DI MARIA ALL’INTER / Calciomercato, i numeri di una carriera in chiaroscuro

- Mauro Mantegazza

Angel Di Maria resta un grande obiettivo di calciomercato dell’Inter: piace molto a Zhang Jindong e pure a Spalletti, ci sarà un tentativo con il Psg

DiMaria_Psg_esultanza_lapresse_2017
Video Psg Rennes (LaPresse - repertorio)

È un obiettivo caldissimo per il calciomercato dell’Inter. Andiamo allora a vedere alcuni numeri sulla carriera del campione argentino, talento purissimo con alcuni limiti dal punto di vista della continuità di rendimento, che gli hanno impedito di raggiungere traguardi che probabilmente avrebbe potuto ottenere. Ad esempio, in quattro stagioni vissute al Real Madrid fra il 2010 e il 2014, Di Maria ha collezionato 190 presenze e 36 gol, un numero non così elevato per un giocatore come l’argentino. Da dimenticare poi la stagione 2014-2015 vissuta da Di Maria in Inghilterra, con la maglia del Manchester United: 32 presenze e solamente 4 gol, con la logica conseguenza dell’addio a fine stagione e del passaggio al Paris Saint Germain, dove l’argentino ha vissuto le ultime due stagioni collezionando 90 presenze e 28 gol. Nel 2015-2016 ha segnato 10 gol in campionato, suo massimo assoluto nella carriera: insomma, la priorità per Di Maria è quella di migliorare il feeling con la rete. Se ci riuscisse all’Inter, i nerazzurri metterebbero a segno un vero e proprio colpaccio… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Le ultime notizie di calciomercato circa il possibile approdo di Angel Di Maria all’Inter confermano quanto abbiamo scritto questa mattina, cioè che l’argentino del Paris Saint Germain è per i nerazzurri la priorità in entrata ma che l’assalto potrà partire solo dopo avere sistemato le pendenze relative al fair-play finanziario, anche perché la scadenza del 30 giugno è ormai davvero imminente. Appena questo nodo sarà sciolto, Di Maria diventerà la priorità per il calciomercato in entrata dell’Inter, per tutti i motivi che abbiamo già analizzato nei paragrafi sottostanti. Certo, il problema potrebbe essere l’incredibile ingaggio che percepisce a Parigi Di Maria, per l’Inter impossibile da pareggiare anche con il nuovo corso di Suning, almeno fino a quando i nerazzurri non avranno introiti importanti dalle Coppe europee – ecco perché è fondamentale tornare il prima possibile in Champions League. Si può però rimediare spalmando l’ingaggio su più anni e soprattutto facendo capire al giocatore che all’Inter sarebbe al centro del progetto, cosa che invece non si può dire al Psg. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Abbiamo già accennato al fatto che Angel Di Maria è la priorità di calciomercato dell’Inter perché piace a tutti all’interno della società nerazzurra, dal patron Zhang Jindong all’allenatore Luciano Spalletti, passando per Piero Ausilio e Walter Sabatini. Adesso allora vediamo perché Di Maria piaccia molto a Spalletti dal punto di vista strettamente tecnico-tattico: le qualità del giocatore argentino del Paris Saint Germain sono note a tutte, ma ciò che potrebbe fare la differenza è il fatto che – per le sue caratteristiche – Di Maria si trova particolarmente bene nel 4-2-3-1 e nel 4-3-3, cioè i due moduli tattici preferiti dal tecnico di Certaldo, che li alternava anche alla Roma. Ecco perché Spalletti accoglierebbe con grandissimo piacere l’eventuale acquisto di Di Maria da parte dell’Inter, che sarebbe la perfetta dimostrazione delle parole di ieri di Sabatini, che ha promesso “cose importanti” per l’Inter in questo calciomercato estivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Resta il sogno di calciomercato dell’Inter, in particolare del patron Zhang Jindong, che vorrebbe il calciatore argentino del Paris Saint Germain come grande colpo dell’estate nerazzurra. Ancora una volta, bisogna ricordare che la priorità immediata resta vendere, perché la soglia del 30 giugno è sempre più vicina e di conseguenza anche i paletti imposti dal fair-play finanziario, che richiedono appunto cessioni entro la fine di questo mese. Dal 1° luglio però l’Inter sarà molto più libera e il sogno del patron cinese ha appunto un nome e un cognome ben precisi: Angel Di Maria. Zhang Jindong vuole un grande colpo per la sua squadra, un giocatore che sappia alzare il livello tecnico del gruppo e calamitare su di sé l’attenzione mediatica. Ritratto che ben si applica a Di Maria, che per di più piace sia al direttore sportivo Piero Ausilio, sia al coordinatore sportivo di Suning Walter Sabatini, sia al nuovo allenatore Luciano Spalletti: per tutti questi motivi è facile capire perché proprio l’argentino potrebbe essere il nome di spicco per il calciomercato dell’Inter nell’estate 2017. Oggi ne parla in particolare il quotidiano Tuttosport, che nell’edizione in edicola ha fatto il punto della situazione.

L’affare Di Maria, secondo quanto riferisce il giornale torinese, sta avanzando, sia pure lentamente e a fari spenti. L’Inter sa che l’operazione non è semplice, sia perché il Psg valuta il giocatore intorno ai 50 milioni, ma soprattutto perché l’ingaggio che il giocatore percepisce nel club francese sfiora gli 11 milioni, bonus compresi. E’ evidente come proprio questo sia lo scoglio principale, ma l’argentino ha un contratto fino al 2019, dunque l’Inter potrebbe pensare di spalmare i 22 milioni che Di Maria percepirebbe a Parigi nei prossimi due anni su almeno quattro stagioni. In questo modo l’Inter potrebbe offrire a Di Maria un contratto da circa 6 milioni più alcuni bonus, rendendolo comunque il nerazzurro più pagato rispetto a tutti quelli presenti nella rosa attuale, allettandolo con la prospettiva di diventare il nuovo fiore all’occhiello della squadra grazie appunto al sostegno da parte di tutte le figure-chiave, da Zhang a Spalletti. Dal canto loro, Ausilio e Sabatini sono in contatto continuo con l’agente del giocatore, Pablo Sabbag. L’Inter ha dunque messo il giocatore nel mirino e la vicenda avrà certamente sviluppi, anche se i tempi non saranno brevissimi e l’esito resta incerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori