CALCIOMERCATO MILAN/ News, Borini dopo Kalinic, Orsi: “Difficile restare per Donnarumma” (Ultime notizie)

- La Redazione

Calciomercato Milan News, i rossoneri vogliono chiudere per l’acquisto di Borini dopo quello di Kalinic. Nando Orsi dice la sua opinione sulla vicenda Donnarumma. 23 giugno 2017

Borini_Sunderland_lapresse_2017
Calciomercato Milan, Fabio Borini - LaPresse

In questa prima parte del calciomercato estivo, il Milan sta lavorando per rinforzarsi soprattutto in attacco. Dopo l’arrivo di Andrè Silva dal Porto infatti, i rossoneri vorrebbero acquistare anche Nikola Kalinic dalla Fiorentina, così da avere un centravanti esperto da alternare al portoghese almeno durante la fase di ambientamento. Intanto però, stando alle ultime indiscrezioni, i rossoneri avrebbero bloccato un esterno offensivo, ovvero Fabio Borini del Sunderland. L’agente del giocatore ha già incontrato la dirigenza milanista che sta però concentrando i propri sforzi appunto nella corsa a Kalinic, lavorando parecchio sul prezzo del cartellino a fronte dell’elevata richiesta dei viola. Una volta acquistato il croato, il Milan chiuderà in breve l’operazione Borini per cui intanto potrebbe approfittarne la Lazio, anch’essa da tempo sulle tracce del giocatore.

Aspettando la fine dell’Europeo Under 21 in Polonia, in casa Milan continua a tenere banco il tormentone di calciomercato relativo alla permanenza di Gianluigi Donnarumma. Intervenuto a Radio Radio, l’ex estremo difensore laziale Fernando Orsi ha detto la sua opinione in merito a Donnarumma spiegando: “Io penso che ci possa essere un riavvicinamento però sono poco convinto dalla permanenza di Donnarumma al Milan. Non so se questa possa essere la via migliore per le prestazioni del giocatore. Qualcosa si è rotto con la piazza e con la società e quando si rompe qualcosa la tranquillità è solo apparente. Secondo me in questo momento la soluzione migliore per il giocatore è andar via. E’ vero che i 30 milioni di cui si parla in Spagna sono pochi ma sono anche meglio di niente. Io gli consiglierei di andare via perché sono convinto che le pressioni che dovrebbe vivere a Milano sarebbero molto forti, forse troppo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori