CALCIOMERCATO JUVENTUS/ News. Niente da fare per Spinazzola, l’agente: “Non ha vinto nessuno” (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Juventus news, tutte le ultime notizie e gli aggiornamenti sulle trattative e le operazioni del club bianconero: seguile con noi, live, in tempo reale

Andrea_Agnelli_Juventus_lapresse_2017
Juventus, Andrea Agnelli (Foto: LaPresse)

La Juventus non riporterà a Torino Leonardo Spinazzola dall’Atalanta in questo calciomercato. I contatti in quest’ultima giornata per anticipare la fine del prestito biennale non hanno avuto successo così come i bianconeri non sono riusciti a portare Laxalt dal Genoa ai nerazzurri bergamaschi per completare l’operazione. Le polemiche tuttavia continuano e sull’argomento è stato intervistato da Sky Sport il procuratore di Spinazzola, l’agente Davide Lippi: “Da figlio di un allenatore, non mi è mai capitato che un allenatore volesse tenere un calciatore che non si sentisse più di rimanere in una squadra. Dando una risposta da agente, l’abbiamo vissuta in maniera non ottimale. Mi è sembrato, da fuori e da dentro, più che una battaglia fra Spinazzola e Atalanta, una battaglia fra il club orobico e la Juve. È normale che dopo tanti anni il giocatore volesse tornare a casa. Spinazzola non ha mai mandato un certificato e non ha mai saltato un allenamento. È vero che non ha preso parte a partite ufficiali, perché non si sentiva sereno e non si allenava in maniera ottimale, di conseguenza il tecnico lo ha ritenuto non convocabile. Si è sempre allenato, a parte perché non poteva essere sereno. Ha ringraziato i compagni, voleva perseguire un sogno. Chi ci ha vinto? Penso nessuno. Né l’Atalanta, né la Juve, né la Nazionale: non ha giocato, probabilmente con più partite da titolare nelle gambe avrebbe potuto giocare con la Spagna, chi lo sa. Siamo stati contenti della convocazione, è stata rispettata la sua professionalità. Sentirne parlare come un non professionista mi ha dato fastidio. Fate mercato anche voi. Può capitare che dopo un accordo la Juventus possa avere bisogno di riportare a casa un giocatore. Come penso sia lecito che Spinazzola possa voler tornare alla Juventus. Ciò non vuol dire che, finito il mercato, non tornerà a Zingonia.

APOLLONI ANALIZZA IL TEDESCO

La Juventus ha rinforzato la propria difesa con l’acquisto di Benedikt Howedes dallo Schalke 04 così da sopperire anche dal punto di vista numerico alla cessione di Leonardo Bonucci al Milan in questo calciomercato. Intercettato da TMW Radio, l’allenatore originario di Frascati Luigi Apolloni ha parlato del tedesco spiegando: “Partiamo dal presupposto che è andato via un giocatore come Bonucci che, al di là dell’episodio con Allegri, è stato un punto di riferimento della Juventus e rimane un ottimo difensore. I bianconeri hanno virato su un giocatore come Rugani, ma serviva anche un difensore con più esperienza per competere in Europa. L’acquisto di Howedes è quindi funzionale. Il tedesco ha le qualità per giocare terzino, ma dipenderà come Allegri imposterà la squadra e dove ci sarà più bisogno di equilibrio. Mandzukic dà copertura e anche peso in attacco, quindi spetterà al tecnico capire come utilizzare Howedes e Alex Sandro.

CONCORRENZA DI BARCA E TOTTENHAM PER ANDRE’ GOMES

Sembra che la Juventus dovrà depennare un altro nome dalla lista dei suoi desideri non solo per questa finestra di calciomercato ma pure per la prossima. Secondo i rumors infatti, per quanto riguarda nuovi innesti a centrocampo, i bianconero hanno nel mirino da tempo il portoghese Andrè Gomes, portoghese di proprietà del Barcellona deciso a non vivere un’altra stagione da rincalzo di lusso in blaugrana. Gli aggiornamenti rivelano però che per Andrè Gomes si segnala il forte interesse di due squadre in particolare, i londinesi del Tottenham in Premier League ed in Francia il Paris Saint-Germain. In particolare, l’eventuale trattativa coi transalpini sarebbe mediata da Jorge Mendes intavolando uno scambio con Angel Di Maria, calciatore indiziato a rinforzare l’attacco catalano dopo la cessione di Neymar.

MINGUELLA CONSIGLIA LA STRATEGIA BIANCONERA

La Juventus in quest’estate è stata protagonista di una campagna di calciomercato abbastanza turbolenta tra investimenti importanti e partenze illustri. I bianconeri si sono però mossi in maniera funzionale al progetto e la loro strategia è stata elogiata pure dall’ex procuratore spagnolo Josep Maria Minguella. Intervenuto per Cadena Cope, l’ex agente ha criticato il mercato del Barcellona sottolineando invece la bravura della Juventus nell’arrivare ai calciatori a prezzi più contenuti, come Blaise Matuidi dal Psg: “Questi acquisti saranno la rovina del Barcellona. Quante volte hanno acquistato dei normali giocatori con tanto impeto e pubblicità? Stiamo parlando di André Gomes, Paco Alcacer, Digne e poi l’anno dopo devono subito rivenderli ma non ci riescono. L’anno prossimo non sapranno a chi cedere Paulinho, un giocatore che ha avuto sei squadra in nove anni. Ma poi quale dirigente del Barcellona ha acquistato Paulinho per 40 milioni? Matuidi alla Juventus è costato 20 milioni.

HOWEDES SI PRESENTA

La Juventus nelle scorse ore ha ufficializzato l’acquisto di Benedikt Howedes dallo Schalke 04 per completare la difesa in questa sessione di calciomercato. Come riporta Tuttojuve.com, nella conferenza stampa di presentazione avvenuta poco fa il giocatore ha spiegato: “Sicuramente io mi considero come leader, per sei anni sono stato capitano dello Schalke, anche nella squadra giovanile ho avuto questo ruolo di capitano, quindi sin da giovane sono abituato ad essere leader. Qui mi devo adattare, devo trovare il mio posto nella squadra e non penso che sia necessario confrontarmi con Bonucci, perchè sono un giocatore a parte, una persona a parte, che ha il suo percorso, che è diverso da quello di Bonucci, quindi non penso che i confronti siano opportuni. Piuttosto che io debba essere giudicato sulla base delle mie prestazioni. Farò tutto quello che è in mio potere per poter continuare ad avere successo con la Juventus. I primi contatti non saprei datarli con certezza matematica, però più o meno da 7-10 giorni ci siamo sentiti, confrontandoci regolarmente. Non posso dire altro che sono molto molto felice di essere qua, di dare un contributo al successo futuro della Juventus, indipendentemente da quanto è successo in passato. Allo Schalke ho passato 16 anni della mia vita intensi e fantastici, questo è il mio primo passo in un Paese estero, qui farò nuove esperienze, che ha già mi allietano e rallegrano. poi per tutte le impressioni che ho avuto finora, potrò godermele con un minimo di distanza temporale nei prossimi giorni. Cercherò comunque sempre di dare il meglio qui alla Juventus, questo è evidente.

L’AGENTE DI STURARO PARLA DEL CAGLIARI

La Juventus potrebbe aver completato il proprio calciomercato estivo con l’acquisto del difensore tedesco Benedikt Howedes dallo Schalke 04 ma non è da escludere un movimento anche a centrocampo. L’infortunio di Marchisio e la tendenza allo stop di Khedira non lasciano tranquilli i bianconeri che stanno anche trattenendo il ventiquattrenne Stefano Sturaro, molto ambito in Serie A. In particolare, il suo procuratore Carlo Volpi, intervistato da SerieANews, ha parlato dell’interesse del Cagliari nei confronti del suo assistito spiegando: “Su Stefano l’interesse del Cagliari è concreto, così come quello di molte squadre italiane. Credo che la Juve non se ne privi perchè a tutte le società, da due mesi a questa parte, risponde che è incedibile.” Improbabile dunque che Sturaro lasci la Juventus entro la le 23 di questa sera ricordando pure che il giocatore è tenuto in grande considerazione dal tecnico Allegri.

INIESTA SUL SUO FUTURO

Uno dei profili più gettonati in orbita Juventus non solamente per il calciomercato in chiusura ma guardando pure agli ultimi anni è Andrès Iniesta, di proprietà del Barcellona. Il centrocampista blaugrana ha il contratto in scadenza nel giugno del 2018, ovvero al termine della stagione appena cominciata, e la nuova firma tarda ancora ad arrivare. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, lo stesso Iniesta ha parlato del suo futuro non nascondendo lo scetticismo riguardo ad una nuova avventura altrove e paragonando le cessioni di Bonucci al Milan e di Neymar al Psg: “Non guardo troppo in là. Voglio divertirmi il più possibile, star bene e giocare, poi si vedrà. Però fuori dal Barcellona sinceramente non mi vedo in tanti posti. Paragonare le cessioni di Bonucci e Neymar? Sì, perchè pur essendo molto diversi erano due giocatori importantissimi per il funzionamento delle due squadre. Bonucci era essenziale per leadership, per come difendeva e per come faceva salire la squadra giocando la palla. Ney era ugualmente fondamentale per il nostro gioco offensivo.

RAVANELLI CREDE IN BERNARDESCHI

La Juventus ha inserito diversi nuovi innesti al proprio organico nel corso della finestra di calciomercato. In particolare, per quanto riguarda il reparto avanzato, i bianconeri si sono rinforzati sulle corsie offensive con gli arrivi di Douglas Costa dal Bayern Monaco e di Federico Bernardeschi dalla Fiorentina. Interpellato da TMW Radio a margine dell’evento benefico “Avanti tutta, la partita della vita!” l’ex centravanti juventino Fabrizio Ravanelli al riguardo ha spiegato: “La Juventus è sempre la Juve, una grande squadra! Al di là degli acquisti che ha fatto o non ha fatto, è una squadra comunque che ha vinto sei scudetti consecutivi, tre coppe Italia e quindi sempre una squadra da temere. Io mi auguro che possa continuare a vincere perchè la Juve è la mia squadra del cuore, speriamo possa fare una grande stagione anche quest’anno. Chiellini esalta Federico Bernardeschi per il futuro? Credo che sia un grande giocatore, un grande futuro per la Juventus, anche se non è immediato credo che il suo percorso sia un percorso di crescita, che possa poi magari esplodere nei mesi successivi o negli anni quindi credo che potrà diventare una bandiera juventina.

UFFICIALE BENEDIKT HOWEDES

La Juventus nella serata di ieri sera ha completato il proprio reparto arretrato in questa sessione di calciomercato estivo con l’acquisto di Benedikt Howedes dallo Schalke 04. Ecco una parte del comunicato ufficiale pubblicato sul sito del club bianconero: “ACCORDO CON LO SCHALKE 04 PER L’ACQUISIZIONE TEMPORANEA DEL CALCIATORE BENEDIKT HÖWEDES Torino, 30 agosto 2017 – Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società FC Gelsenkirchen-Schalke 04 e.V per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2018, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Benedikt Höwedes a fronte di un corrispettivo di € 3,5 milioni da versare entro il 15 settembre 2017.” Come riporta La Gazzetta dello Sport, Howedes ha inoltre spiegato: “Sono sopraffatto dalle emozioni. Ho parlato con Khedira e mi ha detto: ‘Devi venire, è fantastico!’ Sono un difensore multifunzionale, un buon colpitore di testa e forte nelle scivolate. Darò il massimo per i successi. La Juve è uno dei 5 club più grandi al mondo.CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO SU JUVENTUS.COM

NUOVO TENTATIVO PER ALEX SANDRO

Nuovo disperato tentativo del Chelsea per assicurarsi Alex Sandro. Il club londinese ha provato ad acquistare nelle scorse ore il terzino sinistro della nazionale brasiliana, come sottolineato da La Gazzetta dello Sport. Peccato che la società di corso Galileo Ferraris abbia rimandato al mittente per l’ennesima volta la proposta dei Blues pari a 70 milioni di euro. I vice campioni d’Europa non hanno alcuna intenzione di privarsi di un giocatore importante come appunto il sudamericano, ritenuto fondamentale in particolare per il prossimo cammino europeo. Ma c’è di più, perché a breve la dirigenza juventina rinnoverà il contratto del calciatore, un modo per blindarlo ulteriormente a Vinovo, magari con un aumento dell’ingaggio. Bisognerà capire se verrà inserita o meno la clausola rescissoria, cosa invece non fatta con Dybala. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ASSALTO A STROOTMAN

La Juventus ha provato l’assalto a Kevin Strootman della Roma nella giornata di ieri. Premium Sport infatti sottolinea come sia stato fatto un ultimo tentativo per arrivare al centrocampista olandese, trovando però ancora una volta le porte chiuse dal club capitolino. I bianconeri quindi potrebbero oggi decidere di tornare a cercare un calciatore importante in mezzo al campo. Questo perché le condizioni approssimative di Claudio Marchisio e Sami Khedira invitano a fare molta prudenza. Certo è che la presenza in rosa di un jolly come Stefano Sturaro, del bosniaco Miralem Pjanic, del nuovo acquisto Blaise Matuidi e del talentuoso Rodrigo Bentancur possono far dormire sonni tranquilli a Massimiliano Allegri a meno che questi non decida immediatamente di tornare a giocare a tre in mezzo al campo. Se invece si dovesse continuare con il 4-2-3-1 allora la posizione dei due infortunati potrebbe essere gestita con maggiore tranquillità.

IL GIOVANE ANDERSSON AL DEN BOSCHE IN PRESTITO

Ormai da diversi anni la Juventus ha deciso di esplorare il calcio olandese andando a cedere diversi dei suoi talenti in prestito tra Eredivise e seconda divisione. L’esempio più vivo è quello di Stefano Beltrame che ai tempi della Primavera era paragonato addirittura ad Alessandro Del Piero, ma che poi in Serie B non ha trovato spazio e nei Paesi Bassi è riuscito ad esprimersi al meglio delle sue potenzialità. Sky Sport ha raccontato uno degli ultimi movimenti in uscita proprio della Juventus che ha deciso di cedere il difensore classe 1998 Mattias Andersson al Den Bosche. Questi è un centrale fisico e di grande intelligenza che è arrivato dal Malmoe per crescere e poi prendersi una maglia da titolare. I bianconeri credono molto in questo ragazzo anche se al momento non è ovviamente pronto per giocare nella prima squadra. Staremo a vedere se riuscirà a trovare continuità in Olanda per poi giocarsi le sue carte anche da noi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori