: è lui stesso ad aver ribadito a più riprese di essere felice a Napoli e di avere questa maglia sulla pelle. In azzurro ha la possibilità di giocare ad alti livelli in campionato e di disputare la Champions league. Aspetti importanti nella vita di un calciatore”. Hamsik però anche nella scorsa stagione di calciomercato è sempre rimasto un nome assai appetibile: “Juve? Non solo. Non voglio entrare nei dettagli ma diciamo che nel corso di questi dieci anni molti grandi club di Premier, Serie A, Liga e Bundesliga si sono interessati a Marek. Lui, però, è ancora al Napoli. E un motivo ci sarà”.

Roberto Insigne alla fine è rimasto al Napoli dopo la fine della sessione estiva di calciomercato. L’anno scorso il calciatore aveva giocato con continuità e dimostrando le sue potenzialità in Serie B con la maglia dell‘Avellino. A Napoli non troverà spazio, ma avrà la possibilità di allenarsi con giocatori importanti e imparare da loro. Secondo La Gazzetta dello Sport Roberto De Zerbi, nuovo allenatore del Palermo, nutre una fortissima stima nei suoi confronti. Questo immediatamente apre possibili scenari che ci raccontano di un futuro per Roberto Insigne al Palermo magari in prestito da gennaio per iniziare a giocare con continuità in Serie A.

Manolo Gabbiadini ha deciso di restare al Napoli in questa sessione di calciomercato sperando di poter trovare spazio nella rosa di Maurizio Sarri. Come riportato dal ‘Corriere del Mezzogiorno’ l’attaccante resterà almeno fino al calciomercato di gennaio ma Sarri è pronto a dargli spazio accanto a Milik con la speranza di poter contare su di lui per i gol in questa prima parte di stagione. Dovrà essere lo stesso Gabbiadini a vincere la concorrenza serrata a Napoli, anche perchè l’attaccante ha rifiutato l’offerta dell’Everton in estate pur di restare in Italia. A gennaio le cose potrebbero cambiare, tutto dipenderà da questi primi mesi in campionato o in Champions League, se avrà lo spazio necessario per esplodere. Se non dovesse essere così anche in Italia ci sono diverse squadre interessate, in primis l‘Inter di Thohir che lo cerca da diverso tempo ma ha preferito Gabigol questa estate.

-Il direttore sportivo del Torino, Gianluca Petrachi, ha parlato di quanto successo durante la sessione di calciomercato con la cessione di Maksimovic al Napoli. In occasione della presentazione di Valdifiori, il dirigente granata ha spiegato di esser rimasto interdetto della cessione del difensore: “Noi non abbiamo mai trattenuto un giocatore con la forza, lui voleva andare via e lo abbiamo fatto presente a Mihajlovic. Il tecnico ha poi parlato con Maksimovic ed avevamo trovato l’accordo con l’agente per un prolungamento del contratto. Poi a un certo punta Nikola ha fatto saltare tutto” conclude Petrachi che si è detto molto dispiaciuto di quanto accaduto, visto che era stato proprio il direttore sportivo a portare il difensore in Italia. “Maksimovic se ne va con una caduta di stile non giusta nei confronti di una tifoseria che lo ha sempre stimato” conclude il dirigente granata, difficilmente in casa Torino dimenticheranno l’accaduto.

-L’arrivo di Nikola Maksimovic, soprattutto a quelle cifre, ha lasciato interdetti parecchi tifosi ma Maurizio Sarri aveva personalmente chiesto alla dirigenza del Napoli di puntare il difensore del Torino. Salvatore Caiazza, noto giornalista, ha parlato proprio dell’arrivo di Maksimovic ai microfoni di ‘Radio Punto Zero’: “Parliamo di un difensore molto forte, è stato voluto con insistenza da Sarri che lo ritiene all’altezza della difesa. Secondo me i 25 milioni spesi in estate diventeranno presto 60, almeno a fine stagione, per la grande gioia di Aurelio De Laurentiis” commenta Caiazza, sicuro che il difensore disputerà una grande stagione con la maglia azzurra. “Il Napoli non è ancora all’altezza della Juventus. Zielinski è una garanzia, farò il tifo per lui visto che mi ha impressionato davvero tanto” conclude il giornalista de ‘Il Roma’ circa i nuovi innesti arrivati a Napoli nel corso del calciomercato estivo.

In casa Napoli si pensa ai rinnovi del contratti dopo la fine della sessione invernale del calciomercato ed il primo nome sul taccuino è quello di Lorenzo Insigne. Come riportato questa mattina da ‘Il Corriere del Mezzogiorno’ l’attaccante ha chiesto un ingaggio da top player anche se in campo il suo atteggiamento non è certo dei migliori. Il commissario tecnico Ventura non lo ha convocato per la prima partita di qualificazione a Russia 2018, ed ora c’è ancora una distanza economica considerevole tra domanda ed offerta. Presto ci sarà un incontro con il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per capire se ci sono i presupposti per continuare insieme. Si era parlato anche di un rinnovo del fratello, Roberto Insigne, ma la prerogativa è proprio l’attaccante ex Pescara che non è stato ceduto nella sessione estiva del calciomercato e chiede da diverso tempo un prolungamento alla società partenopea.

Terminata la caotica stagione di calciomercato estivo in casa Napoli, la dirigenza azzurra non si accontenta e si è messa subito al lavoro per riuscire a blindare i propri giocatori in vista della prossima finestra di calciomercato invernale. Al momento sul tavolo del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis vi è la pratica di Roberto Insigne: classe 94 e fratello del più celebre Lorenzo, il giovane esterno destro nonostante la possibilità di una cessione in prestito all’Avellino, secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato pubblicate dalla Gazzetta dello Sport ha preferito rimanere in magli azzurra, per la gioia dello stesso De Laurentiis. L’idea al momento è quella di prolungare il contratto di Roberto insigne, in scadenza nel 2017, e le parti in causa si ritroveranno per discutere di questa ipotesi nei prossimi giorni. Sembra comunque che sia club che l’entourage del giocatore hanno intenzione di favorire il più possibile la trattativa, che non dovrebbe subire particolari scossoni.

Emanuele Giaccherini, acquistato nella sessione estiva di calciomercato dal Napoli, potrebbe essere l’alternativa di Marek Hamsik, non di Lorenzo Insigne. E’ questo il parere di Furio Valcareggi, agente del centrocampista azzurro, di cui ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss: «E’ un professionista esemplare: è sempre stato sottovalutato, poi con le sue prestazioni si è ritagliato il suo spazio e sta succedendo anche ora. I giornali non parlano tanto di lui, ma quando va in campo diventa gigante. Fa 13 chilometri in ogni partita. Alla Juventus riusciva sempre a raggiungere l’80% delle partite giocate». Intanto Victor Lindelof, che è stato accostato al Napoli in estate, potrebbe tornare d’attualità per l’Inter, pronta a sfidare Chelsea e Paris St Germain per il difensore centrale del Benfica. La società partenopea ha deciso, invece, di puntare su Nikola Maksimovic per rinforzare la difesa.

Gonzalo Higuain è stata la prima scelta della Juventus: lo ha rivelato l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta, che è tornato a parlare dell’acquisto del Pipita dal Napoli. «Per arrivare al meglio vogliamo mixare tutto e Higuain era tra i primi obiettivi, volevamo rinforzarci in quel settore», ha dichiarato il dirigente della Juventus ai microfoni di Jtv. Della campagna acquisti del Napoli ha, invece, parlato l’ex centrocampista Angelo Carbone: «I colpi sono stati ponderati, la società ha preso elementi di prospettiva e di grande talento. Milik è davvero interessante, così come Giaccherini», ha spiegato Carbone a TMW Radio, aggiungendo che il Napoli in questa stagione può confermare quanto di buono mostrato negli ultimi anni. La Juventus si è rinforzata, completandosi in tutti i reparti, ma deve fare attenzione: «Dietro ci metto Roma e Napoli che sono due formazioni importanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori