Milan / Calciomercato news, Biglia e Keita: doppio obiettivo biancoceleste (ultime notizie oggi)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Milan news: le ultime notizie e indiscrezioni sui prossimi movimenti di mercato in casa dei rossoneri, aggiornati a oggi 22 maggio 2017. Per l’attacco piace Giovanni Simeone.

Bacca_Handanovic_Milan_Inter_lapresse_2017
Carlos Bacca (LaPresse)

Missione romana per Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. I due dirigenti del Milan sarebbero al momento nella capitale con importanti obiettivi di calciomercato per il Milan che verrà. L’amministratore delegato e il direttore sportivo sono dunque in missione per avere un contatto diretto con Lucas Biglia, obiettivo rossonero per la regia del centrocampo. Un profilo da sempre gradito al nuovo Milan, la cui situazione contrattuale con la Lazio è di difficile risoluzione e che dunque potrebbe lasciare il club biancoceleste, magari proprio per passare al Milan. Ne ha parlato Sky Sport, che ha evidenziato come il Milan abbia necessità di un regista proprio come Biglia, ma l’argentino non sarebbe l’unico obiettivo capitolino di Fassone e Mirabelli. Infatti, sul sito dell’esperto Gianluca Di Marzio si parla di Milan in missione anche per Keita Balde Diao, per il quale i rossoneri avrebbero riallacciato contatti già aperti da qualche mese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

È uno degli obiettivi del Milan per il calciomercato estivo per quanto riguarda l’attacco. Il Genoa valuta il cartellino del figlio d’arte argentino tra i 15 e i 16 milioni, cifra che ci può stare per un ragazzo che al suo primo anno in Serie A ha segnato 12 gol, sia pure con un rendimento ottimo fino a metà stagione, decisamente meno in seguito – anche a causa del calo di tutta la squadra. I rossoneri pensano già da tempo a Simeone, tanto che qualche mese fa si ipotizzava un derby incredibile, con il Cholo Diego Simeone sulla panchina dell’Inter e il Cholito Giovanni Simeone in campo per il Milan. La suggestione sembra essere tramontata, ma Simeone jr resta un obiettivo concreto per i rossoneri, che potrebbero provare ad abbassare il prezzo del cartellino, magari con uno scambio con Gianluca Lapadula, come riporta Sky Sport. Ricordiamo che nella scorsa estate Lapadula era stato nel mirino proprio del Genoa, poi però se lo prese il Milan e il Grifone virò – i casi della vita – su Giovanni Simeone. Un anno dopo, le strade dei due attaccanti potrebbero tornare ad incrociarsi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Quella di ieri dovrebbe essere stata l’ultima gara a San Siro di Gerard Deulofeu con la maglia del Milan: il futuro dello spagnolo, che è in prestito secco dall’Everton, non dipende infatti dai rossoneri, che in sede di calciomercato stanno già valutando le possibili alternative. Deulofeu infatti non solo è di proprietà dell’Everton, senza alcun diritto di riscatto per il Milan, ma è pure vincolato al Barcellona, che dovrebbe esercitare il diritto di recompra previsto nel contratto di vendita del giocatore dai catalani al club inglese, dunque dovrebbe ritornare in blaugrana. Bisognerà vedere poi se il Barcellona deciderà di tenerlo in rosa, ma secondo quanto sostiene il numero di Tuttosport in edicola oggi, sarà comunque difficile per il club rossonero riavere in prestito Deulofeu anche per la prossima stagione. Meglio forse pensare fin da subito alle alternative, di conseguenza ecco che il quotidiano sportivo torinese segnala l’attenzione del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli per due nomi di spicco del nostro campionato, Keita della Lazio e il Papu Gomez dell’Atalanta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Inizia l’avventura al Milan di Mateo Musacchio, primo colpo di calciomercato dei cinesi. Infatti le telecamere di Sportitalia hanno avvistato Musacchio alle 7.45 di questa mattina alla Clinica “La Madonnina” di Milano per effettuare le visite mediche di rito. Musacchio dunque è a Milano, tra l’altro attivo fin dal primissimo mattino, e domani firmerà il contratto con i rossoneri. L’orario si deve alla volontà del Milan e del centrale argentino di mantenere il più stretto riserbo sulle visite mediche, ma a documentare il suo arrivo all’alba a Milano c’erano le telecamere di Sportitalia. Possiamo dunque considerare il difensore del Villarreal classe 1990, argentino ma con passaporto italiano, il primo colpo di calciomercato del Milan cinese che tornerà in Europa sia pure dalla porta di servizio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Il Milan sta lavorando già da ora al calciomercato, pronto a definire diverse trattative che potrebbero essere considerate importanti. Tra queste c’è quella che porta a Nelson Semedo, terzino classe 1993 del Benfica che piace a mezza Europa. Secondo TalkSPORT i rossoneri al momento sarebbero in pole position per questo talentuoso esterno fluidifcante, ma dovrebbero fare attenzione ai diversi club che si sono fiondati su questo calciatore.

Semedo infatti piace alla Juventus in Italia, al Chelsea, al Manchester United e al Manchester City in Inghilterra, al Barcellona in Spagna e al Bayern Monaco in Germania. Il calciatore è stato pescato dalle aquile nella Sintrense nell’estate del 2012. Dopo aver giocato in prestito al Fatima e due anni nel Benfica B si è meritato la maglia della squadra principale e anche una chiamata nella nazionale lusitana.

Tra quelle che sono le certezze della prossima sessione di calciomercato c’è la cessione di Carlos Bacca da parte del Milan. L’attaccante colombiano di recente è stato accantonato da Vincenzo Montella che gli ha preferito diverse volte Gianluca Lapadula. Ieri contro il Bologna poi il tecnico campano ha deciso di schierarli insieme, con entrambi però che hanno lasciato molto a desiderare. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb.com pare che allo stadio San Siro di Milano ci fossero ieri dei talent scout dell’Arsenal. Di certo se le valutazioni si fossero basate solo sulla gara di ieri la scelta avrebbe portato i Gunners a virare su un altro obiettivo. Ovviamente però la squadra londinese sa bene il valore di questo splendido giocatore che ha solo bisogno di ritrovare un po’ di fiducia nei suoi mezzi magari anche cambiando aria e campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori