Vecino all’Inter/ Calciomercato: contatti tra le società, la Fiorentina vuole i 24 milioni subito

- Claudio Franceschini

Matias Vecino sempre più vicino all’Inter: il centrocampista uruguaiano della Fiorentina è pronto a trasferirsi ad Appiano Gentile, resta da definire la formula per il pagamento

Vecino_Fiorentina_tiro_lapresse_2017
Probabili formazioni Inter-Fiorentina: Vecino in maglia viola (LAPRESSE)

Si attendono novità decisive per il passaggio di Matias Vecino all’Inter. La trattativa di calciomercato potrebbe chiudersi nel fine settimana: in queste ore la società nerazzurra ha in programma dei contatti concreti con la Fiorentina per provare a definire l’operazione legata al centrocampista uruguaiano, che sarebbe il secondo acquisto dalla società viola dopo quello di Borja Valero. Vecino è stato individuato da Luciano Spalletti come il giocatore giusto per prendere il posto al fianco di Roberto Gagliardini nello scacchiere tattico dell’Inter; la Fiorentina però richiede il pagamento della clausola rescissoria (24 milioni di euro) in un unico esercizio, mentre l’Inter come abbiamo già detto preferirebbe dilazionare la cifra su due annualità, provando magari ad alzare l’offerta per convincere i toscani. La sensazione in ogni caso è che siamo davvero ad un passo dalla chiusura: Inter e Fiorentina si sentiranno costantemente nei prossimi giorni, poi si vedrà quello che succederà ma già la prossima settimana Vecino potrebbe vestire la maglia nerazzurra. (agg. di Claudio Franceschini)

È ad un passo dall’Inter, e la conferma arriva oggi dalle notizie che animano il calciomercato della Fiorentina. La società viola ha di fatto chiuso il colpo Jordan Veretout: un acquisto che dovrebbe essere annunciato non appena l’uruguaiano firmerà con i nerazzurri. La Nazione titola “Il nuovo Vecino” sopra la foto del centrocampista francese dell’Aston Villa: classe ’93, è di proprietà dell’Aston Villa ma nell’ultima stagione ha fatto rientro in patria per giocare in prestito con il St. Etienne. Nella Ligue 1 aveva già giocato con il Nantes (due stagioni, dopo le tre al piano di sotto). La Fiorentina continua a seguire anche Tomas Rincon, ma intanto ha messo le mani su questo giocatore che può agire come schermo davanti alla difesa o come mezzala, all’occorrenza avanzando la sua posizione; sembra essere il giocatore giusto per sostituire Vecino che lo scorso anno è stato davvero importante nella squadra viola, e dunque il segnale che il calciatore è pronto a firmare per l’Inter, non appena le due società avranno risolto i dubbi sulla formula del pagamento, sembra essere definitivo. A questo punto si attende l’annuncio del terzo colpo di calciomercato della squadra nerazzurra: dopo l’operazione Borja Valero, un altro centrocampista arriverà dalla Fiorentina. (agg. di Claudio Franceschini)

Sembra fatto il passaggio di Matias Vecino all’Inter in questa finestra di calciomercato: un altro colpo per Luciano Spalletti e una squadra nerazzurra che comincia a prendere forma. I tifosi negli ultimi giorni hanno manifestato un po’ di preoccupazione per una sorta di “immobilismo” nelle trattative, ma è pur vero che i colpi in sequenza del Milan hanno leggermente distorto la realtà delle cose; ad Appiano Gentile sono già arrivati Milan Skriniar e Borja Valero, e proprio l’acquisto dello spagnolo ha aperto un canale tra Inter e Fiorentina che ora Piero Ausilio sta provando a sfruttare per chiudere l’affare Vecino. Il problema al momento resta la formula di pagamento: sul centrocampista uruguaiano la Fiorentina ha posto una clausola rescissoria di 24 milioni di euro e la società viola pretende che il pagamento avvenga in un’unica rata al momento dell’acquisto. L’Inter non la pensa allo stesso modo: vuole dilazionare in tre annualità ed è disposta a versare qualche milione in più; un problema che sinceramente non sembra essere impossibile da superare, e dunque nel giro di poco potremmo aspettarci la tanto attesa fumata bianca con l’approdo di Matias Vecino alla corte di Luciano Spalletti.

Con Vecino, il centrocampo dell’Inter prenderebbe sempre più forma. Spalletti ha a disposizione tanti giocatori, ma tre sembrano essere i punti fermi: lo stesso uruguaiano – nel momento in cui sarà arrivato – Borja Valero e Roberto Gagliardini, che ha fatto benissimo nei sei mesi che ha disputato lo scorso anno. Il centrocampo a tre sarebbe già formato in questo modo, con Gagliardini che giocherebbe da vertice basso come in Under 21; tuttavia Spalletti ha spesso e volentieri adottato il 4-2-3-1, e in questo senso Vecino sembra tagliato con l’accetta per stare nella cerniera davanti alla difesa al fianco dello stesso Gagliardini. A quel punto Borja Valero avanzerebbe la sua posizione e giocherebbe sulla trequarti, ricoprendo di fatto il ruolo che il tecnico toscano aveva disegnato per Nainggolan nella Roma; ai lati agirebbero Candreva e Perisic (ma sul croato non ci sono ancora certezze), Mauro Icardi da prima punta e l’Inter dalla cintola in su sarebbe disegnata. A disposizione, per il momento Spalletti ha Marcelo Brozovic, Joao Mario e Geoffrey Kondogbia; senza coppe europee qualcuno potrebbe essere di troppo, ma il calciomercato non è ancora concluso e tante cose, soprattutto in uscita, potrebbero ancora succedere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori