Juventus/ Calciomercato news, Percassi blinda Conti: lo terremo finchè possiamo (ultime notizie)

- Claudio Franceschini

Juventus Calciomercato News: ultime notizie a oggi, mercoledì 24 maggio. Le trattative, le news, le indiscrezioni e le voci sulle possibili operazioni estive della società bianconera

Conti_Atalanta_esultanza_lapresse_2017
Probabili formazioni Atalanta Milan (Foto LaPresse)

Accostato da tempo alla Juventus, l’esterno destro dell’Atalanta Andrea Conti potrebbe rimanere a Bergamo almeno per un’altra stagione, e la Dea dunque potrebbe resistere alle lusinghe di calciomercato delle varie big che hanno messo gli occhi su un giocatore cresciuto esponenzialmente e capace di segnare 8 gol in questo campionato. Conti era entrato nel mirino del Napoli, poi di alcune inglesi, quindi anche della Juventus che, forte di ottimi rapporti con la dirigenza dell’Atalanta, ultimamente ha effettuato tante operazioni con la Dea (dagli acquisti di Simone Padoin e Federico Peluso passando per il prestito di Leonardo Spinazzola e l’affare legato a Mattia Caldara, solo per citare gli anni recenti). Tuttavia Antonio Percassi, presidente della società bergamasca, è stato categorico: parlando a Il Giorno di alcune situazioni di calciomercato ha detto esplicitamente che “Conti è un nostro giocatore e finchè sarà possibile lo terremo stretto”. Tradotto, l’Atalanta non accetterà offerte ritenute poco congrue al valore del giocatore, consapevole che le dinamiche delle trattative potrebbero comunque portare a un addio per quanto doloroso. A oggi la Juventus non sembra aver ancora affondato il colpo per Conti, che però è un tifoso bianconero come già rivelato in passato – o comunque lo era fino a pochi anni fa: dunque le possibilità di un suo arrivo a Vinovo ci sono. (agg. di Claudio Franceschini)

Apre alla partenza: il clamoroso scenario di calciomercato potrebbe davvero prendere corpo in questa estate. La Juventus registra le parole che il capitano del Barcellona ha rilasciato a RAC1: “Esiste sempre la possibilità che io possa non restare”: una frase che risuona anche nelle stanze di Vinovo e che improvvisamente diventa un’esca che la Juventus può lanciare al centrocampista catalano. “Non significa che non rinnoverò il contratto con il Barcellona” prosegue Don Andrés “solo che dovrò fare tutte le valutazioni di come è andata questa stagione, poi deciderò”. Stagione che per il Barcellona è stata fallimentare, o almeno sotto le aspettative: a inizio anno è arrivata la Supercoppa di Spagna e ora potrebbe essere messa in bacheca la Coppa del Re, ma in campionato i blaugrana si sono arresi al Real Madrid (dopo due titoli consecutivi) e in Champions League sono stati eliminati ai quarti di finale – proprio dalla Juventus – per il secondo anno consecutivo, cosa che non succedeva da oltre dieci anni. Con il contratto in scadenza nel , Iniesta fa gola a tante squadre: tra cui appunto la Juventus, che potrebbe pensarci seriamente ripetendo sostanzialmente l’operazione Dani Alves, anche se qui si tratterebbe probabilmente di sborsare una cifra per arrivare al centrocampista (ma, vista appunto la paura di perdere il calciatore a zero la prossima estate, il Barcellona si potrebbe accontentare di un prezzo di saldo). (agg. di Claudio Franceschini)

Un altro parametro zero di lusso in casa Juventus? Lo scrive oggi As, ma in realtà la voce di calciomercato gira da parecchi giorni. Giusto riportarla: ci sarebbe una mezza idea di fare una proposta ad Andrés Iniesta, il cui contratte scade a fine stagione. Dopo Dani Alves, anche Don Andrés? Chiariamo subito che al momento si tratta di un’ipotesi piuttosto fantasiosa: Iniesta gioca nel Barcellona da quando è bambino, ha sempre indossato i colori blaugrana e con la prima squadra, raggiunta nel 2002-2003, è arrivato alla cifra di 628 partite. Un monumento, come i vecchi compagni Carles Puyol e Xavi: smuoverlo dal Camp Nou sarà difficile se non addirittura impossibile, però la suggestione esiste davvero perchè la Juventus, che ha ormai raggiunto lo status di potenza europea con due finali di Champions League negli ultimi tre anni, guarda anche ai parametri zero a fine carriera per aggiungere esperienza internazionale. Iniesta è sicuramente un calciatore che corrisponde al profilo; a differenza di Dani Alves però è anche capitano del Barcellona, e difficilmente lascerà la squadra catalana per tentare un’altra avventura, ovunque essa possa essere. (agg. di Claudio Franceschini)

E se l’acquisto di calciomercato per il centrocampo della Juventus fosse già in casa? La suggestione arriva da Delio Rossi che, intervistato da TuttoJuve.com, ha affermato come ai campioni d’Italia servano soprattutto un centrocampista e un esterno “perchè quest’anno Dani Alves e Sturaro hanno dovuto giocare spesso fuori posizione”, ma ha anche fatto esplicitamente il nome di Claudio Marchisio. “La Juventus dovrebbe ritrovare il miglior Marchisio” ha detto Delio Rossi, che ha spiegato come “solitamente per recuperare al 100% da un infortunio del genere serva almeno un anno e mezzo”. L’infortunio è ovviamente la rottura del legamento crociato, subita nello scorso aprile; la Juventus va a caccia di un mediano di qualità e i nomi principali al momento sono quelli di Corentin Tolisso e Leandro Paredes, ma il Marchisio visto nelle ultime stagioni è un giocatore che sarebbe titolare senza il minimo problema, e che già nel prossimo anno potrebbe essere un lusso come primo cambio di Miralem Pjanic e Sami Khedira (“il tedesco non gioca tutte le partite”, ha ricordato Rossi), permettendo così a Massimiliano Allegri di effettuare maggiori rotazioni nel reparto nevralgico. In più con l’eventuale ritorno al centrocampo a tre Marchisio diventerebbe subito un titolare, permettendo così ai bianconeri di andare su un giocatore di livello economico inferiore per la panchina. Insomma: Marchisio ha tutta un’estate per recuperare al meglio e presentarsi al raduno della nuova Juventus giocandosi in pieno le possibilità di tornare un titolare decisivo per questa squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

Uno degli obiettivi del calciomercato della Juventus è sicuramente Corentin Tolisso, centrocampista del quale si parla da tempo come di un possibile rinforzo della formazione bianconera. Tuttavia, pur se l’interesse per il mediano del Lione rimane attuale, la Juventus avrebbe deciso per il momento di lasciar correre gli eventi; si sondano altre piste, come detto pochi giorni fa ad esempio potrebbe diventare concreta la pista che porta a Leandro Paredes, interesse di vecchia data di Beppe Marotta. Sicuramente non ci saranno ulteriori sviluppi che riguardino Tolisso fino alla finale di Champions League; dopo la partita contro il Real Madrid eventualmente la Juventus potrà riallacciare i contatti con il Lione e valutare se da parte del club francese ci sia la volontà di trattare per la cessione. Alla finestra rimane anche l’Inter, che ha già manifestato l’interesse per il calciatore; bisognerà dunque vedere se si arriverà a un’asta, probabilmente con questo scenario a defilarsi sarebbe proprio la Juventus, pronta a fiondarsi su altri obiettivi per rinforzare il suo centrocampo in questa sessione estiva di calciomercato. (agg. di Claudio Franceschini)

Continua a lavorare sul calciomercato estivo la Juventus, tra possibili acquisti e cessioni. Oggi dall’Inghilterra torna a circolare il nome forte: quello di Kylian Mbappé, che ha concluso una stagione strepitosa con la maglia del Monaco e lo ha trascinato di forza a vincere un titolo che in Ligue 1 mancava da ben 17 anni. Qualcuno dice che sia l’erede di Thierry Henry, altri vanno più cauti nel tracciare un futuro al ragazzo, ma è fuori discussione che Mbappé sia un profilo straordinario per quello che ha già fatto vedere, e per i margini che potrà avere. Se n’è accorta anche la Juventus, che lo ha affrontato in Champions League: è stato proprio il giovane francese a spezzare l’imbattibilità europea di Gigi Buffon, che prima di incassare la rete di Mbappé non subiva gol da 690 minuti. Adesso i bianconeri lo studiano: il Telegraph sostiene che i campioni d’Italia siano convinti di poter mettere le mani sull’attaccante del Monaco, e in tal senso siano anche pronti a scatenare un testa a testa con il Real Madrid per il suo cartellino. Il problema? Il club del Principato non ha la minima intenzione di lasciar partire il suo gioiello quest’estate, e avrebbe già fatto sapere che per meno di 100 milioni di euro il ragazzo non si muoverà dal Louis II. Pretese che magari verranno abbassate nel corso delle settimane: staremo a vedere quello che succederà, di sicuro la Juventus sarà ben vigile sull’evoluzione della situazione. (agg. di Claudio Franceschini)

La Juventus rischia di perdere Mario Mandzukic. Lo scrivevamo giusto ieri: uno dei principali obiettivi di calciomercato dei bianconeri deve essere quello di blindare il suo trentunenne attaccante, che ha giocato un ruolo fondamentale non solo in Italia ma anche e soprattutto in Europa, permettendo a Massimiliano Allegri di giocare stabilmente con il 4-2-3-1, sostenuto proprio dal lavoro di sacrificio svolto egregiamente dal croato. La dirigenza della Juventus ha già pronta l’offerta di rinnovo: il contratto di Mandzukic scade nel 2019 e l’ipotesi è quella di prolungare l’accordo per un’altra stagione. Il problema, come riporta Tuttosport, è che si è messo in mezzo il Besiktas: la squadra di Istanbul, quella che conta più tifosi in Turchia e a suo modo storica, avrebbe messo sul piatto un quadriennale a 4 milioni di euro netti per il calciatore croato. Un’offerta economicamente ottima per un calciatore che certamente non ha ancora tantissimi anni di carriera davanti a sè, ma che anche da questo punto di vista non può certo dire di non essersi mai tolto soddisfazioni. La Juventus dovrà porsi soprattutto una domanda, e cioè se Mandzukic sarà in grado di ripetere un’altra stagione su questi livelli; in caso di risposta negativa o comunque dubbia, la seconda valutazione dovrà necessariamente riguardare l’eventuale sostituto, e qui entrerà in gioco Massimiliano Allegri insieme alle idee tattiche per il prossimo anno. Ad ogni buon conto non se ne parlerà prima della finale di Champions League, quando la Juventus lavorerà sul rinnovo di Mandzukic. (agg. di Claudio Franceschini)

La Juventus sembra aver blindato i primi due colpi del calciomercato estivo: sostanzialmente fatta per Patrik Schick e vicinissimo anche Keita Balde Diao, ma i due attaccanti dovrebbero comunque rimanere nelle rispettive squadre (Sampdoria e Lazio) almeno per un’altra stagione. Tuttavia la dirigenza dei campioni d’Italia ha in mente altri colpi, relativi a giocatori pronti subito: uno di questi è Douglas Costa, il cui profilo piace da tempo dalle parti di Vinovo. Ricorderete che in occasione dell’impresa di Champions League contro il Barcellona il brasiliano del Bayern Monaco – sostanzialmente un separato in casa – aveva espresso via social network il suo apprezzamento per la qualificazione della Juventus; qualcuno l’ha interpretato come il segno di un arrivo imminente, la verità è che ci sarà ancora molto da fare ma di sicuro i bianconeri sono pronti a mettere sul piatto 25 milioni di euro, forti – come ricorda La Stampa – dei 128 che hanno incassato dalle vittorie in Champions League. Dal Bayern Monaco però potrebbe arrivare anche Renato Sanches: il portoghese, campione d’Europa la scorsa estate, è un giocatore che piace per il centrocampo e chissà che Beppe Marotta e Fabio Paratici non riescano a mettere le mani anche su di lui, che porterebbe ulteriore linfa verde e giovane alla rosa della Juventus.
A caccia di un esterno offensivo, la Juventus orienta il proprio calciomercato su nomi “grossi”: giocatori che siano in grado di aumentare la pericolosità della squadra. Uno di questi è Angel Di Maria: proprio ieri la casa dell’argentino è stata perquisita – insieme a quella di Javier Pastore e alla sede del Psg – nell’ambito dell’indagine Football Leaks, per presunti introiti incassati in paradisi fiscali. Non che questo significhi l’immediato addio del laterale albiceleste a Parigi; tuttavia questo contrattempo potrebbe accelerare il processo, perchè dopo due stagioni – e soprattutto a seguito di un’annata fallimentare per la squadra – le strade di Di Maria e del Paris Saint Germain potrebbero separarsi. L’argentino piace alla Juventus da quando giocava nel Benfica; allora non c’erano i presupposti economici per acquistarlo e così Di Maria era finito al Real Madrid diventando uno dei calciatori più appetibili in sede di calciomercato, ma ora che la Juventus ha raggiunto la seconda finale di Champions League negli ultimi tre anni e ha vinto sei scudetti consecutivi, le possibilità di un trasferimento potrebbero decisamente elevarsi. Staremo a vedere; difficile che i bianconeri possano acquistare sia lui che Douglas Costa, probabilmente sarà effettuata una scelta tra i due, una scelta che potrebbe anche essere condizionata da fattori economici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori