Calciomercato Inter/ News, Spalletti: “Tranquilli per Perisic, sono contento, in difesa…” (Ultime notizie)

- Jacopo D'Antuono

Calciomercato Inter news, ultime notizie, aggiornamenti, novità e indiscrezioni, su tutte le operazioni del club nerazzurro, seguile con noi live, in tempo reale

JoaoCancelo_Portogallo_lapresse_2017
Infortunio Joao Cancelo - La Presse

Nella lunga conferenza stampa della vigilia il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti ha parlato anche dell’interesse di calciomercato del Chelsea per Antonio Candreva oltre che del momento nerazzurro spiegando: “Pressione? Penso di non averla. L’allenatore è importante per quello che dice alla squadra, deve dire delle cose che gli arrivano, ma questo diventa difficile se non c’è ascolto. I giocatori ascoltano dal primo giorno che siamo qui. Lo ripeto ancora, sono loro che scriveranno la nostra storia, sono loro che scriveranno la mia storia. Io non calcio nulla. Io vado a dirgli qualcosa prima dell’allenamento. I nostri tifosi hanno una conoscenza della vita più importante di una vittoria e una sconfitta, proprio per il fatto di che squadra sei e di che messaggi mandi. Sono convinto che questi calciatori sanno farlo e lo faranno vedere. Io ho quasi sessant’anni ed ero già contento quando ho allenato l’Ancona. basta ricordarsi di quando eravamo bambini e quando ci piaceva quel calciatore lì ed eravamo lì con le figurine. I calciatori devono avere appartenenza verso questo mondo e questo sentimento. Devono riconoscere che sono privilegiati e devono fare le cose seriamente. Sei un professionista e devi esibire qualità, il professionista è chi fa vedere qualità estrema. Candreva? La mia posizione è quella di tenerlo, la società la pensa come me, lui per ora non ha dato alcun sintomo differente. Si va avanti con tranquillità insomma, si cammina in maniera composta e regolare. Poi non so cosa può succedere domani. Mi sembra di aver capito che è una cosa che può avvenire che il Chelsea faccia qualcosa. Voi in questo siete più bravi, anticipate sempre.

PERISIC RESTA A MILANO

La conferenza stampa di presentazione dell’impegno d’esordio in campionato di domani contro la Fiorentina ha permesso al tecnico Luciano Spalletti di toccare vari argomenti fornendo diversi spunti in merito al calciomercato dell’Inter. L’allenatore nerazzurro ha infatti confermato la ricerca di un nuovo difensore ed ha confermato la permanenza di Ivan Perisic: “Sono abbastanza contento, perché ho conosciuto meglio la mia squadra. Poi ho letto tantissimi nomi, ma il mercato che la società ha portato avanti mi è piaciuto, è un mercato al quale sono da sempre abituato. Difesa? Noi stiamo ancora osservando il mercato. Secondo me è sbagliato aspettarsi cose straordinarie, noi conosciamo il motivo, ma in difesa faremo qualcosa. Murillo è andato via perché si sono presentate delle esigenze che hanno portato all’addio prima della sfida di domani. Perisic? Siamo tutti tranquilli: io, la società e lo stesso Ivan. Tutti devono avere la voglia di ascoltare il ragionamento altrui. Perisic è un grande giocatore, dovrà dare quel qualcosa in più. Dopo il primo confronto non ho avuto alcuna indicazione differente, parliamo di uno dei migliori professionisti in circolazione. Ha un programma specifico che segue anche dopo il termine degli allenamenti.

SPALLETTI VUOLE IL QUARTO POSTO

Aspettando gli ultimi movimenti di calciomercato in entrata, in molti reputano che l’uomo in più per l’Inter possa essere il nuovo allenatore Luciano Spalletti. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il tecnico di Certaldo ha sottolineato nuovamente le intenzioni sue e della sua squadra per la stagione alle porte spiegando: “È più importante mettere il gruppo di fronte ai problemi da risolvere che imporre soluzioni. Senza appartenenza non possono esserci vittorie. Mi ha colpito molto il modo in cui si vuol bene all’Inter, specialmente se penso che gli ultimi anni non sono stati facili. E’ un po’ come il genitore con un figlio che gli crea qualche problema, si arrabbia ma allo stesso tempo sa che deve stargli ancora più vicino. Dai tifosi mi aspetto che abbiano la piena consapevolezza che qualsiasi obiettivo richiederà uno sforzo massimo sotto tutti gli aspetti e quindi anche per quel che riguarda il loro incitamento. Cercare di lottare fino in fondo per il quarto posto deve essere l’obiettivo comune del mondo interista e dovremo stare il più possibile uniti se vogliamo sperare di raggiungerlo.

CANCELO SALUTA SU INSTAGRAM

Dopo le parole dell’allenatore del Valencia Marcelino nella conferenza stampa post partita di ieri sera arrivano ulteriori conferme in merito all’imminente trasferimento di Joao Cancelo all’Inter in questa finestra di calciomercato. Attraverso il proprio profilo su Instagram lo stesso terzino lusitano classe 1994 ha postato una foto con la didascalia: “Grazie di tutto Valencia. Sarai sempre nel mio cuore. vi auguro tutta la fortuna del mondo!” Reduce da una rete e 4 assist realizzati in 38 apparizioni complessive nella passata stagione, il ventitreenne Cancelo sembrava essere molto vicino pure alla Juventus ma lo scambio di prestiti con il centrocampista francese Geoffrey Kondogbia ha favorito i nerazzurro ed a Milano andrà a rinforzare la corsia bassa di destra candidandosi ad alternativa più che valida all’italiano Danilo D’Ambrosio.

IL PARERE DELL’EX MILITO

Un po’ alla volta l’Inter è intervenuta in questo calciomercato così da rinforzare il proprio organico. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex Diego Milito ha parlato della proprietà cinese di Suning ed ha fornito il suo parere positivo in merito al capitano Icardi ed al nuovo allenatore Luciano Spalletti: “Hanno grandissime potenzialità e stanno facendo le cose a dovere, sanno cosa significhi l’Inter e mi auguro che possano garantire i grandi successi che tutti si aspettano. Non ho avuto modo di visitare personalmente la sede, ma parlando con Pupi e i ragazzi che l’hanno vista mi hanno raccontato che sono rimasti colpiti dagli uffici, dalla tecnologia e dall’importanza che ha il marchio in Cina ma non solo. E’ un ottimo allenatore, gli auguro il meglio. Per noi sarà una stagione fondamentale e mi auguro che riusciremo a raggiungere gli obiettivi. Icardi? Deve continuare per la strada che sta seguendo, concentrato sul campo a fare quello che sa fare meglio, ci darà tanto. Non posso dare consigli alla squadra ma solo dire di essere tutti uniti, unità è la parola chiave.

ALLENATORE VALENCIA SU CANCELO E KONDOGBIA

In questa fase del calciomercato estivo l’Inter sta lavorando con il Valencia su diversi calciatori. Con Murillo in procinto di tornare in Spagna, tra i nerazzurri e gli iberici si sta concretizzando uno scambio di prestiti con Geoffrey Kondogbia in uscita a centrocampo e Joao Cancelo in arrivo per la corsia bassa di destra. Come riporta Plaza Deportiva, nel post partita dopo il successo sul Valencia il tecnico Marcelino al riguardo ha spiegato: “Mi è piaciuto l’atteggiamento di Cancelo, è da elogiare. Prima della partita sapeva che stava per andare all’Inter ma ha voluto giocare lo stesso. Penso che questo dimostri innanzitutto che tipo di persona sia, non ha avuto una vita facile ma ci ha messo carattere e sentimento. Sono lieto di averlo incontrato, vorrei che rimanesse, ma ci sono situazioni in cui devi capire il giocatore. Kondogbia? Suppongo che arrivi. Suppongo. Ma lo dirò quando lo vedrò.

DUBBI PER JOVETIC

Sono attese novità importanti sul futuro di Stevan Jovetic. L’attaccante dell’Inter, molto probabilmente, sarà uno dei prossimi giocatori a lasciare il club nerazzurro, nonostante le buone indicazioni raccolte da mister Luciano Spalletti durante il ritiro. Le corteggiatrici non mancano, su tutte però spicca il Siviglia. Secondo le ultime indiscrezioni, l’Inter avrebbe abbassato le proprie pretese economiche per favorire la cessione di Jovetic. Ieri sera l’attaccante ha fatto il punto della situazione con il suo agente Fali Ramadani: il montenegrino non vuole accettare soluzioni di ripiego, dunque se non ci saranno proposte interessanti non è da escludere che resti all’Inter. Oltre al Siviglia, ci sarebbero anche il Burnley e il Newcastle sullo sfondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori