CALCIOMERCATO JUVENTUS/ News, Marotta: “Can possiamo solo ammirarlo, su Howedes e Schick…” (Ultime notizie)

Calciomercato Juventus news, i bianconeri sperano ancora di poter mettere le mani su Patrik Schick della Sampdoria con i blucerchiati però attenti all’offerta della Roma. (Ultime notizie)

26.08.2017 - Matteo Fantozzi
andregomes_portogallo_lapresse_2017
Europei Under 19 2017: diretta Portogallo-Olanda (LAPRESSE)

L’amministratore delegato Beppe Marotta si è recentemente espresso riguardo ai possibili ultimi movimenti di calciomercato da parte della Juventus ed un grande ex come Marco Tardelli ha offerto il suo parere su quali siano le necessità dell’organico. Il Campione del Mondo 1982, interpellato da Rai Sport come riporta Juvenews.eu, ha infatti sottolineato: “La Juventus può privarsi di chiunque che rimane in vetta. Marchisio rimarrà, serve un altro centrocampista e un difensore. Bonucci è una grossa perdita, era il regista arretrato. Giocare in Europa con Benatia e Chiellini con vari problemi non è il massimo a mio avviso. La difesa non è da Juve per me. La squadra giocava a cinque, era ben protetta e sapeva attaccare. Servono giocatori importanti dietro, che sanno iniziare l’azione. A centrocampo Pjanic non è un vero e proprio regista, dovrà adattarsi a nuove situazioni.

IL PUNTO DELL’A.D. MAROTTA

La Juventus è alle prese con gli ultimi movimenti di calciomercato in questo caldo agosto e, intervistato da Premium Sport poco prima dell’impegno contro il Genoa, l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta ha fatto il punto della situazione, come riporta Tuttomercatoweb.com: “Howedes vuole la Juve ma non basta. Stiamo trattando con lo Schalke, e la chiudiamo solo se facciamo prestito con diritto. Non oggi, nei prossimi giorni, altrimenti cercheremo alternative. Il Liverpool si tiene ben stretto Can. Su Schick c’è stata la coincidenza di aver incontrato Romei: abbiamo parlato anche di Schick, non soltanto. Noi ammiriamo un buon talento e abbiamo espresso rammarico per come è andata a finire un po’ di tempo fa. Dopo le visite avevamo proposto un prestito di 8 milioni che gli avrebbe portato 30 milioni in cassa, e per noi la trattativa si è chiusa lì e non si è più riaperta. Marchisio fu operato ai legamenti, ma il recupero non è avvenuto in modo completo. Perciò restano piccole situazioni da colmare. Per questo lo teniamo fermo, in modo da poter rieducare la muscolatura. Rugani? Anche Bonucci ha dovuto giocare tanto prima di affermarsi. Giusto che Rugani, dopo l’apprendistato, possa essere titolare per meritarsi la maglia della Juventus. Douglas Costa è importante, così come Bernardeschi. Sono legati da un rapporto pluriennale: ottenere subito il massimo è difficile, ci sono davanti tanti anni. Serve trovare il giusto adattamento, con le motivazioni ideali. Ciò si consuma nelle settimane: è pronto e lo aspettiamo con ansia. Il contratto di Can scade a giugno, e da gennaio si può negoziare. Non nascondo che ci piaccia ma è del Liverpool: possiamo solo ammirarlo.

IPOTESI SCAMBIO CUADRADO-ANDRE’ GOMES

In precedenza vi abbiamo raccontato di come ci sia ancora parecchia distanza tra Juventus e Barcellona per il possibile trasferimento a Torino di Andrè Gomes in questo calciomercato. I blaugrana chiedono infatti 50 milioni di euro per lasciarlo partire e solamente a titolo definitivo mentre i bianconeri starebbero lavorando su un prestito oneroso con riscatto. Viste le resistenze dei catalani, la dirigenza della Juventus, stando alle indiscrezioni della stampa iberica del Mundo Deportivo, starebbe pensando al sacrificio del colombiano Juan Cuadrado pur di arrivare al centrocampista lusitano. L’esterno ex Fiorentina piace a Roma e Milan e viene chiacchierato sul mercato ormai da diverse settimane sebbene la Juventus stia ancora puntando su di lui, gara di oggi contro il Genoa compresa superando quindi la concorrenza del neo arrivato dal Bayern Monaco Douglas Costa.

ONOFRI SU UN POSSIBILE ULTIMO COLPO

La dirigenza della Juventus sta lavorando per sistemare la rosa in questa fase finale del calciomercato e non è detto che non possa arrivare ancora qualcuno. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Tuttojuve.com, l’ex calciatore del Genoa, contro cui i bianconeri giocheranno oggi, Claudio Onofri ha parlato di questa possibilità spiegando: “Si parla di un difensore, Howedes, Garay, insomma, c’è l’intenzione di recuperare la perdita di Bonucci con l’inserimento di un altro giocatore, anche se ritengo che Benatia, pur non essendo un giocatore che sa impostare bene come Bonucci, ma a livello difensivo vale sicuramente l’ex difensore bianconero. Probabilmente sia al Bayern Monaco, sia alla Juventus, non l’ha dimostrato pienamente come aveva fatto alla Roma e all’Udinese. A centrocampo, oltre all’arrivo di Matuidi, sono rimasti Marchisio, Pjanic e Khedira. Andrè Gomes del Barcellona credo possa essere acquistato dai bianconero e potrebbe essere davvero un gran colpo. E’ ovvio che nel Barcellona è uno dei tanti, ma l’ho visto giocare diverse volte e mi piace molto.

MURO DEL BARCA PER ANDRE’ GOMES

In questa sessione di calciomercato estivo la Juventus ha finalmenta aggiunto all’organico il centrocampista di qualità e quantità tanto desiderato con l’acquisto di Blaise Matuidi dal Paris Saint-Germain. Tuttavia, i bianconeri hanno recentemente perso per circa un mese un elemento come Claudio Marchisio ed il tecnico Massimiliano Allegri, già prima dell’ufficialità del mediano fracese, aveva sottolineato l’importanza di avere un certo tipo di alternative durante la stagione per quella zona del campo. Per questo i dirigenti juventini potrebbero tornare sul calciomercato in cerca di un altro giocatore per quel reparto ed uno dei nomi più gettonati è quello di Andrè Gomes, portoghese di proprietà del Barcellona. Il lusitano non vuole rischiare di vivere un’altra stagione da rincalzo di lusso nell’anno che porta ai Mondiali in Russia. Secondo i rumors della stampa spagnola del Mundo Deportivo, la Juventus avrebbe sondato il terreno col Barcellona per Andrè Gomes in occasione dei sorteggi della fase a gironi della Champions League chiedendo il prestito del calciatore. Risposta negativa quella del club catalano, pronto a cederlo solo a titolo definitivo e per 50 milioni di euro.

GARAY NON CONVOCATO PER IL REAL MADRID

Oltre a Garay un altro profilo accostato con insistenza alla Juventus in questo calciomercato è quello di Benedikt Howedes, di proprietà dello Schalke 04. Intervistato in esclusiva dalla redazione di Tuttojuve.com, l’ex bianconero Massimo Paci ha fornito il suo giudizio al riguardo: “E’ relativamente sconosciuto. Seguo il calcio tedesco ed è uno dei migliori, quindi lo è per chi non lo segue. La Juve ha una rete di osservatori di livello e quando puntano un giocatore non sbagliano. Se hanno scelto lui, penso abbiano ragionato molto e calcolato tutte le possibili situazioni che possano venire a trovarsi. L’ho visto giocare ed è molto forte, può far la differenza. L’unico dubbio è vedere come si adatta al nostro calcio, perchè è diverso per certi aspetti. Non è semplicissimo adattarsi ad un calcio tattico, in Europa è più individuale. Ma con l’allenatore giusto può fare il salto di qualità altrimenti farà molta fatica. Ci sono pochi difensori perfetti in questo mondo. Lo stesso Bonucci, che è un ottimo regista di difesa ha dimostrato di avere diverse lacune a livello difensivo. Non è velocissimo, ad esempio. La dirigenza lo avrà scelto per il bisogno che ha la squadra in questo momento, perchè il calciatore può garantire la costruzione di cui necessita. E con la costruzione bassa, al giorno d’oggi, si fa davvero fatica ad uscire.

GARAY NON CONVOCATO PER IL REAL MADRID

La Juventus è stata decisamente colta di sorpresa dalla notizia della partenza di Leonardo Bonucci, accasatosi al Milan in questa finestra di calciomercato. Per sopperire al suo addio il tecnico bianconero Massimiliano Allegri punterà di più su Daniele Rugani e Mehdi Benatia in questa stagione rispetto al passato ma non è da escludere che possa ancora arrivare qualcuno in quella zona del campo entro la fine di agosto. Uno dei nomi più caldi accostati alla Juventus in questo senso è quello di Ezequiel Garay, centrale argentino di proprietà del Valencia. Seguito anche dall’Inter per completare il proprio reparto arretrato, Garay non è stato convocato dall’allenatore Marcelino per la sfida di Liga spagnola contro il Real Madrid lasciando ipotizzare che sia vicino ad un altro club. L’amministratore delegato Marotta aveva glissato sull’argomento ma se lo stesso Garay spingerà per la cessione la Juventus coglierà l’opportunità.

L’ANALISI DELL’EX BIRINDELLI

La Juventus è alle prese con gli ultimi giorni di calciomercato in cerca di rinforzi utili per l’organico. Intervistato da TMW Radio, l’ex bianconero Alessandro Birindelli ha fatto il punto sul suo vecchio club spiegando: “La Juve si è rinforzata, portando ancora qualità con giocatori importanti, bilanciati però da una perdita altrettanto grande come quella di Bonucci. Il Barcellona si è indebolito, ma sappiamo quante sorprese possono tirare fuori. Rimpiazzeranno Neymar o troveranno un nuovo assetto e saranno competitivi fino all’ultimo. Howedes è un profilo che mancava alla Juve, è un jolly e può essere la pedina che risolve un po’ di problemi. Bisogna avere 20 giocatori al top, le riserve devono essere all’altezza e il mercato deve andare in questa direzione, acquistando giocatori che migliorino realmente una squadra che ha ottenuto due finali di Champions in 3 anni. Il problema è trovare motivazioni e far sì che il gruppo storico sia sempre sul pezzo e faccia capire ai giovani cosa significhi giocare nella Juve.

ALLEGRI SI TIENE STRETTO ASAMOAH

In questa sessione di calciomercato estivo la Juventus ha dovuto fare i conti con un paio di partentze inaspettate e potrebbe rischiare di perdere un altro elemento della rosa. Stiamo parlando di Kwadwo Asamoah, ventottenne ghanese in scadenza di contratto tra un anno nel giugno del 2018. Sulle tracce di Asamoah si segnala da diverse settimane la presenza dei turchi del Galatasaray tanto che secondo i rumors ci sarebbe già un accordo di massima tra il club giallorosso ed il calciatore sulla base di 3 milioni di euro di stipendio all’anno. Tuttavia, le indiscrezioni rivelano che il tecnico juventino Massimiliano Allegri avrebbe posto il proprio veto alla società ritenendo Asamoah uno degli elementi fondamentali per affrontare la stagione anche vista la sua duttilità tattica potendo essere schierato sia a centrocampo che in difesa.

SCHICK ARRIVA A GENNAIO?

Quella legata a Patrik Schick è ormai più che una telenovela di calciomercato. Il calciatore in questione sembrava a un passo dalla Roma dopo che i bianconeri lo avevano acquistato e mollato in seguito a dei problemi nelle visite mediche. Ieri sera però è successo di tutto con conferme, smentite e altri colpi di scena. Prima è stato sottolineato come la Juventus fosse balzata nuovamente in testa, superando Inter e Roma anche grazie alla volontà del calciatore. Sembrava fatta per il passaggio del calciatore in bianconero nel 2018 con un anno di prestito ai blucerchiati. Poi però è arrivato lo stop improvviso con i blucerchiati che si sono trovati a dire di no a una proposta di 30.5 milioni di euro. Il club ligure infatti ha ricevuto offerte superiori ai trentacinque sia da Roma che dall’Inter e al momento non accetterebbe l’offerta della Juventus nonostante la possibilità di tenere il calciatore ancora per una stagione.

HOWEDES SÌ, MA SOLO IN PRESTITO

La situazione legata a Howedes, roccioso difensore dello Schalke 04, è più complicata di quello che poteva sembrare. Ieri infatti pareva tutto praticamente fatto dopo che mercoledì Beppe Marotta si era lasciato andare all’interesse per questo calciatore. Gianluca Di Marzio ha fatto il punto della situazione su Sky Sport durante la trasmissione Calciomercato – L’Originale. Il noto esperto di calciomercato ha sottolineato come la Juventus abbia già un accordo con il calciatore tedesco, ma debba trovare ancora quello con i tedeschi. I bianconeri sembrerebbero pronte ad acquistare il calciatore solo in prestito con diritto di riscatto, con il club tedesco che invece spinge per cederlo a titolo definitivo. E’ una situazione comunque ancora abbastanza intricata per considerarsi vicina alla conclusione. Da parte sua la Juventus ha comunque capito che con questo giocatore potrebbe fare un salto di qualità non indifferente dietro e visto i pochi giorni di calciomercato per trovare un’alternativa potrebbe alzare la sua offerta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori