Calciomercato Inter News/ UFFICIALE: Spalletti nuovo allenatore, le prime parole! (ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Inter news: ultime notizie a oggi, venerdì 9 giugno. Le trattative, le news, le indiscrezioni e le voci sulle possibili operazioni estive della società nerazzurra.

brozovic_felipeanderson_lapresse_2016
Marcelo Brozovic con la maglia dell'Inter (LaPresse)

La notizia dell’arrivo di Luciano Spalletti sulla panchina dell’Inter apre nuovi scenari in vista del calciomercato estivo. Intervistato dal canale ufficiale Inter Channel, il tecnico di Certaldo ha parlato così della sua nuova avventura: “Sono molto entusiasta di questo incarico e di entrare a far parte di questa grandissima famiglia che è l’Inter. Avere il supporto e il sentimento di milioni di tifosi potrebbe essere inteso come un peso, e invece dobbiamo interpretarlo come una spinta, una nuova energia da portare sul campo. C’è tanto da lavorare, perché nel calcio in generale bisogna lavorare in maniera seria e professionale, anche per il momento che sta attraversando la nostra squadra. Bisogna migliorare: c’è da riconciliare i risultati attuali con la storia della nostra società. L’appartenenza diventerà una cosa fondamentale, oltre che costituire una buona squadra. Mi sono reso conto dell’entusiasmo della proprietà che vuole subito forza al progetto. Abbiamo iniziato a lavorare, proprio oggi incontrerò i direttori, poi cominceremo a tentare di costruire la squadra per la prossima stagione. Un saluto dal profondo del cuore a tutti i nostri tifosi.

Nelle ultime ore l’Inter ha ufficializzato l’arrivo in panchina di Luciano Spalletti e, stabilito il nuovo allenatore, ci si può ora dedicare al calciomercato estivo. Del nuovo tecnico in particolare ha parlato Matteo Marani offrendo la sua opinione negli studi di Sky Sport e spiegando: “Spalletti è il primo vero allenatore di Suning. Lui è la scelta dell’uomo forte Sabatini, il primo grande allenatore vero da inizio stagione della nuova proprietà e per Spalletti l’Inter è la prima vera grande sfida. In Italia ha vinto coppe con la Roma e in Russia il campionato, ma questa è la prima grande sfida, allena il principale club della sua carriera. Sa che in questo momento c’è la potenzialità di giocarsi lo scudetto che a Roma per varie stagioni gli era proibito. Lui ha vinto con lo Zenit ma non ha avuto visibilità internazionale come potrebbe avere all’Inter. Spalletti deve portare chiarezza, un processo decisionale in cui lui abbia un ruolo ampio. però stare attento alla comunicazione. In questi giorni comunica molto e va bene, ma questo all’Inter è l’aspetto più difficile sia dentro che fuori il gruppo. Poi deve ricostruire l’ambiente. Lo spogliatoio non è stato compatto quest’anno, lo hanno detto alcuni giocatori. In questo Spalletti è bravo, riesce a fare gruppo, le parole di De Rossi lo confermano. Ha personalità.”

Era nell’aria da diversi giorni ed ora l’Inter, in queste prime battute del calciomercato estivo, ha ufficializzato l’arrivo in panchina di Luciano Spalletti. L’ex allenatore della Roma ha dunque firmato un contratto con il nuovo club cinomeneghino dopo essersi recato a Nanchino per incontrare i vertici societari nella persona del Signor Zhang ed ora potrà mettersi al lavoro per decidere, insieme con Ausilio e Sabatini, quali saranno le mosse migliori per riportare l’Inter in vetta al campionato nella prossima stagione. Ecco un breve estratto del comunicato ufficiale: ” F.C. Internazionale è lieta di annunciare Luciano Spalletti come nuovo tecnico della prima squadra. L’allenatore verrà presentato mercoledì pomeriggio alle ore 12:00 nella sala stampa del Centro Sportivo Suning in memoria di Angelo Moratti. Spalletti ha firmato un contratto di due anni con l’Inter e nella giornata di lunedì 3 luglio dirigerà il primo allenamento della squadra.”

Secondo le indiscrezioni emerse in orbita Inter per queste prime battute di calciomercato ci sarebbe la volontà di cedere il croato Ivan Perisic per rientrare nei parametri imposti dall’Uefa e tornare poi a cercare nuovi importanti elementi in quella zona del campo. Se da un lato l’arrivo in panchina di Luciano Spalletti potrebbe bloccare questa partenza, dall’altro non mancano gli obiettivi sul taccuino dei dirigenti interisti. I nerazzurri hanno infatti messo da tempo nel mirino due giovani talenti del calcio italiano, ovvero Domenico Berardi del Sassuolo e Federico Bernardeschi della Fiorentina. I due, contesi nel recente passato alla Juventus con il fiorentino ancora nella disputa, potrebbero rivelarsi i giocatori giusti per ripartire alla grande nella prossima stagione garantendo un buon rendimento e sicuri margini di miglioramento.

Oltre ad aggiungere nuovi importanti elementi al proprio organico, in questa finestra di calciomercato l’Inter dovrà pensare pure a vendere qualche giocatore che non rientra più nei piani della società. Tra questi c’è senza dubbio Jonathan Biabiany, costretto spesso fuori dal campo per scelta tecnica nel corso dell’ultima annata ed ora, stando alle indiscrezioni, vicino ad accettare il trasferimento all’estero, in particolare allo Sparta Praga. Diversa invece la situazione di Gabriel “Gabigol” Barbosa: il beniamino del pubblico interista, poichè oggetto misterioso dal suo arrivo dal Santos, potrebbe lasciare Milano per trasferirsi in Spagna al Las Palmas, già squadra dell’ex rossonero Boateng, con la formula del prestito per poi magari tornare all’Inter e dimostrare le sue qualità.

La mancata partecipazione alle coppe europee nella prossima stagione permette all’Inter di lavorare a lungo sulla sessione di calciomercato alle porte. Tra i vari elementi inseguiti dai nerazzurri per la difesa non sembra affatto tramontata l’ipotesi riguardante l’acquisto di Matteo Darmian, ex Milan e Torino ora al Manchester United. Il giocatore non ha vissuto una grande stagione agli ordini del tecnico Josè Mourinho, che gli ha infatti spesso regalato la panchina o la tribuna. Lo stesso Darmian, intervistato in esclusiva dai britannici del Daily Express, ha rivelato tutta la sua incertezza in merito al futuro, nonostante auspichi comunque di giocarsi il suo posto tra le fila dei Red Devils: “Questo non è il momento di parlare di mercato, non saprei cosa rispondere. Ho un contratto con il Manchester United, vedremo cosa succederà. Sapevo di trovare tanta concorrenza per un posto da titolare al Manchester. Non ho mai smesso di lavorare e sto raccogliendo i frutti.” In caso di mancate conferme tecniche, Darmian potrebbe dunque decidere di lasciare Manchester per tornare in Italia.

In previsione di affrontare al meglio il prossimo campionato la dirigenza dell’Inter è già al lavoro sul calciomercato estivo per rinnovare la rosa. Le mosse nerazzurre sono però ancora tutte da decifrare e i nomi di giocatori accostati in passato al club di Suning tornano di moda in queste ore. Per quanto riguardo l’attacco, l’Inter è da tempo sulle tracce di un giovane argentino, ovvero Lucas Alario di proprietà del River Plate. Intervistato da ComoTeVa, l’agente del ventiquattrenne ha dichiarato: “Molti club mi chiamano per lui ma l’idea è che resti al River Plate almeno fino a dicembre. Alario non vuole lasciare la nave del River mentre sta navigando e poi il River si è sempre comportato bene con lui”. Difficile dunque che il trasferimento possa concretizzarsi entro la fine di agosto ed è molto più probabile che l’Inter decida di virare su altri obiettivi per l’immediato.

L’Inter vuole cercare di rilanciarsi ad alti livelli nella prossima stagione e, per fare ciò, la dirigenza nerazzurra sta lavorando sul calciomercato estivo per rinforzare l’organico. Con l’imminente arrivo di Luciano Spalletti sulla panchina dell’Inter è inevitabile che si parli dell’interesse del club cino-meneghino nei confronti di diversi giocatori della Roma e tra questi figura pure il brasiliano Bruno Peres. Intervistato in esclusiva da Tuttomercatoweb.com, l’agente dell’esterno ex granata, il procuratore Bernardo Silva, ha dichiarato che la decisione di un’eventuale partenza dell’assistito dipende dalla Roma spiegando: “Il ragazzo ha un contratto ancora lungo con la Roma 2020, ma ogni scelta sarà loro. No, finora nulla da segnalare riguardo ad offerte concrete.” Possibile dunque che se il nuovo allenatore giallorosso non sarà interessato a puntare su Bruno Peres, il giocatore verdeoro potrebbe decidere di cambiare maglia in direzione Milano.

L‘Inter punta nel prossimo calciomercato anche su calciatori giovani e di grande qualità. Tra questi da un po’ di tempo si parla di Josè Izquierdo attaccante classe 1992 del Club Bruges, giocatore dotato di fisicità e grande tecnica. Secondo quanto riporta Nieuwsbald, portale di informazione belga, pare che sul calciatore oltre ai bianconeri ci sia anche la Roma che vuole sostituire il partente Mohamed Salah. Per prendere il calciatore servono comunque tra i quindici e i venti milioni di euro.

Di sicuro Izquierdo è un calciatore di grande prospettiva e che in Italia potrebbe trovare la sua consacrazione. Il colombiano classe 1992 di Pereira è cresciuto nel Deportivo Pereira per poi essere acquistato dall’Once Caldas nell’estate del 2013 e diventare così famoso anche in Europa dove fu portato dal Club Bruges nel 2014 per una cifra attorno ai 3.5 milioni di euro. Di sicuro così il club farebbe anche una splendida plusvalenza.

La rivoluzione estiva del calciomercato dell’Inter potrebbe partire dal centrocampo dove ci saranno anche delle cessioni molto importanti. Secondo quanto riportato da John Sutcliffe di Espn pare che sia fatta per il passaggio di Ever Banega al Tigres. L’Inter ha acquistato il centrocampista argentino a parametro zero dal Siviglia l’estate scorsa e quest’anno il ragazzo non ha trovato spazio e continuità, finendo tra gli acquisti da dimenticare.

Attenzione anche al croato Marcelo Brozovic che sembra pronto a lasciare il club nerazzurro. Secondo quanto riportato da Premium Sport Roberto Mancini lo vorrebbe con lui allo Zenit San Pietroburgo, ma non solo. Infatti su di lui ci sarebbe anche il club campione di Russia, lo Spartak Mosca di Massimo Carrera. Con queste due cessioni l’Inter potrebbe anche tutelarsi un po’ dalla paura del fairplay finanziario in caso di acquisti a cifre importanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori