Inter/ Calciomercato News, Rodriguez è complicato, virata su Vrsaljko? (oggi, ultime notizie)

- La Redazione

Calciomercato Inter: news, trattative live e ultime notizie in diretta di oggi, domenica 22 gennaio 2017. Se gli acquisti per gennaio sembrano finiti, ma si medita al sacrificio Ivan Perisic

EmpoliInter_Perisic
Probabili formazioni Inter Empoli - Foto LaPresse

Da tempo uno dei problemi più grossi per l’Inter è rappresentato dalla poca affidabilità dei propri terzini. Ora con mister Pioli i nerazzurri sembra stiano trovando una certa quadratura ma non è da escludere l’arrivo di un esterno basso di sinistra prima della fine della sessione di calciomercato invernale. Come spiegato da Paolo Bargiggia per Premium Sport, il nome caldo è quello di Sime Vrsaljko dell’Atletico Madrid mentre appare più fredda la pista che porta a Ricardo Rodriguez del Wolfsburg: “Vrsaljko è rappresentato dallo stesso agente di Gagliardini e l’Inter sta valutando se ci sono i margini per riportarlo in Italia. Se l’Inter non fa cessioni a titolo definitivo non può prendere giocatori, anche Ricardo Rodriguez interessa, costa 22 milioni, ma è difficile che possa rientrare nei piani nerazzurri già a gennaio”. Più probabile dunque un ritorno in Serie A dell’ex Sassuolo Vrsaljko al momento, nonostante la società abbia dichiarato chiuso il calciomercato in entrata.

Come ampiamente spiegato anche in precedenza, l’Inter si vuole quasi esclusivamente dedicare alle cessioni per sistemare l’organico in quest’ultima parte della sessione di calciomercato invernale. Chi, in casa nerazzurra, sta incontrando qualche difficoltà nel trovare una sistemazione è Assane Gnoukouri, reduce da 9 apparizioni complessive fino a questo momento della stagione. Il centrocampista ivoriano, secondo quanto rivelato dall’emittente Sportitalia, non si sarebbe presentato all’incontro per definire il proprio trasferimento al Crotone nella giornata di ieri, con i rossoblu calabri a chiamarsi fuori davanti ad un comportamento del genere. Ora il ventaglio delle pretendenti si fa meno ampio per Gnoukouri su cui si segnala comunque la presenza dei veneti del Chievo e del Palermo, con cui i dirigenti nerazzurri potrebbero aver parlato oggi a margine dell’impegno di campionato.

Vista la grande disponibilità economica della proprietà cinese di Suning, intorno all’Inter sono circolate nei giorni scorsi delle voci riguardanti un possibile approdo a Milano di Lionel Messi durante la sessione di calciomercato estivo. La Pulce ha il contratto in scadenza con il Barcellona nel giugno del 2018, ovvero al termine della prossima stagione ma il suo amico Carlos Tevez, al momento della presentazione con lo Shanghai Shenhua, ha escluso la possibilità di vedere Messi con un altro club europeo: “Per Leo il rinnovo non è una questione di soldi, ma di cuore, c’è un legame particolare con il Barça e per lui sono più importanti l’affetto e i rapporti fuori e dentro il campo. Non è facile nel calcio di oggi che ci siano giocatori che vivono tutta la propria carriera in un club, al Barça cambiano i presidenti e i giocatori, ma Leo rimane sempre. Credo sia molto difficile che possa lasciare il club catalano, io non vedo Messi in altre squadre, al massimo se un giorno dovesse andar via lo farebbe per tornare a casa e giocare nella sua squadra, il Newell’s Old Boys.”

In questa seconda parte della sessione di calciomercato invernale l’Inter, come ampiamente spiegato e ricordato dal direttore sportivo Ausilio e soprattutto dall’allenatore Stefano Pioli, deve pensare a sfoltire una rosa troppo numerosa tramite qualche cessione. In particolare, il reparto che potrebbe vedere il maggior numero di addii è quello arretrato dove su tutti il partente più probabile rimane Andrea Ranocchia. Inizialmente accostato a diverse squadre della Premie League, ora la pista inglese sembra raffreddarsi per Ranocchia, escluso dal mercato italiano di Bologna, Sassuolo e Palermo a causa dell’ingaggio da 2,4 milioni di euro all’anno. Situazione diversa per Davide Santon, dato spesso vicino alla Sampdoria ma al momento bloccato dalla permanenza in blucerchiato del brasiliano Dodò. Per Eloge Yao invece, quest’anno impiegato solo dalla Primavera, si lavora sul trasferimento in Corsica al Bastia visto il presunto rifiuto di tornare al Crotone.

L’Inter ha messo a segno un ottimo colpo di calciomercato acquistando Roberto Gagliardini dall’Atalanta nella prima parte della sessione invernale. Il giocatore ha già dimostrato di sapersi ben inserire nel nuovo ambiente date le buone prestazioni sia in campionato all’esordio che quella seguente in Coppa Italia e sta collezionando molti pareri positivi come quello dell’operatore di mercato Luca Pasqualin, intervistato da Tuttomercatoweb.com: “È stato fin qui un mercato senza scossoni particolari e la squadra che mi ha sorpreso di più è stata l’Inter perché pensavo avesse speso troppi soldi per Gagliardini, anche perché da vicentino doc avevo negli occhi il giocatore di Vicenza. Invece nelle prime due uscite ufficiali sta legittimando l’investimento nerazzurro.”

La dirigenza dell’Inter, forte dei capitali a disposizione di Suning, sta già lavorando in previsione della sessione di calciomercato estivo. Per il reparto offensivo i nerazzurri avrebbero messo nel mirino Konstantinos Manolas, di proprietà della Roma. Il centrale ellenico ha il contratto in scadenza coi giallorossi nel giugno del 2018, ovvero al termine della prossima stagione, ma, come rivelato da Paolo Bargiggia per Premium Sport, non si registrano al momento segnali riguardanti un possibile rinnovo. Stando alle indiscrezioni, l’Inter avrebbe addirittura già trovato una bozza d’accordo con l’agente di Manolas nonostante la concorrenza proveniente dall’Inghilterra, dove piace a squadre come Chelsea, Arsenal e Manchester United. Inoltre, stando alla stampa greca, l’Inter sarebbe pronta a sborsare ben 42 milioni di euro per aggiudicarsi Manolas.

Per questi ultimi giorni della sessione di calciomercato invernale l’Inter sta lavorando ad operazioni dai prezzi contenuti oppure in previsione della finestra estiva. Per arrivare ai grandi nomi individuati, come Federico Bernardeschi della Fiorentina o Domenico Berardi del Sassuolo, l’Inter potrebbe però decidere di compiere un sacrificio. Si tratterebbe di Ivan Perisic, attaccante croato arrivato all’inizio della passata stagione dopo un lungo forcing con i tedeschi del Wolfsburg. Stando alle indiscrezioni, ora Perisic sarebbe finito nel mirino di diversi club della Premier League come il Manchester United, il Chelsea, il Liverpool ma, al momento, la squadra maggiormente interessata sarebbe il West Ham, forte dei 40 milioni di euro incassati per il trasferimento di Dimitri Payet all’Olympique Marsiglia.

Assane Gnoukouri non è stato convocato per la gara di oggi Palermo-Inter e il calciatore è ormai da tempo sul calciomercato soprattutto dopo l’arrivo di Roberto Gagliardini dall’Atalanta e dopo che Stefano Pioli ha rivalutato a pieni voti Geoffrey Kondogbia. Secondo quanto riporta FcInterNews però la situazione legata al centrocampista  ancora piuttosto complicata. Il Crotone infatti si è tirato fuori dalla corsa al calciatore mentre il Chievo Verona che ha deciso di trattenere sia Valter Birsa che Lucas Castro al momento non cerca centrocampisti. Per non parlare del Palermo poi che non sembra avere grande forza economica per andare a fare l’affare. Rimane comunque in piedi la possibilità di vedere Gnoukouri partire in prestito almeno fino alla fine della stagione. Il calciatore e il suo procuratore però spingono per rimanere in Italia in caso contrario accetterebbero anche di continuare all’Inter anche se con pochissime possibilità di scendere in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori