TONI SUNJIC/ Chi è il nuovo difensore del Palermo

- La Redazione

Toni Sunjic, chi è il nuovo difensore del Palermo: i rosanero si rivolgono ancora all’Est Europa per acquistare un giocatore che, prelevato dallo Stoccarda, ha partecipato ai Mondiali 2014

Sunjic_Bosnia
Diretta Bosnia Armenia (repertorio Foto LaPresse)

Già sbarcato a Palermo, Toni Sunjic è il colpo di calciomercato invernale della società rosanero: Maurizio Zamparini guarda ancora all’Est Europa da dove, negli anni scorsi, a Palermo sono arrivati giocatori del calibro di Josip Ilicic e Armin Bacinovic – oltre a Slobodan Rajkovic, Sinisa Andelkovic e Josip Posavec che fanno ancora parte della rosa. Toni Sunjic è un difensore centrale bosniaco di 28 anni (compiuti poco più di un mese fa); sa giocare anche sulla corsia destra ma è stato preso con l’idea di rinforzare la linea a tre con la quale il Palermo si dispone spesso e volentieri sul campo. Arriva dallo Stoccarda, con cui gioca dal 2015: quest’anno ha iniziato come titolare fisso giocando le prime sette partite in Zweite Bundesliga, poi ha iniziato a rimanere in panchina (cinque volte consecutive) tornando in campo per i 90 minuti della sconfitta netta contro i Wurzburger Kickers. Cresciuto nello Zrinjski Mostar, con questo club si è tolto soddisfazioni vincendo un campionato e una Coppa di Bosnia; nel 2012 lo ha notato lo Zorja, squadra ucraina che quest’anno ha partecipato all’Europa League (era nel girone con il Manchester United) e qui Sunjic è diventato un titolare inamovibile nel reparto difensivo della squadra. Il salto di qualità lo ha però fatto nella stagione 2014-2015, quando si  è trasferito al Kuban: nella Premier League russa è stato titolare in 22 partite su 30, e arrivando in finale di Coppa di Russia (con due gol personali) dove però la sua squadra è stata battuta ai tempi supplementari dalla Lokomotiv Mosca.

Con la nazionale ha invece iniziato il suo percorso nel 2008: in Under 21 ha collezionato 11 presenze, poi è arrivato alla squadra maggiore quando ancora giocava nel campionato nazionale, chiamato dall’allora Commissario Tecnico Safet Susic che il 15 agosto 2012 lo ha fatto esordire nell’amichevole contro il Galles. Convocato per il Mondiale 2014, Sunjic ha giocato due partite del girone (quella contro la Nigeria e quella contro l’Iran), poi è stato impegnato in nove partite delle qualificazioni agli Europei 2016 (saltando la decima per squalifica). Un giocatore anche corretto e pulito: nelle 10 partite giocate in stagione ha tre ammonizioni, sono invece appena due (con un rosso come detto) quelle rimediate con la maglia della Bosnia. A Palermo Sunjic dovrà vincere la concorrenza di difensori come Giancarlo Gonzalez ed Edoardo Goldaniga, ma vista la situazione di classifica e la sua caratura internazionale il bosniaco potrebbe presto ritagliarsi uno spazio importante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori