Calciomercato Inter news, Calamassi: Perisic sacrificato! Su Nainggolan invece…(esclusiva)

- int. Venzo Calamassi

Calciomercato Inter news: intervista esclusiva al procuratore Venzo Calamassi, sugli ultimi movimenti e indiscrezioni di mercato in casa dei nerazzurri.

eder_inter_lapresse_2017
Eder, attaccante Inter - LaPresse

Confermato il nuovo tecnico è giunto il tempo per l’Inter di gettarsi in pieno nel calciomercato estivo, per fornire a Spalletti quella rosa di qualità in grado di ricattare nel prossimo campionato una brutta stagione 2016-2017. Tanti quindi i nomi che sono stati recentemente accostati al mondo nerazzurro tra cui quelli di Bernardeschi e Nainggolan, ma non sono pochi anche quelli che potrebbero già dover salutare il club di Corso Vittorio Veneto anche in ossequio delle regole imposte dalla UEFA per il Fair Play finanziario. Eder e Persic i nomi principali visto in uscita anche perché riscuoto un certo interesse specialmente all’estero. Per approfondire tutti questi argomenti di calciomercato Inter abbiamo sentito il procuratore Venzo Calamassi. Eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Arriverà Bernardeschi? No, non credo proprio che andrà all’Inter, piuttosto andrà alla Juventus. Molti calciatori importanti non scelgono la squadra nerazzurra per andare a giocare.

Hazard nerazzurro? Non penso proprio che Mourinho si privi di Hazard dopo la partenza di Oscar. Hazard è quel tipico giocatore che serve in una squadra, un giocatore dal grande cervello, non bastano solo calciatori che corrono, ci vuole uno che pensi, crei, che imposti l’azione.

L’Inter prenderà Nainggolan? Costerebbe tanto e poi Nainggolan è molto legato ai colori giallorossi. Sarebbe in ogni caso un acquisto di grande importanza per l’Inter.

Perisic partenza sicura? Penso che possa andarsene visto che all’Inter non viene molto utilizzato. In un altro club potrebbe mettere in evidenza tutte le sue notevoli qualità calcistiche, magari potrebbe andare in Premier League.

Quale futuro per Eder? Secondo me è un buon giocatore, è in Nazionale ma non è da Inter. Credo che la formazione nerazzurra avrebbe potuto evitare di comprarlo. Non consente al reparto offensivo dell’Inter di fare un ulteriore salto di qualità.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori