CALCIOMERCATO ROMA/ News, Possibile duello con l’Inter per Duncan, Pellegrini: “Questa maglia è un sogno”

Calciomercato Roma News, possibile duello di mercato con l’Inter per il centrocampista Duncan. Pellegrini è emozionato per il ritorno in giallorosso. 1 luglio 2017

01.07.2017 - La Redazione
alfred_duncan_sassuolo_lapresse_2017
Video Sassuolo Cagliari (LaPresse)

La Roma sta lavorando per riconfermarsi ad alti livelli anche nella prossima stagione e, per farlo, è alla ricerca di rinforzi dal calciomercato in varie zone del campo. Per quanto riguarda il centrocampo, a breve potrebbe scatenarsi un vero e proprio duello di mercato tra i giallorossi e l’Inter per aggiudicarsi Alfred Duncan, mediano ghanese di proprietà del Sassuolo. Il nuovo allenatore nerazzurro Spalletti voleva Duncan, prodotto del vivaio interista, già sulla panchina della Roma, squadra a cui farebbe comodo per costruire la nuova squadra con il tecnico Eusebio Di Francesco avendolo già allenato in neroverde. Nella prossima settimana potrebbero arrivare nuove conferme, o smentite, in questa direzione senza dimenticare che il Sassuolo non vorrebbe comunque privarsi di Duncan, reduce da una rete e 2 assist in 27 apparizioni nell’ultima annata calcistica.

La Roma sembra voler puntare molto sui giovani in questa sessione di calciomercato e, nella giornata di ieri, ha infatti completato il riacquisto di Lorenzo Pellegrini, centrocampista classe 1996, dal Sassuolo. Intervistato dal canale ufficiale RomaTv, Pellegrini ha parlato della nuova avventura in giallorosso: “Tornare è una grande emozione per me, qui ci sono cresciuto. È il sogno di ogni bambino ritrovare la maglia che hai sempre sognato. Ora devo imparare a mettere da parte i sentimenti, dare tutto per questa maglia e spero di non deludere le aspettative. Questo è il coronamento di un percorso fatto con il Sassuolo. Voglio approfittarne per ringraziare tutti, dal presidente allo staff. Al Sassuolo sono cresciuto anche umanamente, è un’esperienza che porterò per sempre nel cuore. Di Francesco è un allenatore con le idee chiare, mi ha fatto migliorare molto come giocatore, mi ha trasmesso la mentalità di non accontentarsi mai, di fare sempre qualcosa in più. È quello che serve a un grande allenatore. Da piccolo giocavo attaccante perché ero il più alto e arrivavo su tutti i palloni alti. Quello del centrocampista però è il mio ruolo, mi piace molto, è quello che preferisco perché sei sempre al centro dell’azione e tocchi tutti i palloni. Da mezzala mi trovo meglio. Nella prossima stagione giocherò con gente più esperta di me, ruberò qualcosa da tutti per diventare più completo, per confrontarmi meglio con le situazioni di livello. Il miglioramento non finisce mai, neanche a 30 o 35 anni, lo dimostrano molti calciatori italiani. Io sono molto preso da De Rossi, l’ho sempre visto come un punto di riferimento, non necessariamente a livello calcistico ma come persona. La sua posizione in campo mi piace molto. È una persona eccezionale. Sono tornato e non vedevo l’ora, ora dobbiamo fare un grande campionato, cercare di migliorarci sempre e magari potremmo toglierci diverse soddisfazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori