CALCIOMERCATO MILAN/ News, Pellegatti: Montella resta anche se perde col Sassuolo (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Milan, tutte le news, le ultime notizie, le indiscrezioni e gli aggiornamenti, sulle trattative del club rossonero: Carlo Pellegatti conferma Vincenzo Montella in rossonero.

vincenzo_montella_milanello_allenamento_lapresse_2017
Montella, addio al Milan (foto LaPresse)

Vincenzo Montella è in bilico, la sua posizione al Milan è a rischio dopo i risultati molto complicati visti in questo ultimo periodo. Nonostante questo Carlo Pellegatti è convinto però che il tecnico sarà confermato a prescindere da qualsiasi risultato arriverà stasera contro il Sassuolo di Cristian Bucchi. A Premium Sport il giornalista ha sottolineato: “Qualsiasi sia il risultato Vincenzo Montella rimarrà tecnico del Milan anche dopo la gara del Sassuolo. I rossoneri avevano come piano A di arrivare in Champions League, ma c’era pronto anche il piano B dell’Europa League che è fattibile. Ora la squadra è lontana tre/quattro punti dai piazzamenti in Europa e la guida di VIncenzo Montella presenta comunque alla dirigenza maggiori sicurezze rispetto all’unica alternativa Gennaro Ivan Gattuso. Il Milan non vuole lasciare Montella e proseguirà con lui”. Staremo a vedere come andrà la gara del Mapei Stadium e quale sarà la decisione della società in merito. (agg. di Matteo Fantozzi)

MONTELLA SUL SUO FUTURO

Conferenza stampa dell’allenatore del Milan, Vincenzo Montella, in vista della sfida contro il Sassuolo, gara in programma domani sera al Mapei Stadium a chiusura della dodicesima giornata di campionato. Il tecnico rossonero ha parlato ovviamente anche del proprio futuro, visto che, in caso di nuova capitolazione contro gli emiliani, la sua panchina potrebbe saltare: «Sono il tecnico del Milan, posso farlo e mi sento sereno – le parole dell’Aeroplanino – non posso candidarmi a qualcosa che è già mio. Mi sento all’altezza e sono molto coinvolto. Il Milan deve giocare per il Milan – ha poi aggiunto – e non per me e il mio futuro. Guardo le foto e sorriso, fatemi più magro. Guardo solo il campo». Un Montella che si sente confermato anche dalla dirigenza, nonostante le voci circolanti negli ultimi giorni: «Non mi da fastidio nulla, la società mi ha sempre difeso come anche Mirabelli in Europa League. L’unica cosa che mi da fastidio è che se usati Photoshop, togliete i chili anche a me non solo a Gattuso (ride, ndr)». E sarebbe proprio Gattuso il tecnico che sostituirebbe Montella nel caso in cui la situazione dovesse degenerare: appuntamento quindi a domani sera, e come al solito sarà il campo a dare le risposte ricercate. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PROPOSTO EL GHAZI

In occasione della sessione di calciomercato di riparazione del prossimo mese di gennaio, il Milan potrebbe tornare a fare affari con l’agente più potente al mondo, leggasi il portoghese Jorge Mendes. Dopo l’acquisto André Silva, pare infatti che in via Aldo Rossi potrebbero nuovamente ascoltare le proposte del lusitano. Come sottolineato dai colleghi di Calciomercato.com il nome sul banco sarebbe ora quello di Anwar El Ghazi, esterno d’attacco della nazionale olandese, classe 1995, già accostato ai rossoneri nel mercato estivo. Sbarcato dall’Ajax al Lille, si è un po’ perso in Francia, e di conseguenza starebbe pensando ad un cambio di casacca immediato. Un’operazione però molto complessa, anche perché il Milan non spenderà ingenti quantità di denaro a gennaio, e di conseguenza molto dipenderà dalla formula: un prestito potrebbe essere accettato, ma non un acquisto per un giocatore che significherebbe una nuova ennesima scommessa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE ANDRE’ SILVA

Emergono i dettagli economici dell’operazione di casa Milan riguardante André Silva, giovane attaccante della nazionale portoghese, sbarcato a Milanello in occasione del calciomercato della scorsa estate. Il portale calciofinanza.it ha reso noti tutti i numeri riguardanti la trattativa con il Porto, da cui si scopre che André Silva è stato pagato 38 milioni di euro, con l’aggiunta di due milioni di bonus in caso di raggiungimento di determinati risultati sportivi nella stagione in corso. Grazie a questa cessione i Dragoes hanno potuto ottenere una plusvalenza sul giovane lusitano di circa 28 milioni di euro, visto che dei 38 di cui sopra, 10 milioni sono stati ceduti a terze parti non meglio specificate, anche se dovrebbero riguardare Jorge Mendes, l’agente dell’attaccante del Milan, nonché lo stesso André Silva. Per quanto riguarda il pagamento, il Milan ha già versato 7 milioni di euro nelle casse del Porto, e altri 7 verranno compensati entro il 15 febbraio, con i restanti 24 milioni poi dilazionati nel tempo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MONTELLA DI NUOVO IN BILICO

Vincenzo Montella si gioca il suo futuro al Milan al Mapei Stadium domenica sera. Il tecnico rossonero dopo il pareggio con l’Aek Atene deve assolutamente tornare a vincere in campionato per convincere la società che qualcosa di positivo sta accadendo. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb pare che se dovesse arrivare un ko a Reggio Emilia allora il tecnico campano sarà esonerato. Per questo sarà importante anche l’approccio alla gara dove si dovrà lavorare per cercare di aggredire un avversario che non vive un momento molto positivo. Nel caso Montella venisse esonerato il Milan deciderà allora di promuovere dalla Primavera Gennaro Ivan Gattuso per provare poi l’assalto ad Antonio Conte l’estate prossima. Il tecnico pugliese intanto sembra essere in rotta con il Chelsea e i rumors dicono che dopo il ko contro la Roma in Champions League sia balenato in mente a Roman Abramovic l’idea di esonerarlo. In quel caso Conte potrebbe diventare un’idea importante per l’immediato.

SFUMA PAULO SOUSA

Negli ultimi giorni si è parlato molto di Paulo Sousa per sostituire Vincenzo Montella al Milan in caso di eventuale esonero. Secondo quanto riporta Gianluca Di Marzio, esperto di calciomercato di Sky Sport, sul suo portale pare che il tecnico portoghese ex Fiorentina e Basilea sembra davvero molto vicino a diventare allenatore del club cinese del Tianjin Quanjian. Paulo Sousa dovrebbe prendere il posto di Fabio Cannavaro che sembra pronto a tornare al Guangzhou Evergrande dove era stato in passato e dove è appena andato via Felipe Scolari. Di sicuro Paulo Sousa rappresentava un’alternativa interessante per la panchina del Milan anche perché è un tecnico che già conosce il campionato italiano e che potrebbe essere un bel investimento sul futuro. Di certo se Paulo Sousa andrà in Cina avrà fatto le sue valutazioni anche in merito a una possibile chiamata del Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori