Neymar al Psg / Calciomercato, affare vicinissimo: testimonial di Qatar 2022 per beffare il fair-play

- Mauro Mantegazza

Neymar al Psg; calciomercato, affare vicinissimo: il brasiliano testimonial di Qatar 2022 per beffare il fair-play. A Barcellona sono pronti per l’addio

neymar_angolo_internationalchampionscup_lapresse_2017
Real Madrid-Barcellona, l'addio di Neymar - La Presse

È sempre più vicino al Psg, dunque il clamoroso affare di calciomercato sembra si farà quasi certamente: ogni giorno che passa aumentano le probabilità del passaggio del brasiliano del Barcellona al Paris Saint Germain. Anche in Catalogna sembrano ormai entrati nell’ottica di perdere Neymar, con una operazione finanziaria decisamente particolare, che consentirebbe al Psg di aggirare gli ostacoli dovuti al fair-play finanziario e che di conseguenza rilancerebbe le polemiche circa i Paperoni che sostanzialmente possono fare quello che vogliono, in barba alle regole. Spieghiamo dunque come potrebbe avverarsi il passaggio di Neymar dal Barcellona al Psg. Secondo indiscrezioni della stampa francese, il Paris Saint Germain avrebbe trovato il modo di aggirare il fair-play finanziario della Uefa in questo modo: la Qatar Sports Investment pagherebbe al giocatore 300 milioni di euro come “testimonial principe” dei Mondiali 2022, che si disputeranno appunto in Qatar. A quel punto sarebbe il giocatore a pagare la clausola al Barcellona, liberandosi dal contratto e firmando poi da svincolato coi francesi, che non dovrebbero pagare la clausola ai catalani e dunque pagherebbero “solo” lo stipendio di Neymar. La Qatar Sports Investment, guarda un po’, fa capo a Nasser Al-Khelaifi, n.1 del Psg. Tutto legale sulla carta, anche se la Uefa sicuramente terrà sotto controllo la situazione.

Passando invece alla stampa catalana, Sport titola l’edizione in edicola oggi “Se va”, mentre secondo Mundo Deportivo sarebbero giorni, se non ore, decisive. Neymar non è rientrato a Barcellona dopo il tour negli Stati Uniti che ha visto i blaugrana sfidare anche il Real Madrid in un anomalo Clasico a Miami, ma in queste ore si trova in Cina, a Shanghai, dove ha una serie di appuntamenti commerciali. Da lì, sempre secondo il Mundo Deportivo, Neymar partirebbe domani per Doha per le visite mediche con il Paris Saint Germain, che si svolgerebbero dunque proprio in Qatar, magari in occasione della firma dell’accordo come testimonial dei Mondiali Qatar 2022. Intanto il padre del giocatore brasiliano, che ha un ruolo centrale nel trasferimento, è invece sbarcato stamattina a Barcellona, fatto certamente non casuale. Neymar senior ha viaggiato sullo stesso aereo del vicepresidente del Barcellona Manel Arroyo e dell’ex capitano Carles Puyol. Fermato dai cronisti, non ha voluto rilasciare dichiarazioni ed anzi ha litigato con uno di loro: altro segnale di un rapporto sempre più in bilico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori