NAPOLI/ Calciomercato News: il Barcellona pensa ad Hysaj per la fascia!

- La Redazione

Calciomercato Napoli, il Barcellona cerca un nuovo terzino destro e mette nel mirino anche l’azzurro Elseid Hysaj. Bigon parla del trasferimento di Gabbiadini. Oggi, 31 gennaio 2017

HysajBuchel
Foto LaPresse

In quest’ultima parte della sessione invernale di calciomercato sembra che il Napoli non effettuerà altre operazioni in entrata ed in uscita dopo aver piazzato Gabbiadini al Southampton ed El Kaddouri all’Empoli. Tuttavia, da qui alla prossima estate i partenopei dovranno fare i conti con le attenzioni degli altri grandi club europei nei confronti dei campioni azzurri. Secondo quanto raccolto dagli iberici del Mundo Deportivo infatti, il Barcellona starebbe cercando un nuovo terzino destro e nella lunga lista dei papabili candidati figura pure il nome di Elseid Hysaj, terzino albanese del Napoli. L’esterno classe 1994, capace di adattarsi anche alla corsia mancina, ha attirato inevitabilmente su di sè le attenzioni di grandi società come quella blaugrana grazie all’ottimo rendimento fornito in azzurro dal suo arrivo dall’Empoli. Difficile però che il Napoli decida di privarsene essendo un pupillo di Sarri ed avendo al momento un contratto in scadenza solo nel giugno del 2021.

In casa Napoli ha tenuto a lungo banco il tormentone di calciomercato relativo a Manolo Gabbiadini. In queste ore l’ex attaccante della Sampdoria si è finalmente trasferito in Inghilterra al Southampton a causa delle incessanti pressioni della piazza partenopea dopo la partenza di Higuain ed in seguito all’infortunio di Milik nella prima parte di stagione. Di Gabbiadini ha parlato a Sky Sport il ds del Bologna Riccardo Bigon, dirigente che lo aveva portato al Napoli: “Gabbiadini un rimpianto? Sono contento più che altro per lui, è un ragazzo straordinario, forse ha pagato caratterialmente alcune situazioni, ha faticato a reagire. Si apre una nuova storia, sono contento per le qualità che ha perchè secondo me il suo potenziale è ancora inespresso.” (Alessandro Rinoldi)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori