Calciomercato Torino/ Arduini: Baselli? punto fermo di Mihajlovic, mentre Niang… (esclusiva)

- int. Marco Arduini

Calciomercato Torino: intervista esclusiva al procuratore Marco Arduini sui prossimi movimenti e le ultime indiscrezioni di mercato in casa della compagine granata.

Baselli_Torino_lapresse_2017
Video Genoa Torino, Serie A 38^ giornata (Foto LaPresse)

Movimenti di calciomercato in casa Torino: la dirigenza del club granata infatti guarda alla prossima finestra di calciomercato con il chiaro scopo di rinforzare la rosa nelle mani del tecnico Sinisa Mihajlovic, Tra i tanti i possibili obbietti del club piemontese, vi è sicuramente quello di rinforzare il reparto d’attacco per non lasciare da solo Andrea Belotti. Qui le ultime voci parlano del rossonero  Patrick Cutrone come di Mattia Destro dal Bologna, ma per entrambi la trattative pare difficile. I prossimi mesi poi saranno utili anche per definire alcuni dubbi, come il futuro di Baselli e Niang, con il primo che però non dovrebbe lasciare tanto presto la maglia granata. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito il procuratore Marco Arduini: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

 Potrebbe arrivare Cutrone? No credo proprio di no, mi sembra un obiettivo irraggiungibile per il Torino. Il Milan non lo lascerà andar via: la formazione rossonera non si muoverà sul mercato, nessun acquisto, nessuna cessione.

Anche Destro nel mirino del Torino? Destro secondo me finora non ha fatto cose eccezionali nella sua carriera, è un giocatore sopravvalutato. Al Bologna poi quest’anno è arrivato Palacio che gli ha rubato il posto. Il Bologna potrebbe cederlo anche al Torino e prendere qualche attaccante giovane su cui puntare per il futuro.

N’Koulou sarà riscattato dal Lione? Sinceramente non mi ha molto impressionato finora credo però che il Torino possa riscattarlo dal Lione e tenerlo.

Baselli incedibile? Almeno per quest’anno Baselli non partirà, è un punto fermo della formazione di Mihajlovic, un giocatore di notevole importanza.

Niang potrebbe partire a giugno? Non sta giocando a grandi livelli finora, almeno per quello che si aspettava da lui. Può darsi quindi che possa partire a fine stagione lasciare il Torino.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori