Calciomercato Juventus/ News, Garay preferisce i bianconeri allo Spartak (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Juventus news, in cima alla lista dei desideri della dirigenza bianconera c’è Leonardo Spinazzola calciatore già di proprietà ma al momento in prestito. (Ultime notizie)

Spinazzola_Atalanta_lapresse_2017
Leonardo Spinazzola - La Presse

La Juventus sembrava volere rinforzare il proprio reparto avanzato con l’acquisto di Patrik Schick dalla Sampdoria in questo calciomercato. Le visite mediche effettuate nel mese di giugno hanno però fatto saltare l’operazione riscontrando un problema cardiaco ma ora, recuperato dopo lo stop forzato, Schick è tornato nel mirino di vari club, Roma ed Inter su tutti. Interpellato da TMW Radio, il procuratore Dario Canovi si è detto scettico su un ritorno della Juve su Schick spiegando invece: “Non credo che Schick abbia detto no alla Roma, forse lo ha fatto qualche suo procuratore per altri interessi. Non so dove andrà il ragazzo, anche perchè mi sembra molto difficile pure la pista Inter. Per lui credo poco anche alla pista Juventus, però do la Roma tra le più accreditate. Il suo problmema è un procuratore funambolico. Quello che posso dire su tutta la sua situazione è che è stata una vicenda molto strana, non definibile. Ricordiamo che lui è stato ritenuto idoneo per giocare con la nazionale agli Europei Under 21, quindi ci dovranno spiegare per bene quali sono state le valutazione mediche e non che sono state fatte.CLICCA QUI PER IL NOSTRO SPECIALE DI CALCIOMERCATO SU SCHICK

GARAY PREFERISCE I BIANCONERI

Il vuoto lasciato dalla partenza di Leonardo Bonucci in questo calciomercato ha risvolti sia sotto l’aspetto qualitativo che quello numerico per la Juventus. Per questo motivo i bianconeri negli ultimi giorni di agosto potrebbero acquistare un nuovo difensore centrale ed il nome caldo in questa direzione rimane quello di Ezequiel Garay, argentino di proprietà del Valencia. Accostato anche all’Inter, al momento impegnata su altri profili, Garay è finito nel mirino dei russi dello Spartak Mosca ma il trentenne sarebbe decisamente poco propenso a tornare in Prem’er-Liga dopo l’esperienza allo Zenit di San Pietroburgo preferendo appunto la Torino bianconera. La Juventus potrebbe chiudere l’operazione intorno ai 15 milioni di euro, questa la richiesta del Valencia, con le visite mediche di rito previste per settimana prossima stando ai rumors spagnoli.

SAIJA CONTROCORRENTE SU BONUCCI

La Juventus ha perso senza dubbio un elemento importantissimo cedendo Leonardo Bonucci al Milan in questo calciomercato estivo. Intervistato in esclusiva da Tuttojuve.com, l’agente Leo Saija ha però fornito un’analisi diversa rispetto ai pareri emersi nelle ultime settimane spiegando: “La Juve con la partenza di Bonucci, uno dei difensori centrali più forti al mondo, sembrerà un paradosso, ma nell’economia del gioco di Allegri potrebbe trarne anche vantaggio, con il tecnico livornese che potrebbe plasmare una squadra a sua immagine e somiglianza soprattutto in una dimensione Europea. Una delle caratteristiche principali di Bonucci lo sappiamo é quella di anticipare un tempo di giocata magari con un lancio lungo o un tocco di prima e servire l’uomo sotto pressione nella fase bassa di costruzione mettendolo nelle migliori condizioni possibili per il proseguito dell’ azione. Così facendo però si limitava parecchio il raggio d’azione dei due playmaker bassi della Juve che invece adesso saranno “costretti” e liberi di abbassarsi ed ancorarsi davanti alla difesa entrando molto di più nel vivo del gioco.

SERI SPIANA LA STRADA AD ANDRE’ GOMES

In questa sessione di calciomercato estivo la Juventus ha finalmente aggiunto un nuovo centrocampista di qualità e quantità con l’arrivo di Blaise Matuidi dal Paris Saint-Germain. Stando alle recenti indiscrezioni però, i bianconeri potrebbero tornare sul mercato proprio in quella zona del campo specialmente nel caso in cui dovessero essere confermate le voci riguardanti le partenze di Claudio Marchisio o di Stefano Sturaro. Tra i vari profili accostati alla Juventus appaiono in netto rialzo le quotazioni di Andrè Gomes, mediano portoghese di proprietà del Barcellona. Il ventiquattrenne lusitano nella passata stagione ha messo a segno 3 reti e 3 assist in 47 presenze complessive ma la concorrenza del neo arrivato Paulinho e l’imminente acquisto di Jean Michael Seri dal Nizza potrebbero convincere Andrè Gomes a guardarsi intorno anche in previsione del Mondiale in Russia del prossimo anno.

MAROTTA SUL SUO FUTURO

I successi della Juventus arrivati negli ultimi anni sono anche il frutto dell’ottimo lavoro in fase di calciomercato dell’amministratore delegato Beppe Marotta. Intervistato dal Sole 25 Ore, il dirigente bianconero ha parlato dei grandi trasferimenti estivi e della sua permanenza a Torino: “In 40 anni ho attraversato tutte le trasformazioni di questo settore, dal mecenatismo all’avvento delle tv, dall’invasione della finanza a questa nuova era in cui il trading dei calciatori ha definitivamente seppellito il romanticismo. Bandiere che incarnino lo spirito di una squadra e la identifichino non ce ne sono e non ce ne saranno più. Totti e Buffon saranno ricordati come gli ultimi esemplari del calcio classico. Queste trasformazioni finiscono per svilire la passione dei tifosi? Il calcio d’élite sarà sempre più una forma di entertainment. I calciatori migliori saranno sempre più delle star dello show business. E vivranno di ingaggi temporanei, come gli attori del cinema, quasi senza più vincoli contrattuali, se non per quel dato spettacolo o per quella data manifestazione. Possiamo non desiderarlo come innamorati del calcio, ma l’economia mondiale spinge in questa direzione. Futuro? Certo non mi vedo in un altro club. Piuttosto vorrei dare un contributo alla politica sportiva, mettere a disposizione la mia esperienza per provare a salvaguardare almeno nel calcio non di vertice quella valenza sociale ed etica che fa dello sport qualcosa di imprescindibile.

GASPERINI POLEMICO SU SPINAZZOLA

La Juventus in questa finestra di calciomercato ha dovuto fare i conti con l’imprevista partenza di Dani Alves, brasiliano che ha rescisso il contratto per accasarsi poi al Paris Saint-Germain. Per ricoprire il vuoto lasciato dal terzino verdeoro i bianconeri si sono aggiudicati Mattia De Sciglio dal Milan ma vorrebbero ancora un altro elemento per rinforzare la corsia. In questo senso la Juventus sta lavorando con l’Atalanta per riportare in anticipo a Torino Leonardo Spinazzola, in prestito biennale a Bergamo fino al giugno del 2018. Interpellato da Sky Sport al riguardo, il tecnico atalantino Gian Piero Gasperini ha sottolineato nuovamente come questa vicenda stia destabilizzando la sua squadra sotto tutti i punti di vista: “Non so come finirà, io devo pensare alla squadra. Questa è una situazione penalizzante perchè contavamo sulla sua presenza e lui si è messo in una situazione più difficile e diventa come un vicolo cieco. Doveva essere risolta in un altro modo.

PARLA L’AGENTE DI STURARO

In casa Juventus potrebbero ancora avvenire dei cambiamenti da qui alla fine del calciomercato. Per quanto riguarda il centrocampo i bianconeri potrebbero operare a centrocampo magari con l’innesto di un nuovo importante elemento specialmente in caso di addio di Stefano Sturaro. Contattato in esclusiva dalla redazione di Tuttojuve.com, il suo procuratore Carlo Volpi ha spiegato: “Stefano sta molto bene, è tranquillo e in molti lo vorrebbero, specialmente i tecnici che lo hanno già allenato. Vediamo in queste due settimane di mercato cosa succederà. Atalanta? Non ho mai incontrato Percassi, sono state scritte delle bugie. Juric e Gasperini farebbero invece carte false per riaverlo con loro perché conoscono bene il suo modo di lavorare. L’unico incontro che è avvenuto è stato con Corvino, che ha dimostrato una grande considerazione del ragazzo. Sperava che potesse andare alla Fiorentina. Futuro? Stiamo ragionando con la massima serenità sapendo che abbiamo la stima della Juventus e che la società non lo ha mai messo sul mercato. Atalanta e Genoa? Non nego che ci sia la volontà dei direttori sportivi di acquisirlo ipoteticamente in prestito, stanno cercando di convincerlo proprio perché è l’anno del Mondiale. Queste sono lusinghe che fanno sempre piacere. Oggettivamente la Juventus è la Juventus, bisognerà capire quali saranno le valutazioni che faranno sul mercato in entrata.

DUELLO CON L’INTER PER PELLEGRI

Nelle sessioni di calciomercato estivo degli ultimi anni la Juventus si è resa famosa per la sua politica della linea verde prelevando con largo anticipo rispetto alla concorrenza giovani talenti lasciandoli a giocare in prestito per monitorarne la crescita. In particolare, il nome caldo di queste ore è quello di Pietro Pellegri, attaccante classe 2001 protagonista all’esordio lo scorso anno andando in rete all’Olimpico contro la Roma nell’ultima partita in carriera di Francesco Totti. Inizialmente Pellegri, insieme al compagno Salcedo, sembrava essere in procinto di lasciare il Genoa per firmare con l’Inter che ha però deciso di virare su altri obiettivi avendo altre necessità per l’immediato. La Juventus potrebbe dunque bruciare le altre pretendenti nei prossimi giorni con anche il Milan interessato alla situazione.

PROSEGUE L’OPERAZIONE SPINAZZOLA

Come si svolgeranno gli ultimi giorni di calciomercato per la Juventus? I bianconeri stanno lavorando notte e giorno per convincere l’Atalanta a lasciar partire Leonardo Spinazzola che rimane in cima alla lista dei desideri. I bianconeri le hanno provate tutte, addirittura avevano proposto ai bergamaschi di acquistare Diego Laxalt dal Genoa per poi girarlo in prestito biennale gratuito, offerta rispedita al mittente. Intanto però Leonardo Spinazzola ieri in Atalanta-Roma non era nemmeno in panchina e Gosens ha destato buone sensazioni. Sembra che la squadra nerazzurra abbia già messo in conto di cedere Spinazzola, ma voglia ottenere qualcosa in più dalla Juventus per rompere il patto di prestito biennale del calciatore iniziato l’anno passato e quindi con ancora dodici mesi di vita. La Juventus se dovesse fallire l’assalto al calciatore non andrà a prendere un altro calciatore e tratterrà Kwadwo Asamoah altrimenti destinato al Galatasaray.

IL GALATASARAY ASPETTA ASAMOAH

Tra i nomi in uscita nel calciomercato della Juventus c’è quello di Kwadwo Asamoah. Il ciclo del ghanese in bianconero sembra essersi concluso dopo anni da protagonista, qualche infortunio di troppo e la conquista di cinque scudetti di cui almeno due da titolare inamovibile. Al momento però Asamoah è bloccato a Torino dalle difficoltà dei bianconeri di arrivare a Leonardo Spinazzola che è bloccato a Bergamo da un prestito biennale arrivato al suo secondo anno di svolgimento. Nel momento in cui il terzino tornerà alla base Kwadwo Asamoah sarà ceduto al Galatasaray. Fotospor.com sottolinea come il club turco sia già forte dell’accordo con l’ex centrocampista dell’Udinese e stia aspettando solo il via libera da Torino. Di certo i bianconeri se non riusciranno a riportare alla base Spinazzola non andranno a spendere altri soldi per un terzino mancino e potrebbero trattenere Asamoah nel ruolo di vice Alex Sandro. Se invece l’affare con la Dea si sbloccherà il ghanese partirà verso la squadra allenata da una vecchia conoscenza della Juventus, Igor Tudor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori