Milan/ Calciomercato news, Raiola: non parlo più di Donnarumma!

- La Redazione

Milan, calciomercato news: l’agente Mino Raiola parla del futuro di Donnarumma, che sembra vicino a lasciare i rossoneri. Preziosi allontana Simeone da Milano.

donnarumma_desciglio
Donnarumma (Lapresse)

Mino Raiola ha deciso di non voler più rilasciare dichiarazioni su Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan che sembra essere finito nel mirino dei bianconeri. Ai microfoni di ‘Radio Crc’ il noto agente commenta la situazione di Donnarumma, chiedendo di lasciarlo libero di crescere: “Di Donnarumma ne parlo poco perché il ragazzo deve essere lasciato in pace. Se qualcuno lo vuole deve parlare con il Milan, ha un contratto per un altro anno e mezzo, non stiamo parlando con nessuna squadra. Ho detto a Galliani che di Donnarumma non parlo più” le rivelazioni di Mino Raiola, visto che le voci di calciomercato vedono il portiere rossonero sempre più lontano da Milano e vicino a Torino. Raiola ha deciso di dire basta, non vuole sbagliare come fatto in passato ed ha riferito a Galliani di non voler parlare più del suo assistito. “Per evitare interpretazioni delle mie parole evito qualunque cosa, dico solo che siamo sereni” conclude.

Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha voluto commentare le ultime voci di calciomercato che vedono il Milan in pole per Simeone in vista della sessione di giugno. Ai microfoni di ‘Milannews’ il numero uno rossoblù parla della società sbagliata, visto che ieri erano trapelate voci di un affare last minute per l’attaccante figlio del Cholo: “Son circolate tantissime voci. Innanzitutto hano toccato la società meno adatta per una candidatura, visto che il Milan poteva prendere giocatori solo in prestito e non a titolo definitivo a gennaio. Non ha neanche potere finchè non entreranno i cinesi che sarà a fine febbraio, è stata indicata la società sbagliata” commenta Preziosi, anche se i rossoneri sembrerebbero molto interessati all’attaccante del Genoa, tanto che in estate vorrebbero arrivare al suo cartellino visto che ci saranno i soldi della nuova società cinese. Tutto rimandato quindi, queste voci erano solo un assaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori