Calciomercato Inter/ News, Kirchhoff e non solo: occhio ai centrali svincolati (Ultime notizie)

- Matteo Fantozzi

Calciomercato Inter news, tutte le ultime notizie e le novità sulle operazioni e le trattative del club nerazzurro: seguile con noi live, in tempo reale

gabigol_inter_lapresse_2017
Gabigol riparte dal Benfica: "L'Inter è il passato" (Foto: LaPresse)

L’Inter potrebbe decidere di intervenire sul mercato degli svincolati per assicurarsi un nuovo difensore centrale. In rosa il club nerazzurro ha solamente tre giocatori in quel ruolo, leggasi i due titolari Miranda e Skriniar e il panchinaro Ranocchia. Durante la finestra di trattative la società non ha potuto mettere le mani sugli obiettivi prefissati e di conseguenza potrebbe decidere di intervenire sui costi zero. Come sottolineato dai colleghi di FcInterNews.it ci sono una serie di giocatori liberi interessanti, come ad esempio Kirchhoff, 26enne ex Bayer Monaco e Schalke 04, che è stato lasciato libero per i troppi infortuni. Attenzione anche a Kolo Toure, anche se 36enne, Bassong, 31enne che vanta esperienza fra le fila del Tottenham, del Watford e del Norwich. Infine, il 35enne Joleon Lescott, che ha giocato in diversi club della Premier League ed in particolare nel Manchester City, squadra con cui ha vinto per due volte la Premier.

LE PRIME PAROLE DI GABIGOL

Prime parole da giocatore del Benfica per Gabigol. L’attaccante brasiliano, sbarcato dall’Inter nella giornata di ieri, durante le battute conclusive del calciomercato estivo, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Premium Sport, in cui ha ammesso: «Sono felice di avere un’alta chance e poter così dimostrare le mie qualità. L’offerta è arrivata ieri alle 15:00, in precedenza non c’era stata nessuna proposta ufficiale. L’obiettivo è riuscire a giocare il più possibile in modo da fare bene qui in Portogallo per poter tornare all’Inter». Il primo anno alla Pinetina non è andato come sperava lo stesso Gabigol, nonché l’Inter e gli addetti ai lavori: «Non so dire cosa non abbia funzionato in nerazzurro – ha proseguito l’ex giocatore del Santos – garantisco però che mi sono impegnato ogni giorno ed ero sempre pronto. Poi non ho giocato, pazienza». Infine un messaggio speciale ai suoi ormai ex tifosi, che Gabigol spera comunque di conquistare fra un anno: «Vorrei ringraziare tutti i tifosi per l’amore che mi hanno dato: voglio molto bene a tutti loro. Milano mi piace tantissimo: ringrazio l’Inter per questa opportunità. Spero di ricambiare un giorno l’amore che mi è stato dato. Forza Inter». Gabigol si trasferisce al Benfica con la formula del prestito oneroso da 1,7 milioni di euro più diritto di riscatto a 25. L’Inter avrà anche una percentuale su una futura rivendita. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

I DETTAGLI DI GABIGOL AL BENFICA

L’Inter ha chiuso il calciomercato estivo 2017 senza botti, ma portando comunque a termine qualche operazione. Spicca senza dubbio la cessione di Gabigol. Dopo appena un anno, l’attaccante brasiliano è stato venduto dal club meneghino, in seguito ad una stagione a dir poco disastrosa, condita da una sola marcatura. Alla fine l’ex calciatore del Santos giocherà in Portogallo, precisamente fra le fila del Benfica, squadra prestigiosa lusitana. Un’operazione non a titolo definitivo e di conseguenza non è da escludere che fra 12 mesi Gabigol possa rimettere piede alla Pinetina. Ma andiamo a vedere nel dettaglio questa trattativa: l’Inter otterrà 1,7 milioni di euro subito come oneri per il prestito, mentre il Benfica avrà il diritto di riscatto, e non l’obbligo, a 25 milioni, con i nerazzurri che godranno inoltre di una percentuale su un’eventuale futura rivendita. Il club meneghino, infine, pagherà il 40% dello stipendio di Gabigol che è di 3 milioni netti annui. La speranza è che il calciatore verdeoro possa finalmente esplodere. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

RETROSCENA MUSTAFI

Tra gli obiettivi di calciomercato sfumati del tutto per l‘Inter c’era anche il difensore dell’Arsenal Shkodran Mustafi. Il centrale, che in Italia avevamo visto alla Sampdoria, era davvero vicino fino a che una pretesa eccessiva ha fatto tirare indietro i nerazzurri. Spiega Piero Ausilio all’uscita dalla sede dell’Inter, e come mostrato da Premium Sport, che: “Era l’unica trattativa impostata quella per arrivare a Mustafi, ma quando ci siamo resi conto delle richieste del calciatore allora abbiamo capito che non potevamo andare avanti. Avevamo anche l’intesa con l’Arsenal, ma alla fine abbiamo deciso di lasciare perdere”. Ausilio ha speso inoltre buone parole per Andrea Ranocchia che è rimasto in nerazzurro e al quale ha dato fiducia sottolineando come questo valga tanto come uomo e anche come calciatore. Staremo a vedere se Luciano Spalletti riuscirà a rilanciare quest’ultimo.

BANDINI AL BRESCIA

E’ stata un’ultima giornata di calciomercato nella quale si è lavorato moltissimo anche sui giovani. L’Inter non è stata da meno delle altre e ha deciso di mandare a giocare qualche ragazzo per sperare di vederne esplodere le qualità già ammirate con la Primavera di Stefano Vecchi. E’ così che è stato ceduto in prestito al Brescia Andrea Bandini. Si tratta di un terzino destro classe 1994 che in carriera ha giocato anche sull’altra corsia con gli stessi risultati. L’anno passato il ragazzo ha giocato in prestito al Mantova e prima ancora con Sudtirol e Prato. Sarà per lui sicuramente una stagione importante e presto l’Inter potrebbe decidere di valutarne le potenzialità anche se c’è da dire che a ventitré anni il ragazzo è chiamato al primo dentro o fuori della sua carriera. Sicuramente per il Brescia è un buon acquisto perché è un giovane che può essere adattato inoltre a diversi ruoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori