CALCIOMERCATO MILAN/ News, Raiola: “Niang non vuole andare allo Spartak Mosca” (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Milan news, tutte le ultime notizie, gli aggiornamenti e le indiscrezioni sulle trattative del club rossonero: seguile con noi live, in tempo reale

niang_watford_lapresse_2017
M'Baye Niang - LaPresse

Il portale tuttomercatoweb ha raccolto alcune dichiarazioni di Mino Raiola, procuratore di Mbaye Niang. Il potente procuratore ha parlato del futuro del suo assistito a Montecarlo: “Certificato medico? Non c’è con la testa. Non so come se ne esca, cerchiamo di lavorare a questa situazione per il bene di tutti. Per adesso il ragazzo non vuole andare in Russia, allo Spartak Mosca, e dobbiamo rispettare la sua scelta“. Chiusura netta quindi verso lo Spartak Mosca allenato da Massimo Carrera. L’attaccante magari attende la chiamata del Torino oppure di altri club. Per il Milan una grana da risolvere in fretta per un calciatore che ha deluso le aspettative di mister Vincenzo Montella: “Sono veramente dispiaciuto, il Milan deve essere una gioia e non uno stress. Mi aspettavo di più da lui in questo senso, vedremo come va a finire e gli auguro di guarire presto. Sono felice di avere qui chi non è stressato ma felice“. (agg. Umberto Tessier)

PALETTA VICINO ALLA LAZIO

Gabriel Paletta resta nel mirino della Lazio. L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’ riferisce che potrebbe essere domani la giornata decisiva per l’eventuale trasferimento del difensore alla Lazio. I biancocelesti hanno un accordo di massima col Milan sulla base di 2 milioni di euro, ora bisogna trovare quello col giocatore. Ricordiamo che il difensore approdò in rossonero il 2 febbraio 2015 e strappò un contratto fino al 30 giugno 2018. Il 27 agosto 2015 passa in prestito all’Atalanta, sempre in Serie A. Dopo 24 presenze e 1 gol fa ritorno al Milan. Con la nuova proprietà e i nuovi acquisti nel pacchetto arretrato, Gabriel Paletta non rientra più nei piani di Vincenzo Montella. La Lazio sembra decisa ad acquistarlo e domani potrebbe arrivare la tanto attesa fumata bianca. (agg. Umberto Tessier)

SI PENSA A KEITA BALDE’

Il Milan starebbe pensando di tornare, un po’ a sorpresa, sulle tracce di Balde Diao Keita, attaccante della nazionale senegalese di proprietà della Lazio. Non è una novità l’interesse rossonero nei confronti del gioiello biancoceleste, ed inoltre, la compagine di via Aldo Rossi vorrebbe rinforzare ulteriormente il reparto più avanzato nonostante il recente arrivo di Nikola Kalinic dalla Fiorentina. A riguardo sono significative le parole rilasciate dal giornalista sportivo de La Repubblica, Luca Pagni, che attraverso la propria pagina ufficiale di Facebook ha scritto: «Il Milan vuole fortemente Keita, l’accordo con a Lazio c’è da tempo. Risulta che sia partito l’ultimo assalto al giocatore e al suo procuratore Calenda, il quale l’ha promesso alla.juve. Come noto, il presidente Lotito non vuole cederlo ai bianconeri perché incasserebbe meno di quanto ha offerto il Milan. E se fosse solo una questione di commissioni?». L’unico ostacolo che separa il Milan da Keita sarebbe quindi l’agente, che propenderebbe per la Juventus secondo Pagni, per ottenere un introito maggiore. (Agg. di Davide Giancristofaro)

JACOBELLI SU MARCHISIO

Sembrerebbe essere già decaduta la voce di calciomercato che voleva Marchisio prossimo a sbarcare nel Milan. Nelle score ore il centrocampista della Juventus ha pubblicato una foto sui propri social network, con la mano sul cuore bianconero e la frase “A volte non servono parole…”. Il Principino non sembra quindi destinato a lasciare la casacca della Vecchia Signora, ma c’è chi non è proprio convinto. E’ il caso ad esempio del noto giornalista sportivo Xavier Jacobelli, che intervistato nelle scorse ore dai microfoni di TMW Radio ha ammesso: «Marchisio al Milan? Vale sempre la regola del ‘mai dire mai’. La vicenda Bonucci insegna. Noi prendiamo atto delle parole di Marotta, ma sappiamo anche del malessere che vive Marchisio, un pilastro e una bandiera bianconera. Sa che è arrivato Matuidi e ne potrebbe arrivare un altro, di conseguenza il suo spazio si restringe». (Agg. di Davide Giancristofaro)

RAFINHA HA DETTO SI’

Il calciomercato del Milan potrebbe completarsi con la ciliegina Rafinha. L’interno di centrocampo del Barcellona sarebbe pronto ad arrivare in prestito dopo una stagione molto difficile, vissuta da spettatore in gran parte per recuperare da un brutto infortunio. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio a Sky Sport pare che il calciatore fratello di Thiago Alcantara del Bayern Monaco abbia dato la piena disponibilità a trasferirsi a Milanello. Avrebbe preferito il club meneghino ad altri club inglesi che lo inseguivano da tempo. Ora il Milan deve prendere la decisione definitiva se affondare un colpo che sembra praticamente già fatto. Rafinha andrebbe a completare un centrocampo che sembrava avere un deficit nel ruolo di alternativa a Franck Kessié arrivato dall’Atalanta. Di certo Rafinha offrirebbe anche altre opzioni tattiche e garantirebbe una buona dose di qualità anche dal punto di vista offensivo.

NIANG TORNA A PARLARE

La faccenda di calciomercato legata a Mbaye Niang del Milan è diventata sempre più complicata con il club che aveva accettato l’offerta di 18 milioni di euro, più 2 di bonus, dello Spartak Mosca e il calciatore che aveva preso tempo senza dare giustificazioni. Ieri è arrivato il certificato medico per ritardare il suo rientro a Milanello, costante che ha contraddistinto questa calda estate di calciomercato. Il ragazzo però è tornato a parlare ai microfoni di MilanNews.it per chiarire la sua posizione. Ha sottolineato di aver ascoltato le parole di Vincenzo Montella nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro lo Shkendija in Europa League e ha voluto ribadire il suo amore per il calcio che è il suo mestiere. Continua: “Mi sono sempre allenato con il sorriso. Gioco nel Milan da cinque anni e i compagni possono testimoniarlo. Lo stress non è legato a una situazione tecnica, ma a quanto sta accadendo fuori dal campo e su come si stanno facendo le cose. Vorrei solo scegliere dove andare a giocare, vorrei farlo io e non altri che lo facciano per me. Non ho nulla contro il Milan e la società, voglio solo spiegare quanto sta accadendo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori