CALCIOMERCATO INTER/ News, Spalletti: a gennaio cessioni solo se lo vorremmo noi (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Inter, ultime notizie legate al mondo del club nerazzurro: Patrick Cutrone fu davvero molto vicino dal vestire la maglia della squadra che mercoledì scorso ha punito.

pastore_psg_lapresse
Javier Pastore (LaPresse)

Luciano Spalletti ha parlato chiaramente in conferenza stampa oggi alla vigilia della gara che domani vedrà i nerazzurri impegnati nella sfida casalinga contro la Lazio. Il tecnico ha affrontato il discorso calciomercato, sottolineando: “A gennaio nessun calciatore andrà via. Partirà qualcuno solo se lo vorremmo noi”. I nerazzurri al momento cercano un difensore centrale di spessore che possa completare il reparto visto che si è infortunato il giovane Zinho Vanheusden. Al momento i centrali a disposizione sono appena tre, oltre ai titolari Milan Skriniar e Joao Miranda c’è solo Andrea Ranocchia. Tra i candidati per arrivare a Milano c’è anche Alessandro Bastoni che potrebbe anticipare la partenza dall’Atalanta dove era stato parcheggiato quest’estate dopo che erano stati definiti i parametri dell’acquisto. In uscita invece, come ha detto Luciano Spalletti, non ci dovrebbe essere granché a meno che proprio i nerazzurri decidano di cedere qualcuno. Joao Mario è tra i primi indiziati. (agg. di Matteo Fantozzi)

DA PASTORE A MKHITARYAN

Nella giornata di ieri è andata in scena una riunione in casa Inter in vista del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio. Tanti i nomi tirati in ballo, a cominciare dagli obiettivi più chiacchierati, leggasi Pastore del PSG e Mkhitaryan del Manchester United. Entrambi non sembrano convincere in pieno per questioni differenti: l’argentino ha un ingaggio elevato, mentre l’armeno non convince tatticamente Spalletti. Sullo sfondo rimane Ramires del Jiangsu, che però ha uno stipendio folle, mentre Vidal del Bayern piace molto ma è un sogno quasi impossibile. Più semplice arrivare a Deulofeu del Barcellona, di cui vi parliamo più in basso, mentre per la corsia di destra è sempre calda l’ipotesi Aleix Vidal, che con il Barcellona non gioca praticamente mai. La cosa certa è che l’Inter non darà vita ad un mercato di gennaio di spese folli, continuando di fatto la linea adottata in estate, quindi giocatori dall’ingaggio non elevato, e possibili formule agevoli, leggasi prestiti con diritto/obbligo di riscatto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

C’E’ IL SI DI DEULOFEU

Piccoli passi avanti nella trattativa di casa Inter riguardante Gerard Deulofeu. Il club nerazzurro vorrebbe riportare in Italia l’esterno d’attacco della nazionale spagnola in vista del calciomercato di riparazione di gennaio, e la trattativa non sembra impossibile. Come sottolineato questa mattina dai colleghi di Tuttosport, nella giornata di ieri è andato in scena a Milano un incontro fra la società di corso Vittorio Emanuele e l’entourage dello stesso, in cui lo stesso calciatore avrebbe espresso il suo gradimento a vestire la casacca dei nerazzurri. A questo punto bisognerà trovare l’intesa anche con il Barcellona, con l’Inter che metterà sul piatto un prestito con diritto di riscatto, o magari un obbligo di riscatto al giugno del 2019. Un’operazione che potrebbe però nascondere un’insidia chiamata Skriniar; non va infatti dimenticato il noto interesse dei blaugrana per il centrale dei nerazzurri, e non è da escludere che nella trattativa Deulofeu gli stessi spagnoli chiedano una corsia preferenziale per il difensore ex Sampdoria. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

RETROSCENA CUTRONE

Patrick Cutrone continua ad essere il protagonista assoluto della Milano calcistica dopo aver deciso il derby di Coppa Italia di mercoledì scorso. Una scomoda verità l’ha rilevata Mauro Bianchessi ex responsabile dello scouting Under 14 del Milan. Questi ha parlato al Corriere della Sera sottolineando: “Nel 2006 per acquistare il cartellino di Patrick Cutrone spesi 1500 euro. Lo vidi in un provino il sabato quando andò a segno per quattro volte e convinsi suo padre, un avvocato, a firmare per il Milan. Quattro giorni prima il calciatore aveva svolto un test per l’Inter e in quella partitella aveva segnato addirittura otto reti. Il club nerazzurro però tergiversò troppo e quando si rifecero vivo avevamo già preso Patrick Cutrone“. E chissà se quel giorno l’Inter avesse spinto l’acceleratore come sarebbe cambiata la storia. Di certo non lo sapremo mai, ma i rimpianti dell’Inter dopo queste dichiarazioni aumentano in maniera considerevole.

BASTONI ARRIVA A GENNAIO?

L’Inter ha messo a segno un colpo di calciomercato molto importante in estate andando ad acquistare l’ennesimo talento uscito dal vivaio dell’Atalanta, Alessandro Bastoni. L’acquisto è stata una sorta di vendetta da parte dei nerazzurri nei confronti della Juventus che l’anno prima era riuscita a vincere la corsa a Mattia Caldara. Il calciatore poi è stato prestato proprio al club bergamasco. Secondo quanto riportato da L’Eco di Bergamo pare che i nerazzurri proveranno a d anticipare al calciomercato di gennaio l’arrivo del difensore centrale. In questo momento Luciano Spalletti ha a disposizione solo tre centrali. Oltre ai titolari Joao Miranda e Milan Skriniar infatti in rosa c’è solo Andrea Ranocchia visto che il giovane Zinho Vanheusden starà fuori a lungo. In questo periodo ha riportato un piccolo problema fisico Miranda costringendo Spalletti a non avere nemmeno un centrale in panchina. Difficile accontentare l’Atalanta però che già con la Juventus ha mostrato ostracismo nell’interrompere i prestiti nell’affare Leonardo Spinazzola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori