Calciomercato Roma/ News, Anche i giallorossi su Renato Sanches ma c’è grande concorrenza (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Roma news, Patrik Schick non è stato convocato dalla Sampdoria e presto potrebbe essere ceduto proprio ai giallorossi. Il Cagliari punta Tumminello. (Ultime notizie)

Schick_Sampdoria_Udinese_lapresse_2017.jpg
Diretta Udinese-Sampdoria, LaPresse

Arrivano nuovi aggiornamenti in merito all’interesse della Roma per Patrik Schick per quest’ultima parte del calciomercato estivo. Secondo le indiscrezioni più recenti infatti, nella giornata di domani dovrebbe avvenire l’incontro decisivo tra le parti, dirigenti giallorossi, entourage del calciatore ed esponenti della Sampdoria titolare del cartellino, per definire il trasferimento nella Capitale dell’attaccante ceco. Autore di 13 reti e 5 assist tra Serie A e Coppa Italia nella passata stagione, Schick ha attirato su di sè le attenzioni di diversi club importanti come Inter e Napoli oltre alla Juventus, società che lo aveva trattato a giugno salvo poi fare dietrofront al momento delle visite mediche, quando cioè era stato riscontrato un piccolo problema cardiaco che lo ha tenuto fermo per 5 settimane dopo il Campionato Europeo Under 21. Il classe 1996 Schick passerà dunque alla Roma per una cifra intorno ai 38/40 milioni di euro, praticamente una decina in più rispetto al precedente accordo tra bianconeri e blucerchiati.

CONCORRENZA INGLESE PER RENATO SANCHES

La Roma è alle prese con l’affare Schick e cerca ancora un centrale ma non è da escludere una sorpresa nemmeno per il centrocampo in questo finale di calciomercato. Così come Juventus e Milan secondo i rumors, i giallorossi sarebbero interessati al mediano portoghese Renato Sanches, di proprietà del Bayern Monaco. Il club tedesco sembra ormai infatti intenzionato a lasciar partire il talentuoso ventenne ma la concorrenza non manca, come riporta Goal.com. Sanches vorrebbe tornare ai livelli dell’Europeo vinto con la Nazionale o di quando giocava nello Sporting di Lisbona essendo reduce da una stagione decisamente al di sotto della aspettative e potrebbe cercare continuità non solo alla Roma ma pure in Inghilterra dove piace moltissimo a Chelsea e sopratutto Liverpool, squadra ora indicata come destinazione più probabile del classe 1997.

L’ANALISI DELL’EX ORSI

Per sistemare la squadra da mettere a disposizione del nuovo allenatore Eusebio Di Francesco la dirigenza della Roma è ancora al lavoro sul calciomercato. In particolare, i giallorossi dovrebbero chiudere a breve per Schick della Sampdoria ma non tutti ritengono oculata la strategia del direttore Monchi come ha spiegato ad esempio Fernando Orsi a Radio Radio Lo Sport: “Schick? La Roma fa un grande acquisto ma è un giocatore con caratteristiche diverse da quello che cercavano. Non è un esterno e i 40 milioni circa che sento sono una cifra esorbitante, una responsabilità non da poco per lui. Non so se è il giocatore che fa al caso di Di Francesco: o cambia modo di giocare oppure deve adattare sulla fascia uno tra Schick e Defrel. Con i 60 milioni spesi per loro due si potevano prendere Hoewedes e Mahrez, due giocatori che sarebbero stati più utili a Di Francesco.

NON TRAMONTA LA PISTA LUCAS VAZQUEZ

In questa sessione di calciomercato estivo la Roma si trova a dover sostitutire Mohamed Salah, ceduto al Liverpool. Sfumato Mahrez del Leicester City, i giallorossi sembrano ora concentrati sull’acquisto di un giocatore con caratteristiche differenti come Patrik Schick della Sampdoria ma l’idea principale è sempre stata quella di trovare un attaccante esterno per completare il reparto avanzato. Secondo le indiscrezioni della stampa iberica di Don Balon, in questo senso per la Roma non sarebbe ancora tramontata la pista che porterebbe a Lucas Vazquez, classe 1992 di proprietà del Real Madrid. Inizialmente sembrava che il ventiseienne volesse solamente giocare con i blancos ma la concorrenza dei compagni Asensio ed Isco lo starebbe convincendo a guardarsi intorno ed accettare un’eventuale proposta proveniente dalla Roma.

MONCHI STA ANCORA LAVORANDO

La Roma sta cercando di completare il proprio organico tramite un paio di ultimi innesti in questa fase finale del calciomercato. A confermare ciò ci ha pensato lo stesso direttore sportivo giallorosso Ramon Monchi, interpellato da Premium Sport prima dell’impegno di ieri sera contro l’Inter: “Fino al 31 agosto percorreremo le nostre idee, non siamo l’unica squadra a non aver concluso il mercato. Anche Barcellona, Real, Chelsea e Juventus ancora stanno lavorando sul mercato. Ieri ho ascoltato allenatore ed è molo contento della squadra, parlo tutti i giorni con lui e stiamo lavorando insieme. E’ contento della difesa, Rudiger è andato via ma sono arrivati Karsdorp ed Hector Moreno visto che Toni aveva coperto il ruolo sia di centrale che di terzino.” Il dirigente romanista ha anche parlato della situazione relativa a Schick della Sampdoria: “Siamo al punto di ieri e avanti ieri. Ci sono diversi club sul giocatore e noi siamo uno di questi. Abbiamo fatto un’offerta importante e stiamo aspettando la risposta del club e del giocatore. Dipende più dal giocatore o dalla Samp? Non lo so, da entrambi credo.

IL PARERE DI SELVAGGI

In casa Roma tiene banco la trattativa di calciomercato per arrivare a Patrik Schick della Sampdoria. Interpellato da TMW Radio, l’ex giallorosso Franco Selvaggi ha parlato dell’avventura che attende la squadra di Di Francesco in Champions League ed ha fornito pure il suo parere appunto sul ventunenne Schick, sottolineando un aspetto in particolare: “L’Atletico Madrid e il Chelsea sono due squadre forti e blasonate, abituate a giocare questo tipo di partite, ma la Roma non è così inferiore come si vuole far pensare. Dipenderà molto dalla condizione fisica e atletica e da questo punto di vista, almeno stando a quello che ho visto a Bergamo, la Roma deve ancora fare dei passi avanti. Nelle due partite non dimentichiamoci che anche il caso giocherà un ruolo importante. Inter o Roma per Schick? Ai miei tempi non c’erano di questi problemi, decideva solo la società. Beati loro, ma è il calcio di oggi. Schick è un ottimo giocatore e chi lo prende farà un affare.

IL TECNICO CAUTO SUL CECO

La Roma sembra finalmente ad un passo dal completare la propria campagna acquisti di calciomercato almeno per quanto riguarda l’attacco. Stando alle indiscrezioni più recenti, i giallorossi sarebbero infatti vicinissimi all’acquisto di Patrik Schick dalla Sampdoria. Per l’attaccante ceco la Roma sta battendo la concorrenza di diverse altre importanti pretendenti quali Inter, Napoli e Juventus ma il tecnico Eusebio Di Francesco, nel post partita della sfida di ieri sera contro i nerazzurri, è parso cauto al riguardo in attesa dell’ufficialità affermando: “Su Schick dico che è un giocatore che mi piace, ma non parlo di mercato e non so se l’abbiamo preso. Prima di parlare del suo ruolo, bisogna prenderlo. Defrel arrivò a Sassuolo da esterno, poi è divenuto attaccante, ma a me non fa paura lavorare con giocatori così duttili. Oggi ho dovuto toglierlo per una botta, ma ha dato una grossa mano alla squadra. Il messaggio di Totti a Schick? Dovete chiederlo a lui, il suo telefono non lo guardo…

PELLEGRINI PROMUOVE DI FRANCESCO

In questa sessione di calciomercato estivo la Roma è cambiata più di quanto sembri con l’arrivo di nuovi giocatori, un paio di partenze importanti ed il cambio alla guida tecnica della squadra. Intervistato da As Roma Match Program prima della gara contro l’Inter, il centrocampista Lorenzo Pellegrini, ricomprato dal Sassuolo nei mesi scorsi, ha promosso l’arrivo dell’allenatore Eusebio Di Francesco spiegando: “Ci conosciamo molto bene, abbiamo lavorato due anni insieme a Sassuolo e stiamo continuando a farlo qui. Sono molto contento di questo. So bene quello che lui vuole da me, e cerco di farlo sempre meglio. Io penso che il Mister sia l’uomo giusto per questa Roma, e durante l’anno avremmo modo di vedere che è stata la scelta giusta. Vantaggio per me? Certamente sì anche se il suo modo di giocare non è facilmente interpretabile all’inizio. Serve un po’ di tempo per poterlo assimilare perché è un gioco di movimenti e di tempi e ci vuole un po’. Anche io all’inizio ho fatto un po’ fatica, ma poi è talmente bello che ti viene tutto quasi naturale.

SCHICK E’ SEMPRE PIU’ VICINO

Patrik Schick è sempre più vicino alla Roma. L’attaccante ceco della Sampdoria infatti non è stato convocato per la gara di oggi contro la Fiorentina, nonostante la squadra blucerchiata davanti oltre a Fabio Quagliarella abbia a disposizione il solo Kownacki. Questa mancata convocazione fa pensare a una soluzione immediata sul calciomercato col ragazzo che difficilmente quindi andrà alla Juventus, pronta a prenderlo ma lasciandolo parcheggiato in blucerchiato. E’ così probabile che la Roma possa accelerare per portare subito a Roma il calciatore. L’ingresso in campo ieri del giovanissimo Marco Tumminello ha evidenziato le carenze offensive di una squadra che ha perso in questa sessione di calciomercato un pezzo da novanta come Mohamed Salah volato a Liverpool da Jurgen Klopp. L’arrivo di Schick offrirebbe a Eusebio Di Francesco altre possibilità nel reparto offensivo. Il tecnico giallorosso dopo la gara contro l’Inter non si è voluto sbilanciare sul calciatore, sottolineando comunque di gradirlo molto dal punto di vista tecnico.

IL CAGLIARI VUOLE TUMMINELLO

Tra le notizie positive della sconfitta di ieri contro l’Inter per la Roma c’è stato l’ingresso in campo nella ripresa del giovanissimo Marco Tumminello che nonostante non abbia avuto a disposizione molto tempo ha tanti fan alle sue spalle. Secondo quanto riportato da Sky Sport tra questi si sarebbe aggiunto a Benevento, Chievo Verona e Crotone anche il Cagliari di Massimo Rastelli. Il club sardo ha perso all’improvviso il suo bomber Marco Borriello, passato alla Spal, e ha bisogno assoluto di un calciatore importante per il reparto offensivo. Sicuramente la Roma sarebbe felice di andare a cedere questo giovane promettente bomber in Serie A a una squadra che gli darebbe senza dubbio la possibilità di giocare con continuità. Tumminello è un attaccante di peso che sa giocare la palla ed è dotato anche di grande tecnica. Sicuramente potrebbe esplodere molto rapidamente se avesse la possibilità di andare a giocare con continuità al Cagliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori