JUVENTUS / Calciomercato news, c’è già l’accordo con De Sciglio (ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Juventus news: le ultime notizie, voci, trattative e indiscrezioni sui prossimi movimenti di mercato in casa dei bianconeri, aggiornati a oggi, lunedì 22 maggio 2017.

DeSciglio_Milan_rinvio_lapresse_2017
Infortunio per De Sciglio (foto LaPresse)

La Juventus stringe il cerchio di calciomercato: abbiamo già parlato degli obiettivi che la società bianconera ha messo sul taccuino per consegnare a Massimiliano Allegri una rosa che possa essere super competitiva per la prossima stagione. Tra questi nomi figura anche quello di Mattia De Sciglio: il terzino del ’92 è ormai in rotta con il Milan e da tempo ha chiesto di cambiare aria, considerando concluso il suo ciclo rossonero. Cresciuto nel vivaio, è stato portato in prima squadra e ha trovato ampio spazio con i vari allenatori che si sono succeduti sulla panchina, ma evidentemente qualcosa si è rotta e adesso il suo futuro sarà lontano dai colori rossoneri. La Juventus ha già trovato l’accordo con il calciatore; resta da definire quello con il Milan che, vista come si era conclusa la cessione a parametro zero di Andrea Pirlo, non vorrebbe vedere un altro calciatore esplodere con la maglia dei rivali bianconeri. Staremo a vedere, ma in questo momento la Juventus è sicuramente in pole position per il cartellino di De Sciglio. (agg. di Claudio Franceschini)

La Juventus festeggia il sesto scudetto consecutivo, prepara la finale di Champions League e si concentra anche sulle vicende di calciomercato. Dai commenti seguiti al tricolore emerge una priorità per la dirigenza bianconera: confermare Mario Mandzukic, il cui contratto scade nel 2019 e che è appetito da tante squadre di alto livello europeo. Il croato in questa stagione ha cambiato ruolo diventando un esterno offensivo, con tanto spirito di sacrificio che lo ha portato a segnare meno (7 gol in Serie A, 10 in stagione) ma a essere un elemento fondamentale per tenere in piedi il 4-2-3-1 di Massimiliano Allegri. Lo hanno detto un po’ tutti: parlando a TuttoMercatoWeb Massimo Storgato ha detto che “Mandzukic è stato il trascinatore, ha fatto il proprio dovere”, mentre Fabrizio Ravanelli (campione d’Italia con la Juventus nel 1995, d’Europa l’anno dopo con tanto di gol in finale) ha affermato che “Mandzukic è il simbolo di questa Juventus, ne incarna il carattere ed è stato commovente per sacrificio e volontà anteponendo la squadra a se stesso, e accettando di segnare la metà. Deve essere orgoglioso”. Insomma, il coro è unanime: gran parte di questo scudetto si deve al lavoro svolto dall’attaccante croato, i tifosi lo hanno adottato come un eroe e la dirigenza della Juventus dovrà mettersi al lavoro per trattenerlo a Vinovo, magari ritoccandogli l’ingaggio e prolungando il contratto. (agg. di Claudio Franceschini)

Premium Sport ha fatto il punto sul calciomercato della Juventus. Sembra davvero strano parlare di operazioni in entrata per una squadra che ha appena vinto il sesto scudetto consecutivo e sta per giocare la finale di Champions League, eppure i bianconeri sanno bene che i cicli si rinverdiscono e aggiornano in virtù di forze fresche da inserire nella rosa per migliorarla e darle nuovo vigore. Massimiliano Allegri aveva già fatto il punto sui suoi desideri: il tecnico toscano ha chiesto soprattutto un terzino – Stephan Lichtsteiner potrebbe partire in estate – un centrocampista e un esterno offensivo. Sui primi due nomi il progetto sembra chiaro: Mattia De Sciglio lascerà il Milan ed è in cima alla lista di calciomercato della Juventus, sarà il laterale basso a destra con Leonardo Spinazzola che si candida per essere l’alternativa a sinistra, anche se l’attuale giocatore dell’Atalanta potrebbe finire alla Sampdoria nell’ambito dell’operazione per arrivare a Patrik Schick (che resterebbe a Genova un altro anno). Al centro invece è ballottaggio tra Leandro Paredes e Corentin Tolisso: aspettiamoci continue variazioni nel bollettino delle preferenze, al momento comunque l’argentino della Roma sembra favorito. Resta la questione legata all’esterno: Antoine Griezmann si è più o meno candidato nei giorni scorsi… (agg. di Claudio Franceschini)

Alla Juventus? “Nessun accordo” dice Beppe Marotta, allontanando le voci di calciomercato che riguardano il senegalese della Lazio. Ospite a Radio Rai, l’Amministratore Delegato della Juventus ha commentato ovviamente la vittoria del sesto scudetto consecutivo per i bianconeri, ma si è anche soffermato su quella che sarà la squadra della prossima stagione. Uno dei quali appunto è Keita: il campionato del giovane attaccante si è concluso in anticipo vista l’espulsione di domenica sera contro l’Inter, e il futuro potrebbe parlare bianconero. Anche perchè Marotta non ha negato l’interesse per il giocatore: “Lo seguiamo, è un calciatore di grande spessore e avvenire ma dobbiamo valutare con calma il da farsi”. Keita ha ancora un anno di contratto che lo lega alla Lazio: Marotta sa bene che per proseguire il ciclo vincente di questa Juventus c’è bisogno di inserire continuamente giocatori nuovi come fatto in passato, adesso però bisogna anche godersi la festa per lo scudetto e, soprattutto, concentrarsi al massimo per la finale di Champions League che potrebbe rendere leggendaria questa stagione. Staremo a vedere, di certo per Keita Balde Diao sarà un’estate calda e la Juventus sotto traccia sta lavorando per portare a Vinovo l’attaccante senegalese, quest’anno autore di 16 gol in un campionato per lui chiuso in maniera strepitosa (9 gol nelle ultime sei partite giocate, sempre a segno).

Vinto il sesto scudetto consecutivo, la Juventus guarda al calciomercato: nelle intenzioni dei bianconeri ovviamente c’è la costruzione di una squadra che possa anche allungare questa clamorosa striscia “interna”, ma che soprattutto diventi un reale fattore in Europa dove negli ultimi tre anni sono arrivate due finali di Champions League. Federico Bernardeschi continua a essere oggetto di tante attenzioni dalle parti di Vinovo: il numero 10 della Fiorentina rappresenta un profilo giusto per la Juventus, un calciatore ancora giovane ma già pronto a grandi palcoscenici, e che in gruppo vincente e sotto l’attenta guida di Massimiliano Allegri potrebbe crescere ancora di più. Il futuro di Bernardeschi sembra davvero essere lontano da Firenze: dopo la sconfitta dei viola sul campo del Napoli, il direttore sportivo Pantaleo Corvino ha rilasciato qualche dichiarazione di calciomercato e, come riporta La Nazione di Firenze, tra le altre cose ha detto che “la Fiorentina farà una squadra forte, con o senza Bernardeschi”. Parole che lasciano intendere come la maglia sia più importante e che il talento del settore giovanile in questo momento non sia considerato indispensabile per il progetto; potrebbe anche essere una strategia per avvicinare rinnovo e conferma, pungolando il calciatore. C’è ancora tempo per entrare nel vivo di tutte le trattative che infiammeranno l’estate, di certo però la Juventus non ha intenzione di mollare la presa su Bernardeschi.

La Juventus potrebbe iniziare il suo calciomercato con il botto e come accadde l’anno della finale di Champions League di due anni fa contro il Barcellona potrebbe esserci a Cardiff uno spettatore speciale. I bianconeri infatti sembrano aver deciso di pagare la clausola rescissoria di Patrik Schick attaccante della Sampdoria che ha stupito tutti per la sua qualità. Si parla di venticinque milioni di euro e di una Juventus pronta a fare le cose sul serio. Secondo quanto riportato da SportItalia pare che i bianconeri siano pronti ad alleggerire lo sforzo economico con il prestito alla Sampdoria di Leonardo Spinazzola e Rodrigo Bentenacur.

I due calciatori sono molto graditi ai blucerchiati che sarebbero così felici di ricavare anche del talento oltre a una discreta plusvalenza su un calciatore arrivato appena l’estate scorsa per una cifra molto inferiore a quella di cui si parla oggi.

Nonostante il cambio di modulo e il passaggio al 4-2-4 la Juventus sul calciomercato continua a cercare centrocampisti di livello anche perché alcuni di quelli presenti in rosa partiranno a fine stagione. Sicuramente Rolando Mandragora andrà in prestito per ritrovare forma fisica dopo due anni difficilissimi a livello fisico. Chi invece potrebbe essere sacrificato è Mario Lemina che piace all’Arsenal. In cima alla lista dei calciatori che piacciono invece in entrata c’è Corentin Tolisso del Lione.

Il calciatore piace per la possibilità di schierarlo in più ruoli in mezzo al campo, bravo sia a difendere che ad offendere. Il calciatore ha parlato a Foot01: “Vedrò come si svilupperà la mia estate nel calciomercato. Non sono ancora sicuro che rimarrò qui a Lione, staremo a vedere. Parlerò con il club e poi vedremo cosa mi riserverà il futuro”. Di sicuro per la Juventus questo sarebbe un colpo da novanta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori