Calciomercato Fiorentina / Pomponio: manca programmazione. Chiesa? non si muoverà (esclusiva)

- int. Marco Pomponio

Calciomercato Fiorentina: intervista esclusiva al procuratore Marco Pomponio sulle ultime indiscrezioni di mercato e la situazione in casa della compagine viola.

federico chiesa fiorentina
Federico Chiesa all'Inter? Calciomercato news (LaPresse)

CALCIOMERCATO FIORENTINA. Benchè ormai sia iniziata da tempo la stagione calcistica 2017-2018, non si sono diradate le nubi sulla Fiorentina, club che al momento rimane fermo  alla 9^ posizione del campionato  di Serie A  e fatica a individuare ambizioni e obbiettivi che in vista delle prossime finestre di calciomercato. Dopo una difficile estate di trattative, il tecnico viola Stefano Pioli si è trovato a gestite una squadra molto giovane, circondato però da un’aurea di incertezza per questioni che riguardano la presidenza Della Valle, nel mirino delle critiche e proteste dei tifosi.  Per parlare di tutto questo abbiamo sentito il procuratore Marco Pomponio: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net. 

Pioli rimarrà sulla panchina viola? Non lo so, è una cosa da capire in questa stagione, da vedere. C’è da dire che Pioli è un ottimo allenatore ma tutta la situazione tecnica della Fiorentina è legata a quella societaria. I Della Valle per tanto tempo hanno fatto bene, hanno fatto grandi cose per questo club così prestigioso. La Fiorentina per tanti anni ha praticato il miglior calcio in Italia, ma poi non si sono raccolti risultati. C’è stata la finale di Coppa di Coppa Italia persa col Napoli, la formazione viola ha vinto ad Andfield col Liverpool. Non si è vinto niente però e i tifosi sono rimasti delusi. Può darsi che anche i Della valle abbiano perso entusiasmo col tempo.

Cosa sta succedendo quindi? Mi sembra che i Della Valle abbiano un po’ di disinteresse, c’è l’idea di costruire un centro sportivo per l Fiorentina ma non si pensa alla squadra. Il mercato ha avuto la cessione di tanti giocatori di valore, Borja Valero, Kalinic, Bernardeschi, Vecino. Si è smembrata una squadra: mi sembra che ci sia tanta confusione, mancanza di progettualità. Forse sarebbe meglio cedere la società da parte dei Della Valle piuttosto che continuare così, magari si potrebbe permettere la costruzione di una Fiorentina di nuovo competitiva.

E questa stagione? Questa stagione non credo che la Fiorentina possa arrivare in Europa League, la squadra è discreta ma nel suo complesso non è molto forte. C’è proprio la mancanza di una progettualità, una programmazione per fare crescere i giocatori migliori. Il Napoli si è trovato in una situazione difficile come quella in cui era partita la Fiorentina qualche anno fa. I Della Valle hanno fatto in passato un ottimo lavoro. Il Napoli l’ha proseguito il suo lavoro, ora i tifosi sognano, a Firenze c’è molta delusione invece.

Parlando di mercato pensa che Chiesa possa lasciare Firenze, magari per vestire la maglia del Napoli? E come farebbe a giocare al Napoli, dove troverebbe posto? Resterà a Firenze. E’ un talento come Simeone, che è stato preso dal Genoa. E’ stato venduto però Kalinic che è uomo d’area, molto utile in tante occasioni.

Che futuro per Saponara invece? Un altro buon giocatore ma ripeto senza una programmazione, un progetto serio non si riesce a far crescere tutti questi talenti che ha la Fiorentina, che rischia di vivere anni difficili nel suo futuro. Forse ci vorrebbe veramente un cambio di proprietà.

Badelj quindi partirà a giugno? Penso di sì, è molto probabile che lasci la Fiorentina, sarebbe l’ultima partenza importante di un altro grande giocatore!

Cosa potrà succedere? La speranza è che la Fiorentina possa tornare grande, è un club che ha fatto la storia del calcio. Un club di una città importante per il nostro paese, per l’Italia anche nella nostra storia, che ha contribuito a costruire la civiltà della nostra nazione.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori