Di Francesco nuovo allenatore Roma? / Calciomercato news: il nome che piace a tutti, accelerata in 48 ore.

- Michela Colombo

Calciomercato news: Eusebio Di Francesco sarà il nuovo allenatore della Roma? le ultime notizie su questa possibile trattativa in corso tra i giallorossi e il Sassuolo, oggi 24 maggio 2017.

eusebio_di_francesco_lapresse_2017
Roma, Eusebio Di Francesco rinnova (LaPresse)

Dopo l’addio quasi annunciato di Luciano Spalletti alla panchina giallorossa per andare a Milano, pare che sarà Eusebio di Francesco il nuovo allenatore della Roma. L’indiscrezione di calciomercato proveniente della redazione di Sky Sport, secondo cui è il nome dell’attuale tecnico del Sassuolo il primo nella lista di preferenze della dirigenza firmata Monchi. I prossimi giorni si annunciano quindi caldissimi, anche perché lo stesso Di Francesco è atteso a colloquio con la dirigenza neroverde e con il presidente Giorgio Squinzi, in occasione di un congegno già organizzato con la squadra in concomitanza con l’ultimo incontro di campionato 2016-2017 della formazione con il Torino chiaramente non sono ancora noti i termini dell’operazione, anche però per liberare il tecnico ex giocatore della Roma la dirigenza giallorossa dovrebbe sborsare come prima cosa almeno 3 milioni di euro per la clausola rescissoria.

Appurata la volontà di Spalletti di cambiare aria, la dirigenza della Roma avrebbe già individuato in Eusebio Di Francesco il nome che potrebbe accontentare tutti in vista della prossima stagione. Di Francesco è italiano, conosce bene come funziona il campionato e con il suo Sassuolo ha raggiunto una buona conoscenza su come comportarsi anche nelle coppe europee, è giovane, conosce l’ambiente e ha alte ambizioni: tutte le caratteristiche cercate da Mondi e la Roma per il nuovo allenatore. Insomma pare proprio che Di Francesco piaccia a tutti: Baldini ne ha apprezzato la crescita, forte ma graduale con il suo Sassuolo, Monchi una volta abbandonata la strada Spalletti pare sia stato affascinato dall’impostazione di gioco offensivo che mette in campo, mentre il resto della dirigenza  ha apprezzato la sua italianità, oltre al il suo modo di allentare che mira alla crescita di giocatori giovani senza imporre un programma differente. In questo senso non guasta il suo passato romanista. Che la Roma abbia trovata la quadratura del cerchio?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori