CALCIOMERCATO INTER/ News, Ufficiale Ansaldi al Torino: “Ho cambiato obiettivo” (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Inter news, tutte le ultime notizie e gli aggiornamenti sulle trattative e le operazioni del club nerazzurro: seguile con noi, live, in tempo reale

walter_sabatini_1_lapresse_2017
Inter, via Sabatini: divorzio ufficiale con Suning (Foto: LaPresse)

In quest’ultima giornata di calciomercato estivo l’Inter sembrava dovesse aggiungere un difensore all’organico finendo però col cederlo. Come si legge nel comunicato ufficiale sul sito del Torino, i granata piemontesi si sono aggiudicati il terzino sinistro Cristian Ansaldi: “Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito dall’Internazionale Football Club, a titolo temporaneo (prestito biennale con obbligo di riscatto) il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Cristian Daniel Ansaldi.” Intercettato dai giornalisti all’uscita dalla sede dell’Inter in centro a Milano, lo stesso Ansaldi ha rilasciato alcune dichiarazioni come riporta FcInter1908.it: “Speriamo di fare meglio per la squadra. Mihajlovic? Non ho ancora parlato. Mi aspetto di dare il meglio per la squadra e per me stesso. Volevo restare? Sono arrivato qua come obiettivo ma ora ho cambiato. Deluso? No. Volevi giocare un po’ di più? Magari sì, ho avuto un paio di infortuni. Icardi? Non ho ancora parlato con nessuno, devo firmare e poi parlo con tutti. Quest’anno è importante giocare, ho iniziato a non farlo ed è normale trovare una squadra diversa. Mondiale? Sicuro. Speriamo che l’Inter torni in Champions. Spalletti? Non ho parlato con lui. Ringrazio tutti i tifosi dell’Inter, sono stati gentilissimi sempre.CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO SU TORINOFC.IT

IL GIUDIZIO DI P.MARINO

L’Inter ha vissuto un’estate di calciomercato abbastanza tribolata tra partenze e resistenze faticose ed acquisti al di sotto delle aspettative, almeno secondo la maggior parte degli addetti ai lavori. Interpellato nel corso di Tutti Convocati in onda su Radio24, l’ex dirigente di Napoli ed Atalanta Pierpaolo Marino ha dato il suo giudizio in merito alle mosse interiste: “Spalletti non è contento secondo me: Sabatini è temporeggiatore, aspetta qualche occasione sul filo di lana. Io non dimentico che si dimise dalla Lazio perché non arrivò l’attaccante alla fine. Io conosco Karamoh: è un diciannovenne che sa crossare come quelli del calcio antico. Con il calcio moderno si è persa la prerogativa del cross: a lui ho visto fare cross importanti. Difensore? Bisogna marcare su Mangala. Voto mercato? Io do 7 perché l’acquisto più importante è stato Spalletti: azzeccando l’allenatore, è come azzeccare tre top player. Mi piacciono molto Borja Valero e Vecino. Se non prende un difensore il voto diventa 6.5. L’Inter diventerà un grande club in 3/5 anni: ho lavorato con Spalletti e aver preso un ottimizzatore come lui, che ti porta sempre la squadra tra i primi posti, è un gradino in più, visto che l’Inter era già una squadra ottima nelle individualità.

UFFICIALE KARAMOH, GABIGOL VERSO IL BENFICA

Il contratto di Yann Karamoh è stato depositato dall’Inter che ne ha così ufficializzato l’acquisto dal Caen in questo calciomercato. C’è però un altro giovane talentuoso che sta salutando i nerazzurri in queste ore, ovvero Gabriel Barbosa detto Gabigol. Dopo la grande incertezza che trapelava sul suo futuro negli ultimi giorni, secondo le indiscrezioni il brasiliano Gabigol avrebbe finalmente scelto di accettare la corte dei portoghesi del Benfica, appena liberatosi del greco Mitroglu, destinato all’Olympique Marsiglia. Secondo i rumors inoltre la formula dovrebbe essere quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro e l’ingaggio del ventunenne ex Santos, al momento da 4 milioni di euro a stagione, dovrebbe essere pagato in parte ancora dall’Inter.

L’ANALISI DELL’EX COLONNESE

All’inizio del calciomercato in molti si aspettavano colpi importanti da parte dell’Inter grazie alla disponibilità economica della proprietà cinese di Suning. Alla fine però i nerazzurri hanno lavorato per sistemare la rosa in maniera funzionale e delle mosse interiste ha parlato in maniera positiva l’ex difensore Fracesco Colonnese, interpellato da TMW Radio in occasione dell’evento di beneficienza Avanti tutta, la partita della vita!: “Gli acquisti sono stati quelli ritenuti giusti, il campionato è appena iniziato, indubbiamente vedere una squadra con un atteggiamento diverso fa ben sperare. Vecino e Borja Valero? Meglio di quelli che aveva l’anno scorso: sono giocatori che hanno personalità e che conoscono bene il campionato italiano. Vecino poi è incredibilmente completo. La difesa ha bisogno di un’alternativa dietro, ma ha preso Skriniar e ha iniziato a lavorare di squadra, spostando anche Miranda. Dalbert potrà far bene, Cancelo è un giocatore molto offensivo ma non scordiamoci D’Ambrosio, che è un giocatore affidabile.

SI ASPETTANO KARAMOH E ROLANDO

In questa sessione di calciomercato estivo l’Inter è alle prese con le ultime mosse per sistemare l’organico. Stando alle indiscrezioni più recenti il diciannovenne Yann Karamoh è stato avvistato mentre lasciava la sede nerazzurra e si attende ora solamente l’ufficialità del suo trasferimento dal Caen. Questione di tempo pure conoscere il destino della retroguardia interista che, dopo le voci riguardanti Mustafi dell’Arsenal e Mangala del Manchester City, potrebbe anche non vedere l’arrivo di altri elementi. Lo stesso direttore di Suning Walter Sabatini nella serata di ieri aveva parlato della possibilità di non acquistare nuovi difensori sebbene vengano date in netto rialzo le quotazioni di Rolando, portoghese già passato nella Milano nerazzurra nella stagione 2013/2014. Se però l’Olympique Marsiglia, club in cui è tesserato, dovesse fare resistenza per volere dell’allenatore ex Roma Rudi Garcia, l’Inter continuerà a puntare su Andrea Ranocchia adattando magari un terzino.

MUSTAFI NON SI MUOVE

In questa fase finale della sessione estiva di calciomercato l’Inter avrebbe ancora bisogno di completare l’organico acquistando un nuovo difensore centrale. Uno dei profili più gettonati nei giorni scorsi è stato quello di Shkodran Mustafi, Campione del Mondo tedesco di proprietà dell’Arsenal già passato in Serie A con la maglia della Sampdoria. Tuttavia, contattato in esclusiva da FussballTransfers.com, il padre del calciatore, il signor Kuitimi Mustafi, al riguardo ha spiegato: “Sono il suo agente e sono comodamente seduto a casa: oggi non succederà nulla.” Da depennare dunque il nome di Mustafi almeno per il momento dal taccuino dei dirigenti dell’Inter che, dopo la cessione del colombiano Jeison Murillo al Valencia, stanno valutando un elemento per sistemare la retroguardia con il frances Eliaquim Mangala del Manchester City ancora pista da percorrere prossimamente.

UFFICIALE BASTONI DAL 2019

In questa fase finale del calciomercato estivo l’Inter è alla ricerca di un nuovo difensore centrale ma intanto la dirigenza si sta tutelando in quella zona del campo anche guardando al futuro. Come si legge nel comunicato ufficiale pubblicato sul sito dell’Atalanta, l’Inter ha infatti acquistato il centrale diciottenne Alessandro Bastoni lasciandolo a giocare in prestito a Bergamo per altri due anni: “Atalanta BC comunica di aver ceduto all’Inter, a titolo definitivo, il calciatore Alessandro Bastoni, che resterà a Bergamo con la formula del prestito fino al 30 giugno 2019.” Protagonista lo scorso anno con 5 reti in 20 apparizioni complessive tra le competizioni affrontate dalla Primavera e dalla prima squadra, Bastoni è uno degli elementi di maggior prospetto che il nostro calcio può offrire al momento e con l’Atalanta di Gasperini avrà modo di crescere ulteriormente prima di compiere il salto di qualità.

DAMIANI PROMUOVE KARAMOH

Dopo alcune resistenze iniziali da parte del Caen qualche settimana fa, ora sembra invece che l’Inter sia riuscita a trovare l’accordo per aggiudicarsi Yann Karamoh entro la chiusura del calciomercato. Diciannovenne ivoriano naturalizzato francese, Karamoh è un esterno offensivo individuato per il ruolo di alternativa ad uno tra i titolari Perisic e Candreva durante la stagione ed è atteso in giornata a Milano per le visite mediche di rito e la firma sul contratto coi nerazzurri. Interpellato da La Gazzetta dello Sport, l’intermediario di mercato Oscar Damiani al riguardo ha spiegato: “Arriva a Milano per le ambizioni della società e per la stima che nutre nei confronti di Spalletti. Nel suo 4-2-3-1 può giocare in tutti i ruoli dietro la prima punta. Bravo con ambo i piedi, inoltre è molto veloce. Cambia maglia a un costo relativamente basso perché ha il contratto in scadenza nel 2018.

DUELLO COL CRYSTAL PALACE PER MANGALA

In questa sessione di calciomercato estivo con l’addio del colombiano Jeison Murillo in direzione Valencia l’Inter avrebbe ancora bisogno di completare la propria retroguardia con un ultimo innesto. Tra i vari profili accostati ai nerazzurri uno dei nomi più caldi è quello di Eliaquim Mangala, centrale francese di origini congolesi di proprietà del Manchester City e distintosi lo scorso anno guardacaso proprio con la maglia del Valencia. Classe 1991, Mangala non sembra dunque essere assolutamente un elemento indispensabile per il tecnico Pep Guardiola ma se l’Inter vorrà aggiudicarsi le prestazioni del ventiseienne dovrà vedersela con la concorrenza di un’altra formazione militante in Premier League, ovvero i londinesi del Crystal Palace allenati dall’ex allenatore interista nella passata stagione Franck De Boer, pronto a sborsare 23 milioni di sterline.

PARLA L’AGENTE DI LISANDRO LOPEZ

Nelle ultime ore sono tanti i nomi accostati all’Inter. Del resto il club nerazzurro appare ancora incompleto e di conseguenza in corso Vittorio Emanuele si stanno dando da fare per assicurarsi gli ultimi rinforzi. Manca in particolare un difensore centrale, tenendo conto che è stato ceduto Murillo e che in rosa ci sono i soli Skriniar, Miranda e Ranocchia. Fra i vari calciatori che l’Inter potrebbe prendere vi è anche Lisandro Lopez, ottimo centrale del Benfica. Peccato però che l’indiscrezione non sembrerebbe concreta, come ha fatto chiaramente capire il suo agente, Gustavo Goni, intervistato nelle scorse ore da FcInterNews.it: «Lisandro resterà al Benfica. Noi non abbiamo mai parlato con l’Inter e nessuno della società meneghina ci ha contattato per il trasferimento del giocatore. È felice in Portogallo e contento di vestire la casacca delle Aquile. Vuole essere protagonista in campionato e in Champions League». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SABATINI SU ANSALDI E RANOCCHIA

Walter Sabatini all’Inter ha fatto un lavoro egregio e ora si prepara per questa chiusura di calciomercato. Il direttore sportivo dei nerazzurri ha parlato a Premium Sport dove ha chiarito alcune situazioni. La prima riguarda il terzino Ansaldi e il centrale Andrea Ranocchia che rimarranno entrambi ancora in nerazzurro nonostante non partano da titolari. Si è parlato poi di quello che potrebbe essere l’ultimo acquisto dell’Inter in questa sessione di calciomercato. Sabatini ha sottolineato: “Karamoh vuole l’Inter? E’ un calciatore che ha buoni gusti. C’è tutta la notte davanti e l’ultima notte di calciomercato è lunghissima come ‘Le notti bianche di Dostojevskij”. Non ci dovrebbero essere colpi a sorpresa per la squadra nerazzurra che a questo punto del calciomercato sembra essere completa in tutto e per tutto. Se proprio si dovesse concretizzare un acquisto allora sarebbe quello che porterebbe a Karamoh.

MANGALA PUÒ ARRIVARE IN PRESTITO?

L’Inter sta lavorando per completare la difesa a disposizione di Luciano Spalletti in questo ultimo giorno di calciomercato. Secondo quanto riporta Sky Sport pare che l’ultimo acquisto possa essere il difensore Eliaquim Mangala. Il difensore è tornato al Manchester City dopo il prestito, poco fruttuoso, con la maglia del Valencia. Sicuramente il calciatore arricchirebbe il reparto difensivo con caratteristiche diverse da quelli che ci sono al momento in rosa. I nerazzurri spingono per il prestito, ma appare praticamente impossibile che la società inglese possa accettare il titolo temporaneo perché vorrebbe cederlo a titolo definitivo. Di sicuro non saranno effettuati colpi da novanta con il club nerazzurro che è già tranquillo con gli uomini che ha messo a disposizione al suo tecnico. Nonostante questo però il nome di Mangala potremo sentirlo fino alla chiusura del calciomercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori