CALCIOMERCATO JUVENTUS/ News, Anche Boateng come alternativa per la difesa (Ultime notizie)

- Jacopo D'Antuono

Calciomercato Juventus news, ultime notizie, aggiornamenti, novità e indiscrezioni, su tutte le operazioni del club bianconero, seguile con noi live, in tempo reale

Allegri_Bonucci_Juventus_allenamento_lapresse_2017
Allegri - LaPresse

Al fine di tutelarsi per il futuro la Juventus in questo calciomercato estivo si è aggiudicata il portiere polacco Wojciech Szczesny, arrivato dall’Arsenal dopo il prestito biennale alla Roma. Intanto però, almeno per un’altra stagione, i bianconeri potranno contare sul capitano e titolare Gianluigi Buffon il quale ha parlato della corsa allo scudetto e dell’introduzione della tecnologia a margine della mostra di Vittorio Sgarbi a Trieste: “Credo che mai come quest’anno il campionato sarà combattuto e si giocherà e si vincerà per piccoli dettagli e su quello dovremo essere bravi. Le vittorie di Juve e Napoli? Alla prima giornata, al primo turno, vuol dire poco. E’ chiaro che partire con il piede giusto è di buon auspicio e ti dà convinzione. L’introduzione del Var aiuterà molto a non esacerbare gli animi e a far sì che ogni tipo di decisione presa dall’arbitro ritrovi una reazione serena da parte di tutti, anche da parte dei tifosi. Se serviva questo per avere delle sembianze da sportivi, ben venga.

OPZIONE BOATENG PER LA DIFESA

La partenza di Bonucci in questo calciomercato ha lasciato un vuoto importante nella retroguardia della Juventus sia dal punto di vista qualitativo che numerico. Per questo motivo la dirigenza bianconera, da qui alla fine della sessione prevista per le 23 del 31 agosto, potrebbe muoversi ulteriormente per rinforzare la difesa prelevando ancora un giocatore. Detto dell’interesse per l’argentino Ezequiel Garay del Valencia e per Van Dijk del Southampton, nelle ultime ore sembra emergere un altro interessante profilo, ovvero quello di Jerome Boateng. Centrale ventottenne di proprietà del Bayern Monaco, Boateng nella passata stagione ha realizzato un assist in appena 21 apparizioni complessive a causa degli infortuni ed ha il contratto in scadenza solamente nel giugno del 2021. La concorrenza del neo arrivato Sule potrebbe spingere Boateng ad accettare la corte della Juventus, società in ottimi rapporti con il Bayern Monaco.

L’AGENTE DI STURARO CHIARISCE

Arrivano nuovi aggiornamenti in merito alla possibilità che Stefano Stuaro lasci la Juventus in questa fase finale del calciomercato. Intervistato in esclusiva da Tuttojuve.com, il suo procuratore Carlo Volpi ha spiegato: “Ho visto una Juve che è sulla via del ritorno in maniera definitiva. Stefano sta molto bene, è tranquillo e ha molti allenatori che lo vorrebbero a giocare con loro, specialmente quelli che lo hanno già allenato. Vediamo in queste due settimane di mercato cosa succederà. Incontro con l’Atalanta? No, assolutamente. Non ho mai incontrato Percassi, sono state scritte delle bugie. Juric e Gasperini farebbero delle carte false per riaverlo con loro perchè conoscono bene il suo modo di lavorare. L’unico incontro che è avvenuto è stato con Pantaleo, che voleva conoscere le situazioni riguardo Stefano e ha dimostrato una grande considerazione sul ragazzo. Sperava potesse essere della sua squadra.

RENATO SANCHES SE PARTE STURARO

In questa sessione di calciomercato estivo la Juventus ha finalmente aggiunto un centrocampista di quantità e qualità all’organico con l’acquisto di Blaise Matuidi. Nella conferenza stampa pre-Cagliari il tecnico bianconero Massimiliano Allegri aveva spiegato come a suo giudizio la mediana fosse abbastanza “corta” anche sotto l’aspetto numerico ed ora, se dovessero essere confermate le voci su Stefano Sturaro, i dirigenti Marotta e Paratici potrebbero cercare un altro calciatore per quella zona del campo. Secondo le indiscrezioni infatti Sturaro è finito nel mirino di Genoa ed Atalanta ed il nome caldo per sostituirlo sarebbe quello del giovane portoghese Renato Sanches del Bayern Monaco, già accostato al Milan. Bavaresi e bianconeri hanno completato diverse operazioni nel recente passato e si potrebbero accordare sulla formula del prestito secco nonostante le parole di Rummenigge in cui affermava il suo scetticismo riguardo al trasferimento di Sanches in Italia.

ALLEGRI CONTENTO DI MATUIDI

Il calciomercato terminerà solamente il prossimo 31 di agosto ma intanto la Juventus ha aggiunto un giocatore importante alla rosa con l’arrivo di Blaise Matuidi dal Paris Saint-Germain. Intervenuto nella conferenza stampa post successo sul Cagliari, al riguardo il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha spiegato: “Matuidi è un giocatore importante, di grande intensità, per noi è un giocatore diverso da tutti gli altri centrocampisti che abbiamo. Bisognerà affrontare una stagione che sarà lunga. Dal 10 settembre inizieremo a giocare una volta ogni tre giorni, quindi ci sarà spazio per tutti, soprattutto tutti devono essere in ottime condizioni perchè non possiamo pensare di giocare con gli stessi 10-11 per tutto il campionato. Quindi oggi sono contento della prestazione della squadra, nel secondo tempo siamo stati più ordinati. Buffon è stato bravissimo a parare il rigore e a toglierci le castagne dal fuoco, perchè in quel momento lì difendevamo in modo un po’ disordinato. Su questo bisogna lavorare, siamo in un momento in cui i carichi di lavoro sono importanti e lo dimostra il fatto che a Roma con la Lazio abbiamo fatto meglio il secondo tempo del primo.

IL PAPU GOMEZ E GASPERINI SCARICANO SPINAZZOLA

Perso Dani Alves ed acquistato Mattia De Sciglio dal Milan, la dirigenza della Juventus è ancora alla ricerca di nuovi rinforzi per la corsia bassa di destra in questo calciomercato. In questo senso i bianconeri stanno provando a riportare a Torino Leonardo Spinazzola, già tesserato ma al momento in prestito biennale all’Atalanta fino al giugno del prossimo anno. La situazione di Spinazzola ha suscitato diverse polemiche ed a scaricarlo ci hanno pensato sia i compagni che il tecnico nerazzurro come si evince dalle parole del capitano Gomez: “A questo punto io preferisco che vada via. Se qui non è felice non ci serve. Meglio che vada, noi siamo l’Atalanta…” Gli fa eco appunto l’allenatore Gasperini spiegando: “Il dio denaro esiste e prevale sempre purtroppo e su quello si battaglia. L’allenatore può dare suggerimenti e dirgli come la pensa ma poi sono maggiorenni e decidono loro. Io a questo punto penso a come giocare senza Spinazzola. Una forzatura anomala da parte dei giocatori e di chi sta dietro, loro crescono con la mentalità dei grandi, non fanno da soli, crescono con quegli input. Spinazzola è sempre convocato, è lui che non si presenta. Per me dovrebbe giocare finché appartiene a una squadra, sono davvero tanto dispiaciuto, anche per lui.

PJANIC SU BONUCCI E DYBALA

La Juventus ha dovuto fare i conti con la cessione di Leonardo Bonucci al Milan in questo calciomercato. Oltre a ciò, i bianconeri hanno pure dovuto respingere l’assalto del Barcellona nei confronti di Paulo Dybala, giocatore già decisivo nel successo di ieri sul Cagliari per 3 a 0. Al termine dell’incontro lo juventino Miralem Pjanic è stato intervistato da Sky Sport, occasione ideale per parlare proprio dell’ex compagno Bonucci e di Dybala spiegando: “Siamo ad inizio stagione, la brillantezza deve migliorare, ma non abbiamo preso gol e non abbiamo lasciato speranza al Cagliari. Cosa cambia senza Bonucci? Ci saranno delle novità nel prendere il pallone oppure nel modulo, ma ci sono giocatori in questa squadra che sono in grado di fare bene. La dieci a Dybala? E’ un grandissimo giocatore, difficile da marcare. Siamo contenti di averlo con noi.

ALLEGRI E’ A POSTO NUMERICAMENTE

La Juventus ha iniziato nel migliore dei modi il nuovo campionato con una vittoria per 3 a 0 sul Cagliari e non è detto che non possano arrivare ulteriori rinforzi entro la fine del calciomercato. Intervistato nel post partita, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha spiegato: “Centrocampo? Al momento siamo a posto così numericamente. La società ha alcuni giorni per fare mercato, credo si stia facendo un ottimo mercato, come lo ha fatto nelle ultime stagioni. Abbiamo cambiato molto, non dimentichiamoci che da quando sono arrivato io sono rimasti solo 5 giocatori, abbiamo continuato a cambiare e nello stesso tempo abbiamo continuato a vincere e questo la dice lunga sul lavoro importante della società, dei giocatori di qualità che mette a disposizione. E quindi mancano 15 giorni, noi pensiamo a lavorare, soprattutto perchè sabato abbiamo una partita complicata come quella di Genova dove l’anno scorso dopo 27 minuti perdevamo 3-0.

TOTTENHAM SU KEITA

Secondo il Mirror, la Juventus dovrà prestare molta attenzione alla concorrenza per Keita Balde, dal momento che il giocatore della Lazio è finito nel mirino del Tottenham. Il talento dei biancocelesti ha tanti ammiratori in giro per l’Europa e il rischio che possa scatenarsi un’asta non è da escludere. Keita ha ormai rotto coi capitolini, tuttavia l’intesa con la Juventus non è ancora totale. La Lazio di Lotito non intende fare sconti, mentre la Juventus non vuole spendere più del dovuto. In tutto questo contesto di contesa, fanno notizia le parole del tecnico Inzaghi, che ha detto apertamente di provare grande delusione nei confronti di Keita:  “Parliamo di un giocatore su cui ho sempre puntato a occhi chiusi, che nessun allenatore prima di me aveva fatto giocare così tanto. L’ho sempre coccolato, ci avrei puntato anche per la Supercoppa, nell’ultima settimana non ho visto gli atteggiamenti giusti, quindi ho deciso di escluderlo. Sono tutti importanti, ma nessuno è indispensabile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori