ROMA/ Calciomercato News: Kessie, la Roma non sta scherzando!

Calciomercato Roma: per arrivare a Franck Kessie, Riccardo Marchizza e Marco Tumminello potrebbero andare all’Atalanta subito. Kessie nel calciomeracto di giugno. Oggi, 27 gennaio 2017

27.01.2017 - La Redazione
Kessie_saluto
Franck Kessiè, mediano dell'Atalanta e della nazionale ivoriana (LaPresse)

Il nome caldo per migliorare il livello della mediana della Roma è quello di Franck Kessie, ivoriano di proprietà dell’Atalanta. Il centrocampista classe 1996 dovrebbe però diventare un giocatore giallorosso solo con la sessione di calciomercato della prossima estate, visto che i bergamaschi non sono intenzionati a lasciarlo partire nell’immediato. Secondo quanto rivelato dal portale Gianlucadimarzio.com, la chiave per aggiudicarsi Kessie a giugno sarebbe quella di girare subito all’Atalanta i cartellini dei giovani Riccardo Marchizza, difensore che andrebbe poi in prestito al Cesena in Serie B, e Marco Tumminello, punta della Primavera che nella stagione in corso ha totalizzato complessivamente addirittura 16 reti in 13 presenze. La Roma sarebbe inoltre a colloquio con l’Atalanta proprio in queste ore per definire la trattativa ed è molto probabile che i giovani giallorossi accettino di passare all’Atalanta di Gasperini.

La Roma sta cercando nuovi elementi per migliorare il proprio centrocampo nell’ultima parte della finestra di calciomercato. Tra le ipotesi emerse nelle scorse ore c’è pure quella relativa ad Emanuele Giaccherini, in uscita dal Napoli visto lo scarso spazio avuto a disposizione in campo dal suo arrivo in estate. Come riporta Gianlucadimarzio.com, il suo agente Fulvio Valcareggi ha parlato così del suo assistito poco prima dell’incontro nella sede partenopea per parlare con il direttore sportivo Giuntoli, non escludendo nè l’addio che la permanenza in Campania: “Di sicuro parleremo anche di Giaccherini e non escludo che possa rimanere a Napoli. Su di lui c’è l’interesse della Roma, ma la cosa più importante è trovare una piazza dove possa giocare.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori