Milan/ Calciomercato news, addio Niang: è Giaccherini il regalo di addio del Napoli a Berlusconi?

Il calciomercato del Milan si è infiammato con la partenza di Niang al Watford e l’arrivo dal Napoli in prestito secco di Emanuele Giaccherini. In alternativa Ocampos e Lazovic dal Genoa

25.01.2017 - La Redazione
giaccherini_amichevole
Uno dei marcatori della serata, Emanuele Giaccherini (Lapresse)

M’baye Niang che sembra sempre più lontano dal Milan e più vicino agli inglesi del Watford. Il club rossonero sta pensando a delle idee low cost per sostituirlo in attacco. Insieme alle idee Ocampos, Lazovic sta montando tra la dirigenza del Milan l’ipotesi di calciomercato che porta dritta a Emanuele Giaccherini, attualmente al Napoli che non sta però trovando spazio nella squadra allenata da Maurizio Sarri. Il costo del cartellino di Giaccherini non è particolarmente elevato, il Milan potrebbe chiedere al Napoli un prestito secco fino a giugno, poi Giaccherini tornerenne in azzurro. Convincere Aurelio De Laurentiis non sarà facile in pochi giorni, anche se il Napoli vive romanticamente questa operazione di calciomercato come un ultimo regalo di addio a Silvio Berlusconi. Le alternative sono sempre Ocampos e Dark Lazovic, entrambi del Genoa ma anche in questo caso non sarà affatto facile convincere i rossoblù con Niang sempre più vicino alla Premier League. I rossoblù hanno già ceduto Pavoletti, Preziosi non potrà cedere un altro attaccante in vista della seconda parte di stagione.

La Juventus non ha alcuna intenzione di mollare Gianluigi Donnarumma, come erede di Buffon. Come riporta ‘TuttoSport’ questa mattina pare che il club bianconero abbia già un piano per arrivare al cartellino del portiere del Milan. Beppe Marotta e Fabio Paratici vorrebbero infatti sfruttare il cosiddetto ‘vuoto istituzionale’ del Milan, ovvero la situazione di stallo rossonero in attesa dell’acquisizione da parte dei cinesi per convincere sia Donnarumma che l’agente Mino Raiola. Il Milan valuta il cartellino del portiere, che compirà diciotto anni tra poco, almeno sessanta milioni di euro ma Marotta è pronto a mettere a segno un piano ad hoc per strappare il portiere dal club rossonero visto che è considerato l’erede di Buffon quando quest’ultimo deciderà di smettere. Bisognerà capire quali sono le intenzioni di Mino Raiola, che davanti ad un’ottima offerta difficilmente lascerà Donnarumma a Milano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori