MILAN/ Calciomercato news: fumata nera per Caceres, Mancini e i rapporti con Fassone e Mirabelli

- La Redazione

Milan, calciomercato news: Caceres ha rifiutato la proposta del club rossonero, il difensore uruguaiano chiedeva il doppio dello stipendio. Ottimi rapporti tra Mancini e Fassone-Mirabelli.

Caceres_Juventus
Martin Caceres, Juventus (Foto LaPresse)

Martin Caceres non vestirà la maglia del Milan. Dopo le visite mediche della giornata di venerdì, il difensore ex Juventus ha deciso di prendersi qualche ora per meditare sull’offerta del Milan, ma come riportato da ‘Il Corriere dello Sport’ la risposta è stata negativa. I rossoneri avevano proposto un contratto di sei mesi a 250 mila euro netti più un bonus di 25 mila euro per ogni presenza ufficiale da qui a giugno, ma il difensore chiedeva almeno il doppio dello stipendio e delle rassicurazioni anche in vista della prossima stagione, non si accontentava di sei mesi, ma il Milan non ha potuto dare queste garanzie. Il no di Caceres è arrivato ieri prima della partita contro la Sampdoria, Galliani ha fatto sapere di non rilanciare l’offerta ma il difensore uruguaiano non ha perso certo tempo. In serata ha preso un aereo per Londra e nelle prossime ore potrebbe accettare la proposta del Crystal Palace.

Roberto Mancini è alla ricerca di una squadra da allenare dopo le dimissioni date all’Inter all’inizio di questa stagione. Il noto esperto di calciomercato, Alfredo Pedullà, rivela un retroscena importante che potrebbe vedere l’ex allenatore del Manchester City nuovamente in Italia. Il tecnico, infatti, ha un ottimo rapporto con Fassone e Mirabelli, ovvero la nuova dirigenza del Milan in attesa del closing con la cordata cinese. Proprio su quest’ultimo Mancini nelle recenti interviste ha speso parole bellissime, facendo intuire che nutre una profonda stima per il dirigente. Questo per ora non significa nulla visto che Montella ha un contratto e la sua volontà è quella di continuare a sedere sulla panchina del Milan, ma secondo Pedullà è importante segnalare questa grande stima in vista della prossima stagione visto che attualmente il club rossonero non sta rendendo come dovrebbe, dopo la vittoria della Supercoppa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori