Calciomercato Milan/ La Mantia: Aubameyang? qui non farebbe la differenza (esclusiva)

Calciomercato Milan: intervista esclusiva al procuratore Giorgio La Mantia sui prossimi movimenti e le ultime indiscrezioni di mercato in casa rossonera. 

25.11.2017 - int. Giorgio La Mantia
pierre_aubameyang_borussia_lapresse_2017
Diretta Borussia Dortmund-Tottenham, LaPresse

Si avvicina la finestra invernale di calciomercato e benchè la dirigenza del Milan abbia recentemente affermato di non voler agire nei prossimi mesi di mercato, di certo in casa rossonera si comincia a vagliare qualche nome di peso per l’estate. Secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato infatti al Milan piace Barella, giovane promessa del Cagliari e si segue Aubameyang attaccante del Borussia Dortmund, già accostato in passato alla squadra rossonera. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito il procuratore Giorgio La Mantia: eccolo in questa intervista esclsuiva a ilsussidiario.net.

 Potrebbe arrivare Barella?  E’ un ottimo giocatore, una promessa del Cagliari. Mi auguro però per lui che non possa arrivare a giugno, non sarebbe un bene per Barella far parte di un club che già nella scorsa finestra estiva di calciomercato aveva mancato di una progettualità ben definita. Barella non potrebbe cambiare le cose al Milan di colpo, come non l’avevano cambiato tutti quei calciatori acquistati che non avevano dato uno spessore di qualità a giugno.

Dove si ha sbagliato il Milan? Il Milan non aveva preso un top player, aveva speso tanti soldi per dei buoni giocatori. Ci vorrebbe un campione per ogni reparto, difesa, centrocampo, attacco. Anche dare la fascia di capitano a Bonucci non mi era sembrata una cosa giusta, ideale per la formazione di Montella.

Aubameyang potrebbe arrivare dal Borussia Dortmund? Costa tanto e poi non verrebbe mai un top player in una squadra che non fa la Champions. A me poi personalmente Aubameyang non piace, non mi sembra l’attaccante che servirebbe al Milan, che fa la differenza.

Paletta resterà rossonero? E’ un buon difensore, penso però che lascerà il Milan. La formazione rossonera non lo fa giocare più, lui vuole andarsene.

Suso partirà? Suso è il giocatore più forte del Milan, che tiene in piedi la squadra. Credo però che possa andarsene con tutte le richieste che ci sono per lui. Potrebbe andare anche a giocare in una squadra che possa fare la Champions, con maggiori aspirazioni internazionali.

Che futuro per Donnarumma? Credo che alla fine possa restare al Milan, alla fine sarà ancora lui il portiere di questa squadra anche la prossima stagione.

Quale futuro per il Milan? Mi auguro che venga fatto un progetto ben definito, non credo che se saltasse Montella e si prendesse un allenatore a tempo le cose cambierebbero. Bisognerà fare meglio le cose in futuro per riportare il Milan in alto per non ripetere gli errori della scorsa estate. Una campagna acquisti ben delineata, spendendo soldi veramente per dei top player. Scelte precise, ben definite per un Milan veramente competitivo.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori